Costumi retrò

Costumi retrò

Texture vichy, look marinaretto, pois rossi, blu, neri e gialli e modelli cocktail per reinterpretare lo stile Pin-Up

-
10/06/2013

Quest’anno vi sembrerà di incontrare sulle spiagge d’Italia delle nuove Joan Collins, Jane Fonda, Liz Taylor o Farrah Fawcett: il must have è il cotume retrò , da declinare sul vostro stile ma sopratutto pensato per la morbida sensualità delle pin-up.  Le stampe sono le righe, la vichy, i pois, il monocromo e il ghepardato, su modelli a coulotte o vita alta. Il costume intero vi darà un’aria sexy ed elegante nelle nuove linee di lusso di Dior, Vanessa Bruno e Andres Sardà.

Vediamo queste ipotesi nel dettaglio.

 Stampa vichy degli anni ’40

[dup_immagine align=”alignnone” id=”24214″]

Tornano  di moda il quadrettato e le balze: per dare un tocco contemporaneo e sportivo, indossatelo sotto a una gonna di jeans o con degli shorts, con una camicia bianca aperta e un paio di Superga bianche, apparirete sensualmente giovani.

Divertenti la coulottina con banda bianca e il corpetto di Seafolly. La fascia a fiocco del modello di Mademoiselle è solo per seni ultratonici! Modelli più economici da Benetton e Etam.

A ritmo di pois

[dup_immagine align=”alignnone” id=”24221″]

Avete un paio di dottor Shultz? Gli zoccoli sono adattissimi a queste linee retrò  a pois a cui abbinare una grande borsa da spiaggia di tela colorata. I colori primari vincono quest’anno: blu, giallo e rosso su bianco (o viceversa) e collezioni più eleganti propongono anche il bianco e nero. Se Calzedonia, Velvette, Monoprix e Dorothy Perkins giocano con qualche fiocchetto, Topshop ammicca alle più giovani e allo stile rockabilly sostituendo i pois alle fragole.


Leggi anche: Taglie americane e taglie italiane: convertitore e come districarsi

Il costume più elegante della stagione è sicuramente quello di Tooshie: un intero con canotta gialla e delicata su mutandina bianca (solo se potete già sfoggiare una pelle ambrata e luminosa).

Righe e stile marinaretto

[dup_immagine align=”alignnone” id=”24224″]

Il blu navy in spiaggia pare uno stile intramontabile. Ogni anno questo colore è presente in quasi tutte le collezioni ma nel 2013 ammicca alla nouvelle vague e alcune linee, come quella di Roxy, sono decisamente divertenti.

Aggiungete agli acquisti un prendisole bianco di lino e un paio di espadrillas blu o bianche e il gioco è fatto, l’eleganza acqua e sapone ripaga sempre. Per le vere Pin-Up: non perdetevi i modelli Etam di coulotte a vita alta, con un paio di maxi orecchini sembrerete davvero Joan Collins.

Eleganza di altri tempi: lo stile cocktail

[dup_immagine align=”alignnone” id=”24218″]

Per mete chic e cocktail a bordo piscina il trucco è la sobrietà.

Sottolineano le forme con intelligenza i modelli di  Surikizu, Christian Dior e Tamtam che posizionano sapientemente delle linee orizzontali sotto al seno o sul punto vita. Se volete impressionare osate un Andres Sardà, ma se invece volete mostrarvi vere donne di classe non mancate il bellissimo modello di Vanessa Bruno.

Su sandali bassi in cuoio, occhiali da sole da diva e cappello di paglia colorato o nero. Evitate cavigliere, anellini al piede o tatoo all’henné:  tutto ciò che è etnico fa a pugni con questo stile. 


Potrebbe interessarti: Guida alle taglie di abbigliamento dei neonati

Quando la donna é felina

[dup_immagine align=”alignnone” id=”24216″]

Infine, per le vere dive, ritorna (anche se poi non è mai scomparso veramente) “l’effetto savana“.  Texture ghepardo e giochi di intrecci su costumi interi saranno di monda anche quest’anno ma con una direzione “vintage”.

Per questo stile ci sono due approcci: per alleggerirlo basta usare molto il “bianco” ed evitare i gioielli, provare per credere. Se invece volete essere eccessive, allora la parola d’ordine è “esagerare”: le zeppe devono essere vertiginose, i gioielli non devono mancare e devono rifarsi alle nuances hip pop, orologio dorato e mega cappello in paglia nero.

  • Scrittore e Blogger