Come riparare i capelli dal sale del mare

Come riparare i capelli dal sale del mare

In estate occorre avere maggiore cura per i nostri capelli. Tra l’effetto della salsedine, del vento e soprattutto del sale potrebbero rovinarsi facilmente. Scopriamo come riparare i capelli dal sale del mare.

Le ferie sono alle porte o, per le più fortunate, sono già diventate una realtà. Ma come riparare i capelli dal sale del mare? Trascorrere lunghe giornate sulla spiaggia, concedendosi tuffi e infiniti bagni di sole, può danneggiare i nostri capelli. Specialmente se si hanno capelli decolorati e trattati chimicamente, gli effetti dei raggi UV, così come quelli della salsedine e degli agenti atmosferici – primo su tutti il vento – possono compromettere irrimediabilmente lo stato di salute della nostra chioma e scalfirne la bellezza. Così, accanto alla scelta della crema solare più adatta per il proprio tipo di pelle, è opportuno porre l’accento anche sull’importanza della haircare routine più adeguata alle proprie esigenze e alle proprie abitudini. Pelle e capelli, infatti, necessitano allo stesso modo di cure ad hoc quando si parla di vita da spiaggia. Ecco qualche consiglio di cui fare tesoro per rientrare dalle ferie con capelli belli, forti e in salute.

Salsedine sui capelli: gli effetti negativi

Nonostante a molte donne piaccia l’effetto del sale del mare tra i capelli – il tanto decantato stile beach waves per intenderci – è bene sottolineare che la salsedine sia estremamente dannosa per cuoio capelluto e chioma.
Procediamo con ordine. Il sale dell’acqua di mare ha sicuramente dei vantaggi e non a caso è spesso impiegato nella formulazione di spray texturizzanti e prodotti per lo styling. Prima di tutto, infatti, è in grado di sgrassare i capelli, cosa molto utile in caso di capelli grassi e cuoio capelluto che tende a produrre sebo in eccesso. Di contro, però, l’azione sgrassante del sale rischia di disidratare il capello, facendolo diventare secco e stopposo.

Questo dà vita al cosiddetto effetto rebound. Il rischio, infatti, è che il cuoio capelluto produca ancora più sebo, rendendo i nostri capelli ancora più grassi e accentuandone la tendenza a sporcarsi molto facilmente.
Un cuoio capelluto disidratato, inoltre, non consentirà mai ai capelli di crescere in modo sano: risulteranno sempre opachi, spenti e indisciplinati, difficili da mettere in piega e per questo sciatti e disordinati.
Insomma, meglio correre ai ripari per evitare di incappare in questi antipatici e fastidiosi imprevisti.


I prodotti per proteggere i capelli dal sole e dal mare quando si è in spiaggia

Prima di tutto, è fondamentale sciacquare sempre con acqua dolce i capelli dopo il bagno. Che lo si faccia servendosi di un’apposita doccia presente in spiaggia o con una semplice bottiglia di acqua minerale, è importantissimo che la salsedine non resti posata troppo a lungo sui capelli e sul cuoio capelluto. I capelli vanno sciacquati con attenzione, in modo da eliminare completamente ogni traccia di salsedine.

Così facendo, sarà poi possibile prendersi cura della nostra chioma adoperando prodotti in grado di proteggere e riparare i capelli dai danni del sale, del mare e nondimeno del sole.
Esistono in commercio molteplici prodotti pensati per la haircare da spiaggia, trattamenti di bellezza veri e propri di cui ogni donna dovrebbe avvalersi durante le vacanze. Si tratta, in particolar modo, di oli in spray caratterizzati dalla presenza di un fattore di protezione solare e da ingredienti in grado di nutrire e rinvigorire il capello, schermandolo dagli agenti esterni e riparandolo.

L’olio per capelli Nuxe Sun, per esempio, idrata e leviga i capelli grazie alla sinergia dei principi vegetali al suo interno, proteggendoli dall’azione del sole e del mare. Utile anche in caso di capelli tinti, è un ottimo prodotto da portare in spiaggia ed è molto facile da applicare.

