Inverno in tweed, i pezzi must have

Inverno in tweed, i pezzi must have

Ormai di moda da diversi anni il tweed scalderà i nostri look di questo inverno. Nella versione maxi e in total look sarà il tessuto cult di stagione.

Ormai di moda da diversi anni il tweed scalderà i look anche di questo inverno. Nella versione maxi e in total look sarà il tessuto cult di stagione. Il tweed nel prossimo inverno sarà di nuovo di grande tendenza. Regalerà un tocco chic al nostro look invernale. Riapparso da alcuni anni nelle collezioni di alta moda come in quelle del fast fashion, il tweed tornerà nei nostri outfit di questo inverno 2019.

Il tweed e la sua lunga storia

Il tweed è un tessuto di origini scozzesi, tipico dell’abbigliamento maschile. Non è semplice da definire come tessuto proprio a causa delle diverse varianti in cui esso si presenta, delle ragioni costruttive e l’impiego di diverse tipologie di lana utilizzata.

Infatti, queste ultime, derivano da razze ovine molto pregiate. In base alla razza scelta si possono individuare: Shetland-Cheviot, Saxony Tweed. Altre tipologie di tweed prendono il nome dalla posizione geografica.


Tra le categorie più importanti del tweed si può citare la predominanza dell’Harris-Tweed, tessuto inglese per antonomasia. Divenuto marchio già dal 1909, i suoi filati hanno la peculiarità di essere molto grossi e ottenuti dalla pura lana 100% vergine.

Lo Scottish-Tweed è più ruvido e consistente, questa particolarità lo rende adatto a giacche tipo Nortfolk.

Chanel ne rimase ammaliata vedendolo indossato, durante delle battute di caccia, dal suo amico il Duca di Westminster. Divenuto il suo tessuto prediletto, reinterpretato nel colore bianco e declinato per la moda femminile degli anni ’20, viene dalla designer alleggerito, reso più morbido e fluido.

Da questo momento in poi il tweed nel colore bianco ha fatto molta strada, divenendo una icona della Maison Chanel.

Grazie alla collaborazione di Karl Lagerfeld, entrato nella Maison Chanel nel 1983, e Françoise Lesage il tweed si evolve.

Lesage attraverso le sue agili ricamatrici forniva, con la sua rinomata Maison, i meravigliosi ricami presenti sugli abiti delle collezioni firmate Chanel.

Agli inizi degli anni ’90 Lesage spinto dallo stesso Lagerfeld, ma ancor più dal desiderio di diversificare la sua Maison specializzata in ricami, fonda un Atelier tessile. Nell’Atelier proponeva un tweed di eccellente fattura, sofisticato e unico. Attraverso l’assemblaggio di filati di differenti materiali, riesce a realizzare una lavorazione mai vista prima.

Lesage infatti combinava materiali tra loro inconsueti. Paillettes, nastri in velluto, organza, lacci in pelle, fili di lurex, sono solo alcuni di questi. Questa tessitura ha conferito l’originale tweed firmato dalla Maison Lesage.

Cosi nel 1998 presenta il suo nuovo tweed alla Maison Chanel, da utilizzare nelle collezioni pret-à-porter.  Soltanto dal 2008 progetterà e presenterà il tweed per la collezione Haute Couture di Chanel.

Il tweed Lesage e la sua particolarità

Il tweed firmato Lesage è caratterizzato da una vasta gamma di fili in numerose varianti di materiali. Viene realizzato intrecciando trama e ordito (i fili che vengono tesi sul telaio ai quali successivamente si intreccia il filo di trama). L’ordito è quindi lo sfondo del tessuto che sosterrà l’assemblaggio dei fili di diversi materiali. La trama, infilata orizzontalmente nell’ordito, conferisce a questo tessuto così lavorato originalità e unicità, caratteristiche peculiari del tweed usato dalla Maison Chanel.

Ritorna di moda grazie alla spinta moderna e creativa di Karl Lagerfield che aggiunge catene, frange e inserti. Dalla metà degli anni ’80 infatti il tweed non è mai mancato dalle collezioni Chanel.

Applaudito, riconosciuto e amato da tutto il mondo, è infatti un tessuto che viene riproposto annualmente nelle collezioni invernali, e non, firmate Chanel.

Il tweed ha vissuto negli ultimi anni un’altra evoluzione 

Da tessuto prevalentemente invernale o autunnale, il  nuovo must del tweed è quello di essere presente anche nelle collezioni della primavera-estate. Al filo di lana si è sostituito il cotone, la seta, il lino alleggerendo così il peso della tessitura. In questo modo è diventato un evergreen, da indossare tutto l’anno.

Quali saranno i capi in tweed must have di questo inverno?

Possiamo piuttosto citare le nuove interpretazioni ed evoluzioni di questo tessuto. Le declinazioni del tweed di questo inverno 2019, proposte dal fast fashion, dall’alta moda e dal prêt-à-porter sono tante. Ecco alcune idee e ispirazioni per un outfit alla moda.

La borsa in tweed. Già da qualche anno utilizzato come tessuto per borse dalle dimensioni più ridotte, ora lo possiamo trovare nelle maxi-bag o shopping bag.

Stivali e anfibi in tweed. Presente sulla tomaia di scarpe basse e classiche, come sui tronchetti. Una novità è l’inserimento del tweed nella tomaia di stivali alti, di anfibi e ankle boots. Abbinato ad intarsi in pelle, per rompere otticamente la continuità del tessuto, nella proposta di Zara.

Cappelli in tweed: con visiera e catenella, come in quelli più classici a falda larga.

Nella collezione Chanel F\W 2019-2020, lo abbiamo ammirato in total look e nella nuova interpretazione del maxi-tweed pièd-de-poule.

Il maxi-tweed è senz’altro un must have di questo inverno.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è fall-winter-2019-20-5-8819557335070.jpg
Chanel Collezione Fall 2019

Proposto con il cappello abbinato renderà il nostro cappotto un capo cult, ma solo se il look sarà in total tweed.  Più classico il completo in total tweed con motivo in pied-de-poule. Nuovo e molto fashion nel cappotto maxi.

Il tweed total look conferisce con molta facilità al nostro outfit un allure bon ton. Inoltre se spezzato con una tinta unita o un denim, può diventare più casual chic.

Un’idea molto trend ? La classica giacca corta in tweed, meglio se con frange, abbinata ad un jeans.

Inoltre il blazer in tweed, altro must have invernale, abbinato ad una maglia a collo alto sarà un ottima scelta per un look casual glam.

Perfetto il  maxi-tweed pied-de-poule anche per la mini-skirt, indossata con cuissardes o ankle boots e giacca in pelle.

D’obbligo citare un look classico della Maison Chanel: il completo giacca corta e gonna dritta sotto al ginocchio in tweed. Come rendere più attuale, e meno classico il look? La scelta potrà cadere nel tweed dai colori moda di questo inverno: il blu, il rosso, l’arancio o il rosa. Nuovo anche l’abbinamento con gli ankle boots.

Chanel Collezione Fall 2019

Altra novità l’abito in tartan tweed proposto da Shein. Nella versione mini-dress e con fondo rosso per un look contemporaneo e molto trendy. Quale sarà il tuo capo in tweed per questo inverno 2019?



Abbigliamento

I completi in stile maschile tornano alla ribalta

Non avete ancora una gonna in pelle? Prendetela ora!
Abbigliamento

Non avete ancora una gonna in pelle? Prendetela ora!

Second-hand fashion tutti i benefici
Abbigliamento

Second-hand fashion tutti i benefici

Il colore lavanda sarà il colore dell'inverno
Abbigliamento

Il colore lavanda sarà il colore dell’inverno

Abbigliamento

Quali colori indosseremo nell’autunno inverno 2019/2020?

Abbigliamento

5 look da sfoggiare in autunno

Abbigliamento

Coprire le gambe ma non troppo: i modelli delle gonne di tendenza

Blazer, i modelli più belli dell'autunno
Abbigliamento

Blazer: i modelli più belli dell’autunno

Autunno in jeans, ma quali modelli andranno di moda?
Abbigliamento

Autunno in jeans, ma quali modelli andranno di moda?

L’autunno 2019 sarà un “autunno in jeans”! Sono tanti i modelli da scegliere per essere sempre alla moda, scoprite qui i più belli da avere assolutamente!

Leggi di più