Ascendente, significato e come si calcola

L’ascendente influenza il carattere di una persona in modo ancora più incisivo e profondo rispetto al segno zodiacale. Scoprite come calcolare l’ascendente.

Si può essere più o meno amanti degli oroscopi, ma una cosa è certa: il cielo sotto il quale siamo nati determina il nostro carattere. Non per niente si usa dire “è nata sotto una buona stella” per indicare una persona fortunata. O, nel senso contrario, “è nata sotto una cattiva stella”. La stessa espressione si usa per progetti o relazioni ed è legata all’astrologia. O meglio alla convinzione prettamente astrologica che le congiunzioni planetarie influenzino i destini umani. E se non il fato, il carattere di sicuro sì. Come altro spiegare, altrimenti, certe caratteristiche che sono proprie di una persona dal momento in cui viene al mondo, a prescindere dall’educazione? C’è chi nasce urlante, chi taciturno. E là dietro, c’è una stella a dirigere tutto. In questo senso, un’influenza fondamentale la dà l’ascendente: qual è il suo significato? E come si calcola l’ascendente? Intanto se volete scoprire cosa vi riservano le stelle, leggete l’oroscopo del mese qui.

Ascendente: sfumatura di una parola

Il sostantivo ascendente deriva dall’aggettivo ascendente, che a sua volta è participio presente di ascendere. Ascendere, dal latino ad- e scendere, significa salire, andare verso l’alto. Sostantivando ascendente, questa parola che dà il senso dell’altezza e della magnificenza, va a indicare varie cose. Ad esempio la persona da cui si discende per nascita. Ma ascendente significa anche l’influenza o l’autorità morale che si esercita sugli altri. Quante volte avete sentito l’espressione “Esercita un grande ascendente su di me”? Ecco, un po’ la stessa cosa capita con le stelle. Quei pianeti e astri luminosi che ogni notte popolano il cielo collocandosi come vien loro bene. Nel momento in cui nasciamo sono loro ad “avere un grande ascendente su di noi”.

Ascendente in astrologia: significato

In astrologia, secondo la definizione dell’Enciclopedia Treccani, l’ascendente è il punto dell’eclittica, ossia il segno zodiacale, che in un dato momento (per esempio, quello della nascita di una persona), si trova all’orizzonte orientale di un dato luogo. Secondo le credenze astrologiche questo fattore eserciterebbe un particolare influsso sulla sorte degli uomini. Si usa, infatti, l’espressione “ha un ascendente favorevole”. Ma in che modo questo avviene? Certo, secondo l’astrologia più ortodossa l’ascendente muove le linee del fato. Ma ha, soprattutto, un’influenza nelle vite umane per il modo in cui disegna i tratti salienti del nostro carattere, quelli che saranno propri di tutta la nostra vita. E che ne determineranno, in qualche modo, il percorso più o meno storto, più o meno dritto.

Segni zodiacali e ascendente

Ricapitolando, si può affermare che l’ascendente è quel segno zodiacale che sorge ad Est all’orizzonte nel momento in cui una persona viene al mondo. L’ascendente costituisce il punto di partenza della suddivisone in case del cielo al momento della nascita. Ed è per questa ragione che è molto importante: è, infatti, la rappresentazione di come si appare agli occhi degli altri. Un po’ come l’immagine che si sovrappone al nostro vero e proprio segno zodiacale, influenzando il nostro modo di essere. E se i segni zodiacali sono dodici, dodici sono i possibili ascendenti. Elenchiamoli: Ariete, Toro, Gemelli, Cancro, Leone, Vergine, Bilancia, Scorpione, Sagittario, Capricorno, Acquario, Pesci. Ognuno le sue caratteristiche, ognuno la sua sferzata di elementi positivi e negativi. E a seconda di quello che c’è ad Est nel momento in cui nasciamo, la nostra vita prenderà una diversa piega.

Le armonie col segno di nascita

L’ascendente quindi ha un ruolo fondamentale nel nostro modo di essere. O meglio, nel nostro modo di apparire al prossimo! La sua rilevanza è totale, ma la sua influenza non è sempre uguale. Molto dipende, infatti, dall’affinità del segno zodiacale dell’ascendente con il nostro segno zodiacale di base, ossia quella porzione di cielo che era sopra di noi nel momento in cui siamo nati. L’ascendente, infatti, può smorzare o esaltare le caratteristiche del segno di base, ossia il segno di nascita, a seconda della presenza di armonie o disarmonie con esso. Ad esempio, chi nasce sotto il cielo gelido di fine dicembre o primi di gennaio, ossia sotto il cielo del capricorno, potrebbe avere seri problemi con un ascendete ariete. I due segni, infatti, sono incompatibili. E in qualche modo lottano tra loro per avere la prevalenza, senza che nessuno dei due l’abbia vinta.

Questione di minuti

La primissima cosa fondamentale da sapere per il calcolo sia del segno di nascita che dell’ascendente è che, di sicuro, non ci basterà la sola data di nascita. Infatti, moltissimo dipende dall’orario in cui si è venuti al mondo. Un minuto in più o un minuto in meno e vi potreste ritrovare sotto un altro segno zodiacale, nonostante le date dei segni dicano una cosa diversa. Facciamo un esempio pratico. Si entra nella costellazione dei Gemelli il 21 maggio e si esce il 21 giugno. Ossia, in questo arco di tempo, il sole occupa i gradi dei Gemelli. Tuttavia queste date non sono precisissime. Può capitare, infatti, che il sole entri nei gemelli non esattamente alla mezzanotte del 21 maggio, ma qualche minuto o ora più tardi. Anche un nato nel 21 maggio, quindi, può rischiare di nascere sotto le stelle del Toro, che precede, appunto, il Gemelli. E così via.

Calcolare l’ascendente

Per calcolare l’ascendente, poi, l’ora di nascita è assolutamente necessaria. Infatti la prima delle operazioni da compiere quando si va alla ricerca del proprio ascendente è quella di trasformare l’ora della nascita in ora locale. Questo significa aggiungere o sottrarre alcuni minuti all’ora della nascita a seconda della città in cui siete nati. Se nati in un anno in cui vigeva l’ora estiva, togliete un’ora alla vostra ora di nascita. All’ora locale, poi, va sommato il tempo siderale. In questo modo si ottiene l’ora siderale. Per il tempo siderale esistono apposite tabelle. Poi si confronta il tempo siderale con la tabella degli ascendenti e in questo modo si ottiene la risposta sul proprio ascendente. È evidente che si tratta di una cosa complicata. Ma c’è una buona notizia: il web pullula di siti che calcolano automaticamente l’ascendente. Basta inserire data, ora e luogo di nascita e, con un click, si ottiene la fatidica risposta. Fatto? Vi piace il modo in cui apparite agli altri?

Ti potrebbe interessare anche

Capricorno

Affinità di coppia del segno Capricorno

Sagittario

Affinità di coppia del segno Sagittario

Oroscopo

Oroscopo e tradimento: quali sono i segni più infedeli

Bilancia

Oroscopo Bilancia per il mese di novembre 2019

Toro

Oroscopo Toro per il mese di novembre 2019

Capricorno

Oroscopo Capricorno per il mese di novembre 2019

Acquario

Oroscopo Acquario per il mese di novembre 2019

Ariete

Oroscopo Ariete per il mese di novembre 2019

Vergine

Oroscopo Vergine per il mese di settembre 2019

Scopri cosa prevedono le stelle per il segno della Vergine nel mese di settembre 2019.

Leggi di più