Olio per capelli Nuxe Sun

Segnaliamo anche l’olio Kérastase Soleil Huile Sirene, un olio per capelli nutriente che enfatizza il movimento naturale della chioma conferendo alla capigliatura un effetto beach waves molto delicato e disciplinato. In questo caso, styling e trattamento sono garantiti da un unico prodotto multitasking.

Olio Kérastase Soleil Huile Sirene

Attenzione: consigliamo di non applicare mai questi prodotti sui capelli subito prima del bagno o di un’immersione. Sarebbe praticamente uno spreco, un consumo di prodotto del tutto inutile: meglio attendere di rientrare sulla spiaggia, risciacquare i capelli con acqua dolce e poi prendersi cura della propria chioma aiutandosi nella distribuzione del prodotto con un pettine a denti larghi in legno, districando lentamente i nodi.

Come proteggere i capelli dalla salsedine: la routine post mare

Per riparare i capelli dai danni della salsedine, è importante attuare alcuni accorgimenti non solo quando si è in spiaggia ma anche una volta rientrate a casa. Prima di tutto, è consigliato l’utilizzo costante – durante l’intero periodo di permanenza al mare – di maschere per capelli ristrutturanti che siano in grado di riparare, nutrire e rinforzare la chioma. La maschera per capelli in estate è protagonista indiscussa di una corretta haircare routine, uno step da non saltare mai.

Segnaliamo, per esempio, la Maschera intensiva capelli ristrutturante doposole Collistar, un prodotto pensato appositamente per la cura dei capelli al mare.

Maschera intensiva capelli ristrutturante doposole Collistar

Un’altra maschera capelli molto valida è la doposole SU/Hair Mask di Davines.

Maschera SU/Hair Mask Davines

Queste maschere per capelli doposole, solitamente, necessitano di tempi di posa relativamente brevi e possono essere utilizzate subito dopo lo shampoo.

Infine, ricordiamo che possono rivelarsi molto utili ed efficaci anche diversi rimedi naturali e fai da te. Gli impacchi, in particolar modo, sono i più adatti per la cura dei capelli stressati dalla salsedine e dal sole.

Sono consigliati impacchi ricostituenti e ristrutturanti a base di gel d’aloe vera, di olio di cocco o di Argan. Tutti ingredienti completamente naturali e dalle virtù benefiche ormai conosciutissime e testate in prima persona dalle donne particolarmente attente all’Inci e all’utilizzo di cosmetici green.
L’ideale sarebbe sciacquare i capelli dopo essere tornate dal mare ed effettuare un impacco da lasciare in posa per almeno 45 minuti o, ancora meglio, per tutta la notte dopo averli avvolti in un turbante di cotone o microfibra. Una volta trascorso il tempo necessario per far penetrare in profondità l’impacco, sarà possibile procedere con il normale shampoo.

Ricordiamo, inoltre, che durante il periodo estivo – specialmente se si è al mare – è preferibile limitare quanto più possibile l’utilizzo del phon e di tutti gli strumenti per lo styling, dalla piastra all’arricciacapelli.
Meglio l’asciugatura al naturale, per non stressare ulteriormente il capello.



Capelli effetto bagnato: la tendenza del momento
Hairstyle

Capelli effetto bagnato: la tendenza del momento

Hairstyle

Capelli raccolti: i look a cui ispirarsi

Hairstyle

Capelli biondi corti, i look più belli

Hairstyle

Grassi, sottili o trattati? Fai splendere i tuoi capelli ad ogni età

Accessori per capelli: 3 must dell'autunno
Hairstyle

Accessori per capelli: 3 must dell’autunno

Tendenza colore capelli: cosa andrà di moda in autunno?
Hairstyle

Tendenza colore capelli: cosa andrà di moda in autunno?

Estate e capelli ricci, tutti i tagli
Hairstyle

Estate e capelli ricci, tutti i tagli

5 hair look perfetti per il mare
Hairstyle

5 hair look perfetti per il mare

Ho gli occhi marroni: come mi trucco?
Come mi trucco

Ho gli occhi marroni: come mi trucco?

Qual è il make up più adatto per gli occhi marroni e come truccarsi? Scopriamo i prodotti e i colori che li valorizzano maggiormente.

Leggi di più