Il make up che piace a lui: i sì e i no degli uomini in fatto di trucco

Ore e ore passate davanti allo specchio alle prese con complicati make up per scoprire che il vostro lui vi preferisce acqua e sapone. Volete sapere che cosa pensano gli uomini del trucco? Leggete qui: le soprese non mancano!

Trucco pesante sugli occhi,
Trucco pesante sugli occhi, "maschera di cera" in viso, labbra dipinte: per i concerti di Lady Gaga sono ok, per la vita reale no
  • Trucco pesante sugli occhi,
  • Il trucco perfetto secondo gli uomini? Naturale come quello di Karolina Kourkova
  • Lo smokey eyes piace a lui, purché
  • Gli uomini promuovono le ciglia lunghe, ma non
  • Le sopracciglia (troppo) sottili, disegnate e/o tatuate non piacciono a lorsignori
  • Anna Tatangelo con le
  • A Cara Delevingne si deve il merito di avere (ri)portato di moda le sopracciglia spesse
  • Smokey eyes e sopracciglia spesse per Chiara Ferragni: del resto, lei è un'icona di stile
  • Kim Kardashian è la regina del contouring
  • Il trucco pesante come quello di Kim Kardashian? Bocciato
  • Agli uomini piace l'effetto bonne mine e l'abbronzatura naturale
  • Victoria Beckham è un'indiscussa icona di stile, ma lei stessa ha ammesso che le ci è voluto del tempo per rinunciare a lampade e autoabbronzanti
  • Occhi bistrati e rossetto rosso: certo, ma è Dita Von Teese!
  • Il rossetto rosso? Agli uomini piace con riserva, ma alle donne fa perdere la testa. Natalie Portman con Dior Rouge Brillant docet...
  • Ad alcuni uomini il rossetto rosso non piace perché macchia. Però, diciamolo, quanto è bello Le nouveau Rouge di Chanel indossato da Keira Knightley?
  • Agli uomini il rossetto scuro e in colori strani non piace: sarà, ma se a indossarlo è Rihanna?
  • Il make up che piace a lui è elegante ed equilibrato, come quello proposto dai make up artist di Dior
  • Gli

Che sia il primo appuntamento, una cena o l’anniversario, quando una donna esce con lui la parola d’ordine è una sola: “restauro”. E così via con primer, correttore, fondotinta, cipria, bronzer, ombretto, eyeliner, mascara, blush, rossetto e chi più ne ha più ne metta. Ma sicure che agli uomini piaccia?

Noi di UnaDonna abbiamo condotto una piccola indagine nell’universo maschile e abbiamo scoperto che il make up è tutt’altro che un’arma di seduzione infallibile

Make up or not make up?

Il dubbio è legittimo e amletico: agli uomini piace il make up? La risposta, come nella migliore tradizione shakespeariana, è “nì”. Se da un lato, infatti, lorsignori apprezzano un trucco naturale ed elegante, dall’altro dimostrano una certa avversione per facce impiastricciate, occhi arcobaleno e labbra esagerate.

Semplici e pragmatici, gli uomini in generale preferiscono un viso “acqua e sapone”, ma riconoscono l’opportunità di un make up intenso per occasioni speciali e contesti particolari. Sempre a patto che l’effetto d’insieme sia all’insegna dell’equilibrio (quindi no, per esempio, a smokey eyes e labbra rosse) e non scada nella volgarità.

A me gli occhi

Forse non sono proprio la prima cosa che un uomo nota (…), ma di sicuro gli occhi hanno un ruolo importante nel gioco della seduzione. Le donne lo sanno benissimo e allora eccole nei panni di “piccoli truccatori crescono”, alle prese con la scelta dell’ombretto più adatto per valorizzare lo sguardo e complicati make up.

Una fatica (e una spesa) che non sempre ottiene l’effetto desiderato, anzi. Mentre la maggior parte dell’universo femminile è attratto da tutto ciò che è sgargiante, luccicante e metallizzato, gli uomini preferiscono colori naturali e tinte pastello. Lo smokey eyes rappresenta un’eccezione e incassa un sì quasi unanime, ma “deve essere fatto bene“.

Sempre in tema sguardo, le ciglia lunghe sono molto apprezzate, ma non devono “grondare” mascara né – orrore! – essere finte, mentre le sopracciglia sottili o inesistenti e disegnate o tatuate – doppio orrore! – sono bocciate senza mezzi termini.

Il viso? Evviva l’effetto bonne mine!

Se chiedete a un uomo il significato di “bonne mine”, quasi sicuramente non saprà rispondervi. Ma se gli domandate come deve essere truccata la sua donna ideale vi farà una descrizione esatta del make up “ritratto della salute”.

Il Kim Kardashian style, insomma, non piace. Strati e strati di primer, fondotinta, correttore, cipria, bronzer e blush – il “contouring”, per intendersi – fanno rabbrividire i rappresentanti dell’altro sesso, letteralmente disgustati all’idea di un “transfert” di trucco dalla guancia della partner alla propria.

Il must degli uomini è invece un incarnato sano e luminoso e magari un po’ di abbronzatura, ma solo se naturale. Gli autoabbronzanti, infatti, sono respingenti all’ennesima potenza, tanto più se applicati in maniera maldestra (come spesso accade), con “strisce” dimenticate e macchie varie.

Rossetto e gloss: odi et amo

Il rapporto degli uomini con il rossetto è controverso. Se da un lato infatti considerano il lipstick rossointrigante“, dall’altro lo apprezzano se rimane “nei limiti“. Che tradotto vuol dire che va bene usarlo, a patto di non trasformarsi nel Joker di Batman. D’altro canto, alcuni lo bocciano tout court perché non sopportano quando finisce sui denti della lei in questione (cosa effettivamente ben poco carina) e – ancora di più – sulle proprie labbra e camicie.

Il rossetto scuro e/o in colori accesi e strani, invece, incassa un unanime “no”, così come il contorno labbra disegnato con la matita, mentre il gloss piace se non appiccica (anche se qualcuno trova l’effetto chewing-gum “divertente“).

A vincere a mani basse, a sorpresa, è il burro di cacao, che con la sua texture morbida e l’aroma delicato è considerato l’ingrediente fondamentale per un bacio indimenticabile.

Stop nail art

Gli uomini apprezzano mani ben curate, ma se possono chiudere un occhio su una manicure naturale non al top, proprio non riescono a farsi andare giù unghie “da strega”. Gli “artigli” infatti sono una delle idiosincrasie più diffuse nell’universo maschile, che boccia senza mezzi termini le nail art eccessive, sia a livello di dimensioni che di colori.

A “respingere” in modo particolare sono le forme lunghe e appuntite e gli smalti fluo e scuri, che comunicano un’idea di “sporco” e trasandatezza, ma anche la french manicure, soprattutto in fase di ricrescita, perché particolarmente “disturbante” nel suo essere posticcia.

 


Vedi altri articoli su: Make up |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *