La menta, tra proprietà e ricette

Fresca e profumata la menta è ottima per insaporire le tue ricette, ma anche per guarire diversi disturbi (anche in gravidanza) grazie alle sue proprietà

menta

La menta è un’erba aromatica fresca e profumata, che si coltiva in vaso oppure in giardino. È una pianta perenne e resistente, per questo è facile da coltivare. Tenetela sempre a portata di mano per sfruttare al meglio le sue mille proprietà.

Tè menta
Proprietà

Le sue foglie sono ricche di mentolo, un principio attivo che possiede proprietà disinfettanti e calmanti. Per questo, sotto forma di tisana, è particolarmente indicata nel caso di problemi gastrointestinali, per favorire la digestione e il corretto funzionamento del fegato.
È ottima anche per curare la tosse, il raffreddore e l’asma grazie alle sue proprietà spasmodiche e sedative. Sembra, secondo alcune ricerche, che sia addirittura capace di abbassare la temperatura nel caso di febbre alta.
Ha poi proprietà toniche e antisettiche, per questo è ottimo anche come collutorio, per rinfrescare le mucose della bocca e favorire la pulizia del cavo orale.  La menta è anche un buon lassativo naturale in grado di ridurre i gonfiori intestinali, migliorare la digestione e ripulire l’intestino.
Ma le proprietà della menta non si fermano qui. Una ricerca compiuta da studiosi iraniani inoltre avrebbe dimostrato l’efficacia della menta nel ridurre il mal di testa, sia sotto forma di olio essenziale che di mentolo. La menta infatti agisce sulla componente muscolo-tensiva alleviando la cefalea. Per questo è consigliata anche per i giramenti di testa e le nausee da viaggio. Grazie al suo odore pungente e alle sue proprietà, se bevuta come infuso prima di partire permettono di alleviare il mal d’auto.
La menta è anche un alimento senza nichel, adatto a chi è allergico a questa sostanza e deve seguire una dieta particolare. In questo caso questa erba aromatica è ottima per insaporire gli alimenti e creare piatti gustosi.

In gravidanza

Le erbe aromatiche e officinali, anche se sono naturali, possono rivelarsi dannose per il feto durante la gravidanza. Ciò è dovuto al fatto che ogni erba contiene delle sostanze chimiche che a volta possono essere pericolose per la salute del bambino. Per precauzione dunque, nei primi 3 mesi di gravidanza è meglio non utilizzare alcune erbe officinali soprattutto sotto forma di infusi perché è in quel modo che fanno più male. Sono quindi da evitare assolutamente la camomilla, il ginseng, l’iberico, il rosmarino, l’ortica, il sedano, l’uva urina, l’agnocasto e l’artiglio del diavolo. Si possono invece assumere tranquillamente la menta, il timo, lo zenzero, l’aloe vera e il tè verde.

Mojito party
Ricette

La menta viene utilizzata in cucina per realizzare tantissime ricette dal sapore fresco e dal profumo invitante. Grazie al suo sapore intenso si abbina benissimo alle carni che hanno un gusto forte come il montone, la pecora o l’anatra. È ottima anche per condire insalate e piatti estivi come il cous cous di verdure, i pomodori, i cetrioli, le melanzane e le zucchine trifolate o grigliate, insalate di verdure e le patate bollite.
Ma il modo migliore per assaporarla è accompagnarla al dolce, l’abbinamento perfetto è menta e cioccolato, usato per realizzare dolci, cupcake, biscotti e torte. Infine la menta piperita viene usata anche per guarnire e dare sapore ad alcuni fra i cocktail più famosi, come il mojto.


Vedi altri articoli su: Gravidanza | Salute |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *