Fast food, 6 buoni motivi per evitarli

Vediamo con la nostra nutrizionista perché evitare i fast food e quali ricette alternative veloci e sfiziose possiamo proporre

fast food

Orientarsi nella giungla dei vari fast food, kebab, finger food, happy hour sta diventando sempre più difficile. Abbiamo vie di fuga di fronte questo vortice di cattive abitudini alimentari? Certamente sì. Ecco sei buoni motivi per evitare i fast food e qualche gustosa e salutare alternativa:

1. Si tratta di alimenti altamente calorici: anche il menu più semplice apporta più calorie del vecchio caro panino, che possiamo preparare con pane integrale, bresaola o prosciutto cotto, con aggiunta di foglie di insalata e pomodoro. Ma anche un piatto di caprese condito con un cucchiaino di olio extra vergine e origano o di prosciutto crudo sgrassato con melone. In questo modo il palato è soddisfatto e il peso rimane stabile.

hamburger di carote e ceci
Hamburger di carote e ceci
2. Il contenuto di grassi saturi e trans (quelli che si generano durante la frittura) è elevato, aumentando il rischio di danni gravi ai vasi sanguigni. Puntiamo allora su alimenti alternativi come il veggie burger e le insalate di riso venere, farro, orzo e grano saraceno, preparate con verdure fresche.

3. Non si possono trascurare gli alti livelli di sodio e di zuccheri semplici, sapientemente miscelati e aggiunti negli alimenti e nelle salse che li accompagnano, per spingerci a consumare quantità sempre maggiori di questi alimenti. Scegliamo piuttosto del roast beef o del salmone affumicato e delle verdure grigliate, accompagnati con una spruzzata di limone o di aceto.

4. Sono alimenti ricchi di conservanti, che favoriscono gli episodi di emicrania in chi è predisposto e la ritenzione idrica in noi donne. Orientiamoci invece su verdure ripiene di ricotta o tofu con erbe aromatiche o su frittate di verdura di stagione, accompagnati con pane di segale.

ricette mondiali
Simpatici pomodori ripieni di cous cous e verdure che apprezzeranno anche i bambini
5. Rappresentano un momento diseducativo, in particolare per i nostri figli, che finiscono per diventare dipendenti da questi sapori forti, con il rischio di trasformarsi precocemente in bimbi diabetici e ipertesi. Coinvolgiamoli nella scoperta di piatti sempre diversi come il couscous con verdure colorate e gamberetti.

6. Come non dimenticare la strategia aggressiva dei fast food? Con pochi euro mangia tutta la famiglia. Considerando la situazione economica attuale, la proposta è molto allettante. Ma la dieta mediterranea, un patrimonio dell’umanità secondo la FAO, è la soluzione ai nostri problemi. Un piatto di pasta al pomodoro e basilico fresco con una spolverata di grana o una zuppa di legumi cucinati in pentola a pressione, da gustare con un paio di fette di pane sono quanto di più veloce ed economico da preparare.


Vedi altri articoli su: Salute |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *