L’abbigliamento donna che a lui non piace: i ‘no’ degli uomini in fatto di look

Voi adorate le zeppe e lui le detesta. A voi piacciono stampe e fantasie romantiche e a lui fanno venire l'orticaria. Donne e uomini hanno idee molto diverse in fatto di stile: scoprite qui i capi che "loro" non vorrebbero mai vedervi addosso

Gli uomini e le donne sono diversi e in fatto di abbigliamento molte cose che lei adora a lui non piacciono...
Gli uomini e le donne sono diversi e in fatto di abbigliamento molte cose che lei adora a lui non piacciono...
  • Gli uomini e le donne sono diversi e in fatto di abbigliamento molte cose che lei adora a lui non piacciono...
  • Voi adorate i sandali con la zeppa? Lui li detesta. Nella foto il modello Ariana rosa Paloma Barcelò
  • Se le zeppe sono di sughero, l'idiosincrasia maschile per il genere tocca vette inimmaginabili. Nella foto il modello Portia 120 Jimmy Choo
  • Bellissimi i sandali da schiava e grande trend di stagione. Peccato che agli uomini non piacciano. Nella foto il modello Sparta Stuart Weitzman
  • Voi state comode con le scarpe con la suola rialzata, ma per lui sono un abominio. Nella foto il modello Interactive Hogan
  • I fratini e tutti i modelli simili incassano un secco no. Nella foto le Gizeh Birkenstock
  • I clogs, o zoccoli chiusi, sono uno dei must della PE 2015. Ma indovinate? Gli uomini li detestano. Nella foto un modello di Prada
  • Pensate di essere sexy con gli stivali a metà coscia? Sbagliato... Nella foto il modello Ka Ching di Asos
  • Sorpresa, sorpresa! A lui le ballerine piacciono. Nella foto le Shirley di Pretty Ballerinas
  • Il comouflage è di moda e vi piace, ma lui preferirebbe che indossaste altro. Nella foto la borsa Anita Large Borchie Marks&Angels
  • Cuoricini, pupazzetti, cuccioli, stampe romantiche? Per lui è no. Nella foto pull cashmere con cuore ricamato di Valentino
  • Le frange incassano un deciso no. Nella foto il vestito Flexi di Mango
  • Il pizzo va bene, ma senza esagerare. Nella foto l'abito corto in pizzo con cintura intrecciata in vita Fixdesign
  • La minigonna sì, a patto che siate alte, con le curve al posto giusto e gambe chilometriche. Insomma, praticamente un no. Nella foto un modello in jeans di Pimkie
  • La gonna lunga suscita perplessità, soprattutto se con inserti di pizzo e/o in jeans. Nella foto il modello Kaila Aniye By
  • E niente... A lui i jeans strappati non piacciono. Nella foto il modello Momfit Stradivarius
  • Jeans bianchi? Anche no. Nella foto il modello Skinzee0851 Diesel
  • Il leggings va bene, ma deve essere
  • Nell'intimo va bene praticamente tutto, tranne slip e reggiseno con maxi scritta del brand. Nella foto il completo Dual Tone Convertible Calvin Klein

Avete studiato il vostro look nei minimi dettagli. Scelto accostamenti dopo infinite prove. E soprattutto indossate quel capo. Quello per cui avete battuto a tappeto tutti i negozi della città. Così, quando chiedete a lui cosa ne pensa e vi risponde con un laconico, “sì, sei carina, ma quella roba lì non si può vedere“, indicando proprio il piece of your heart, il litigio è nell’aria.

Ok, ci sta che ve la prendiate, ma la (dura) verità è che ci sono alcuni capi del guardaroba femminile che gli uomini detestano cordialmente. Quali? Noi di UnaDonna l’abbiamo chiesto ai diretti interessati e come nella “indagine” sul make up le sorprese non sono mancate!

