Ciclo mestruale: quali alimenti mangiare e quali evitare

Ciclo mestruale: quali alimenti mangiare e quali evitare

Ecco l’alimentazione ideale per diminuire i fastidi legati al ciclo.

Crampi, gonfiore, lombalgie e cefalee sono solo alcuni dei fastidi che accompagnano le mestruazioni.

Molte donne risentono anche del fattore psicologico, con grandi sbalzi d’umore e forte nervosismo, che rendono difficile la gestione delle attività quotidiane.

Più rare ma comunque diffuse sono patologie come l’endometriosi (presenza dell’endometrio fuori dall’utero) e il varicocele pelvico (dilatazione delle vene ovariche), tipici della dismenorrea.

Curare l’alimentazione può rivelarsi molto utile per placare i sintomi fisici e stabilizzare l’umore. Il cibo che assumiamo influisce infatti sugli ormoni protagonisti del ciclo mestruale (progesterone ed estrogeni), regolarizzandoli.

Dolori da ciclo: quali cibi mangiare e quali evitare per alleviarli

Durante le mestruazioni molte donne soffrono di crampi. Per combattere a questo fastidio è consigliato consumare alimenti ricchi di magnesio e che favoriscano il rilassamento.

Via libera dunque a banane, cereali integrali, ortaggi a foglia verde, pesce azzurro e frutta secca.

Da evitare, se si soffre di dolori mestruali sono il caffè, il , i superalcolici, le bibite gasate, i dolci e i latticini.

Ciclo abbondante: alimenti concessi e alimenti da evitare

Per le donne che hanno flussi abbondanti, è essenziale assumere alimenti ricchi di ferro, per contrastarne la diminuzione dovuta alle perdite ematiche, di calcio e vitamina k, importanti per coagulare il sangue.

Via libera dunque a carne (soprattutto al fegato e al tacchino), pesce azzurro, spinaci, uova, legumi, agrumi, formaggi e ortaggi gialli.

In questo caso sono vietati ananas, prezzemolo, cipolla, funghi, asparagi e tutti i cibi che fluidificano il sangue.

Ciclo irregolare: cibi autorizzati e cibi vietati

Spesso un ciclo irregolare è dovuto a una scarsa o scorretta alimentazione. Importante è dunque mangiare regolarmente e in modo equilibrato: ogni pasto dev’essere composto da carboidrati, verdure e proteine.

Un eccesso di carboidrati provoca infatti picchi di insulina nel sangue che, oltre a disturbi metabolici (come il diabete), può determinare l’ovaio policistico o micropolicistico (fra le cause principali dell’irregolarità mestruale).

Per facilitare la regolarità del ciclo e stimolare l’ovulazione si possono mangiare verdure a foglia larga, finocchi, uova, cereali integrali, carne rossa, legumi, pesce.

Assolutamente da evitare un consumo elevato di sale, salumi, alcolici, formaggi e dolci.

Cosa mangiare per evitare il gonfiore da ciclo

La sensazione di gonfiore, durante il ciclo mestruale, è da attribuirsi a un eccesso di ritenzione idrica. Per rimediare a questa situazione è utile cibarsi di verdure diuretiche (insalata, finocchi, sedano…).

Sono invece sconsigliati il sale, i dolci e i fritti.



cibi ad alto contenuto proteico
Vivere bene

5 cibi ad alto contenuto proteico (altro che uova)

Alimenti antiossidanti naturali
Vivere bene

Alimenti antiossidanti naturali, quali sono e i benefici

Fare jogging con il cane
Vivere bene

Fare jogging con il cane: consigli su come fare e dove andare

Cosa succede al tuo corpo quando salti i pasti
Vivere bene

Cosa succede al tuo corpo quando salti i pasti

5 tips per mangiare in modo più sano
Vivere bene

5 tips per mangiare in modo più sano

prova costume
Vivere bene

Perché ci siamo stufate di sentire ancora parlare della “prova costume”

esercizi di stretching
Vivere bene

10 esercizi di stretching per iniziare la giornata

Vivere bene

Rimedi naturali per prevenire le doppie punte