Piastra a vapore o classica: le differenze da sapere per dei capelli da diva

Tutti possiamo lisciare i capelli alla perfezione con la piastra, ma quale sarà la migliore da scegliere tra quella classica e la nuovissima a vapore?

Piastra a vapore o classica: le differenze.
Piastra a vapore o classica: le differenze.

Sul mercato ormai possiamo trovare tantissimi tipi di piastre per capelli in materiali di diversa tipologia.

Tra le varianti della piastra classica che possiamo acquistare vi sono quella in alluminio, quella in ceramica, quella in teflon, fino ad arrivare a quella in tormalina.

Quest’ultimo tipo di piastra classica, nonostante sia tra i meno economici sul mercato, consente ai capelli di scivolare meglio mentre la si utilizza e favorisce la lisciatura anche dei capelli più stressati.

Di recente però è arrivata sul mercato l’innovativa piastra a vapore.

Come funziona e in cosa si differenzia dalla classica?

La piastra a vapore dispone di un vero e proprio serbatoio che si può riempire di acqua.

Non appena la piastra raggiunge la temperatura desiderata, rilascia vapore e liscia i capelli senza disidratarli ma piuttosto nutrendoli.

Questa la principale differenza rispetto alla piastra classica per capelli. Utilizzando la piastra a vapore inoltre si preverrà e si combatterà la formazione delle doppie punte.

Sembra infine che la piega realizzata con questo innovativo tipo di piastra abbia una maggiore durata rispetto a quella che si realizza con la piastra classica.

La chioma, infatti, viene liberata dall’umidità e viene scongiurato l’effetto crespo legato alla presenza dell’umidità stessa nell’aria.

Utilizzando la piastra per capelli a vapore, quindi, si otterranno non solo capelli lisci ma anche più morbidi al tatto e con un aspetto più sano. Quindi questo tipo di prodotto per capelli si rivela alla fine come un vero e proprio trattamento di bellezza per la chioma.

La piastra per capelli classica, infatti, raggiunge temperature piuttosto elevate pur di garantire il risultato lisciante, ciò a discapito della salute del capello, che a causa dei ripetuti usi finisce con lo sfibrarsi, seccarsi e spezzarsi.

Prima di utilizzare la piastra a vapore però è necessario applicare sulla chioma un siero a base di pro-cheratina che protegge i capelli e dona loro luce ed un aspetto forte e robusto.

Sul mercato esistono già tantissimi tipi di piastre a vapore tra cui scegliere. Il nostro consiglio è sicuramente quello di evitare di optare per un modello troppo economico, perché finireste con il restare insoddisfatti del risultato ottenuto e con il desiderare di comprare una piastra a vapore migliore.

Tanto vale quindi fare subito un’unica spesa magari più elevata, ma acquistando sicuramente un prodotto più efficace e valido.


Vedi altri articoli su: Capelli lisci | Capelli lunghi | Capelli ricci |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *