Tornare single a 40 anni è difficile ma si può fare!

Tornare single a 40 anni è difficile ma si può fare!

Ammettiamolo, tornare single a 40 anni fa ancora paura, ma la paura è insensata. Riprendere a stare bene è possibile.

Quando si hanno vent’anni la vita, nella maggior parte dei casi ti sorride, sempre o quasi sempre e, se il fidanzato di turno ti molla ne fai un dramma per un po’ ma poi guardi fuori e capisci che hai una marcia in più per ripartire. Ma se si torna single a quarant’anni l’effetto è lo stesso?Che sia una separazione voluta da entrambi o meno la donna, rimasta sola dopo anni di relazione non riesce subito a vedere il sole. Le uniche cose che riesce a vedere sono: il numero prima dello zero, quella piccola ruga che non si maschera bene vicino al labbro e quei capelli bianchi che iniziano ad incedere sulla testa. Ma si può tornare single e restare con il sorriso stampato in faccia? Certo che sì.

Come sopravvivere i primi giorni

Sei tornata da sola e adesso non sai cosa fare? Senti solo tanta tristezza, solitudine e dolore attorno a te? Non preoccuparti sei sulla strada giusta per la guarigione. È normale sentire il peso del vuoto attorno, tornare a casa e non trovare nessuno ci fa paura, quasi quasi sentiamo la mancanza della sua roba sporca in giro per casa. È tutto normale, il primo passo per tornare ad essere felici è capire che qualcosa nella nostra vita è cambiato. Allora, nei primi giorni dopo la rottura con il tuo amore di una vita, prenditi del tempo per te, se puoi anche qualche giorno di ferie dal lavoro. Non riempire le tue giornate, non organizzare un viaggio che ti porti lontano da quella casa che ti ricorda troppe cose, in quella casa dovrai tornare dopo il viaggio. Allora resta lì, tra quelle mura, prenditi il tuo tempo per riempire nuovamente la tua casa di nuovi profumi, nuovi oggetti solo tuoi. Prenditi il tempo per essere triste, perché è assolutamente normale.

Non far diventare il frigo il tuo miglior alleato

Il confort food è certo quanto di meglio serve in certi casi ma vivere di panini, patatine e gelato non diminuirà il tuo sconforto ma farà salire l’ago della bilancia. Concediti qualche piacere in cucina ma non strafare, se hai bisogno di piangere guarda un film commovente non i tuoi chili che aumentano, se hai bisogno di sfogarti vai in palestra non fiondarti dentro il frigorifero.

Pensa a te

Tu sei la tua migliore amica e per questo devi pensare a te stessa. Adesso che la vita a due non c’è più tu sei la tua prima alleata. Curati, fatti bella, non lasciarti andare, non pensare che senza di lui la tua vita sia finita e che mettere quel bel rossetto che ti valorizza le labbra non serva a niente. Serve, serve prima di tutto a te che hai bisogno di ritrovare un nuovo equilibrio nella tua esistenza.

Dopo la prima fase di sconforto la tua vita riprenderà a pieno regime e senza che tu te ne accorga avrai di nuovo voglia di uscire con le amiche, restare sola in casa a guardare la televisione non ti farà più paura così come non ti verrà il magone quando apparecchierai per uno, sapendo che tu basti a te stessa anche se fino a qualche settimana prima ti sentivi triste, sola e abbandonata.   


Vedi Anche


Ti potrebbe interessare anche

Le donne tira e molla, perché lo fanno?
Single e Dating

Le donne tira e molla, perché lo fanno?

Single e Dating

Estate e flirt, come sapere se durerà

Ragazza domanda
Single e Dating

Non avete ancora trovato l’anima gemella? Ecco perché

Party
Single e Dating

2 giugno per single: cosa fare

Gelosia: come liberarsene
Single e Dating

La gelosia fa male alla coppia: ecco come smettere

Single: come mai?
Single e Dating

Perché non riesco a trovare un ragazzo

Single e felice.
Single e Dating

Felicemente single: quando stare da soli non è poi così male

Single e felice
Single e Dating

Single: come rimettersi in gioco dopo una storia d’amore

Single e Dating

Estate e flirt, come sapere se durerà

Estate tempo di flirt, ma come capire se durerà anche quando la vacanza sarà finita? Ecco i segnali da cogliere per non sbagliare.

Leggi di più