Scarpe e dintorni

Sedete, respirate e fatevene una ragione. Se Cenerentola anziché la scarpetta di cristallo avesse perso un sandalo con la zeppa starebbe ancora facendo i lavori di casa per le matrigna e le sorellastre. Agli uomini le zeppe non piacciono (a parte un timido “non sono il male assoluto“). E se sono di corda o in sughero men che meno.

Le scarpe aperte in generale suscitano diffidenza nell’universo maschile. Il motivo? Presto detto. A lui i vostri piedi piacciono. Se sono fatti bene e curati. Le dita strizzate come salsicciotti? Orrore. I talloni screpolati? Doppio orrore. E dategli torto.

Per questa ragione e per l’effetto salsicciotto esteso a polpacci degni di Roberto Carlos pure i sandali alla schiava sono bocciati senza appello.

Nel calderone degli “impresentabili” finiscono anche le calzature con la suola rialzata (“sembrano scarpe ortopediche“), i “fratini”, i clogs ovvero gli zoccoli chiusi con tacco o zeppa e gli stivali a metà coscia.

A sorpresa, le vituperate ballerine incassano un consenso unanime, mentre sandali e décolleté portati con calzino fashion come andava di moda lo scorso inverno vengono bollati come “inguardabili“.

Esci da questo guardaroba!

Indossate spesso capi camouflage? Occhio, perché potreste ritrovarvi a combattere una partita di paintball in un non meglio precisato bosco. A lui lo stile militare non piace, o meglio: gli piace nel giusto contesto. Ovvero la guerra e i giochi di ruolo. Quindi non fategli arrivare segnali dei quali potreste pentirvi.

Se pensate di averla passata liscia perché per voi di mimetico ci sono solo i camaleonti, sappiate che anche la vostra adorata felpa con maxi stampa di cuori è da pollice verso. Più in generale, gli uomini bocciano tutti i disegni e le fantasie “zuccherose”, troppo romantiche o pretty, compresi pupazzetti e animali.

Incassano un sonoro no pure i capi (e gli accostamenti) multicolor e sgargianti, le frange e il pizzo quando vi trasforma in un sacrilego incrocio tra una cocotte e la sua adorata nonna.

Donne con le gonne (e i pantaloni)

Le gonne agli uomini piacciono, ma attenzione al modello.

La minigonna è vista come un pezzo d’antiquariato e comunque sdoganata solo se siete alte e avete le curve al posto giusto e le gambe lunghe (in pratica se siete cugine prime di Irina Shayk), mentre la gonna lunga di jeans e/o con inserti di pizzo e quella a palloncino sono bocciate senza appello.

Sul fronte pantaloni, invece, non piacciono i jeans strappati – con buona pace delle fashioniste – e sui modelli skinny si registrano alcune perplessità. I jeans bianchi, invece, incassano un no deciso.

Per quanto riguarda i leggings, infine, l’universo maschile è unanime nel dire che devono essere “appropriati”: alla persona, al contesto e – soprattutto – alla taglia.

Intimo da urlo

Gli uomini sull’intimo sono molto “elastici” e un po’ feticisti. Se comprate stock di slip con fantasie e disegni improbabili al mercato, siete le regine dello spaiato, avete un animo spartano o, al contrario, eccedete in pizzi, tulle, ricami e chi più ne ha più ne metta, a loro va bene. Anzi, vi trovano sexy. Ma mai e poi mai slip e reggiseno con il nome o il logo del brand a caratteri cubitali.

E’ un’idiosincrasia comune al 99% degli uomini e considerato che tra tante “magagne” ben più gravi dell’intimo femminile la tirano fuori praticamente tutti, significa che è veramente una cosa che li turba.

Il motivo? Forse l’idea che siate “marchiate” con il nome di un altro fa riaffiorare in loro retaggi ancestrali, ma sull’argomento il terreno si fa sdrucciolo…

Ma come ti vesti?

Il singolo capo può essere un problema, ma quello che davvero guardano gli uomini nelle donne è il look nel suo insieme e lo stile. E come per il make up, anche in fatto di abbigliamento semplicità e naturalezza vincono a mani basse. Non che non apprezzino un outfit sofisticato, tutt’altro. La discrasia sta nel fatto che spesso – molto spesso – ciò che per l’universo femminile è sensuale, seducente, ricercato, per quello maschile è volgare, dozzinale, ridicolo.

Ora, si potrebbe – e si può – obiettare che vale anche il contrario, ma perché perdere l’occasione di entrare nella testa di lorsignori e provare a capirne i processi mentali? E soprattutto i gusti?

A finire nel mirino, in modo particolare, il mannish style e, all’opposto, i look da vamp. Blazer, camicia o top o t-shirt, jeans skinny e tacchi non piacciono. Così come non piacciono micro canotta con maxi décolleté, short o mini e zeppe (già di loro tra i “no”).

Più in generale, agli uomini non piace il “troppo”. Che si tratti di colori, fantasie, materiali, forme, dimensioni e numero di capi e accessori, gli eccessi in una direzione o nell’altra li mettono sulla difensiva. Perché? Perché pensano che nel pacchetto “troppo” ci sia la fregatura…


Vedi altri articoli su: Abbigliamento | Cosa mi metto | Intimo | Scarpe |

Commenti

  • Antonymous

    Ciao, diciamo che, non vorrei essere banale, ma donne e uomini sono molto diversi ancora più che gli uni dagli altri tra di loro. Ci sono donne che non sopportano fantasie romantiche altre che ci vanno pazze e a me le zeppe piacciono (ovviamente dipende dal modello) e anche le ballerine, quindi di quali uomini e donne stiamo parlando? :)
    Per gli uomini è invece che purtroppo gli si è insegnato a rifuggire il femminile (o per la precisione una delle sue espressioni estetiche tipiche, in buona parte culturali, basti vedere come cambiano nel tempo e nello spazio) e a dissociarvisi come fosse un mondo affabulato, quindi i cuoricini non sarebbero virili.
    Ma come detto ci sono anche molte donne a cui non piacciono, a me personalmente anche in una donne non piacciono troppi cuoricini, non perchè sarebbe una cosa poco “virile”, ma perchè può sembrarmi una cosa artefatta che perpetra una idea distorta di donna “vispa Teresa” come connaturato all’essere donna, quando non è così.
    Cenerentola è passata, è normale che una donna possa avere un 38 o 40, o vogliamo tornare al famigerato “piede di giglio” e altre amenità :D?
    Sulle minigonne non ci siamo lo stesso, non solo la volgarità dipende da chi e come la porta, da come cade il modello etc, ma non sono nemmeno necessarie gambe perfette.
    Ovviamente basta che non siate chiuse (voi dell’articolo, intendo) all’idea che un uomo possa indossare elegantemente pantaloni corti e sandali, non si sa mai con tutti questi ruoli di genere.

  • Silvia

    Gentile Antonymous,
    la ringraziamo per aver voluto condividere il suo pensiero.

    Un cordiale saluto,
    Silvia Artana

  • m

    Salve a tutte,
    si agli uomini non piacciono tante cose….ma noi vogliamo sempre piacere
    a loro o a noi stesse?
    mettete quello che vi piace e lo porterete bene e sarete desiderate
    m

  • Antonymous

    Condivido M, lo stesso vale per (noi) gli uomini ;).

  • milla

    Salve, anche al mio non piacciono tante cose, eppure sulle altre gli vanno bene. Su di me i tacchi anche se bassi, le “scollature”, le “mini” quasi al ginocchio , ecc. sono sempre troppo per lui. Com’è questa storia?

  • Antonymous

    @Milla
    Mi sembra avere problemi seri e la temuta sindrome di scissione delle donne in madonne e meretrici, non riesco a spiegarmi altrimenti come elementi di sensualità sobria e moderata su di te sono visti male e come troppa pelle in vista, e sulle altre donne andrebbero invece bene. Non voglio essere malizioso, ma troppo spesso è proiezione, teme forse che tu susciti in altre donne gli stessi sguardi che queste suscitano in lui? Vedo mania del controllo che nasconde mille insicurezze, io stesso sono pieno di insicurezze, ma queste mi sembrano patologiche. Non sarà che guarda troppo le altre, quindi? E normalissimo guardare e notare altre persone del sesso opposto durante una qualsiasi relazione etero, per esempio, ma non così. Puoi star tranquilla che se “sono troppo” è perchè gli piacciono, anzi magari le trova anche più provocatorie di tacchi alti, gonne oltre mezza coscia e scollature profonde, ma forse proietto perchè sono io ad essere attratto da questo stile ;) con maggiori possibilità espressive e per come simboleggia il non voler puntare sulla pelle in vista avendo al tempo stesso la sicurezza di mostrarla e non nasconderla.

  • Antonymous

    “forse che tu susciti in *altre donne* gli stessi sguardi che queste suscitano in lui? ”
    Ops, volevo dire “in altri uomini”.

  • milla

    Hai ragione Anonymous penso che il mio modo di vestire in generale gli piaccia, anche quando qualche volta azzardo un pò con qualcosa di più evidente. Lui si fida di me ma è lo sguardo degli altri su di me che lo innervosisce,però vengo guardata anche senza essere in tiro quindi non può farci nulla. Però mi dispiace comunque che trucchi e abbigliamenti che lui non vorrebbe che indossassi, in realtà gli fanno cadere più l’occhio sulle altre.

  • Antonymous

    Ciaoissimo Milla, che piacere, questa inattesa replica! Ripassavo qui per caso e ti rispondo volentieri. Oddio, non è che abbia altro da aggiungere. Ecco, puoi fargli capire che ti guardano lo stesso, appunto, e che appunto non tutti gli uomini sono uguali e se lui è nel gruppo che apprezza particolarmente scollature o altro, proprio per il motivo suddetto di rilassarsi e lasciarsi andare, se questo è un suo gusto o preferenza e lo ritrova nella ragazza che ama, che non è una qualunque che potrebbe guardare in strada, dovrebbe essere felice e come lui può guardare altre, altri possono guardare te, cosa che fanno comunque anche se indossi i pantaloni e abiti accollati, come d’altronde faccio io, ovviamente con discrezione, senza esibizionismo e come parte del “panorama”, spero di non oggettificare nessuna (scherzo, ci mancherebbe, tutte le persone guardano ^_^), mica vuol dire che ti vogliono saltare addosso! O è quello che lui pensa di fare e “proietta”? Credo e spero di no.
    A volte l’ironia stempera le cose, magari d’estate, se lui si mette in sandali e pantaloni corti, puoi dirgli la stessa cosa, e tutta questa pelle? Da una parte gli fai capire che apprezzi, dall’altre lo metti davanti ad un paradosso. E’ anche un test, se comincia a tirare fuori che per le donne è diverso e altre supercazzole può essere un campanello d’allarme. Non subito, nel senso è diverso fino ad un certo punto, perchè ovviamente anche se uno viene guardato con apprezzamento e alquanto più difficile che rischi l’aggressione da parte di una donna. Ma di giorno è impossibile pressochè in ogni caso.
    A te capita di guardare altri, non dico quanto lui, ovviamente e non per questo l’amore è in discussione, solo una curiosità.
    Gusti personali, mi piace sia un trucco evidente ma garbato, come ombretti colorati, che il viso acqua e sapone, ma adoro gli smalti scuri. Il trucco pesante lo trovo bello se artistico, come l’eyeliner esteso verso le tempie o verso il naso, ma non troppo grosso o pestato tipo Amy Winehouse per dire, buonanima e gran voce e canzoni P.s.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *