Torta paesana senza uova
Ricette Dolci e Dessert

Torta paesana senza uova

Molti nomi e una ricetta con infinite varianti per un dolce tipico brianzolo. Due gli ingredienti fondamentali: latte e pane raffermo. Ecco la torta paesana

La torta paesana è un dolce tipico della Brianza, quella parte di Lombardia compresa tra Milano e il lago di Como. Una torta di origini contadine, un classico piatto di recupero, a base di pane raffermo e latte, nato ai tempi delle nostre nonne.
All’epoca non ci si poteva certo permettere di buttare via gli avanzi e, per recuperarli in qualche modo, si inventavano così nuove golose ricette con pochi semplici ingredienti.

Torta paesana: un dolce con molti nomi, una ricetta con infinite varianti

A dire il vero non esiste una vera e propria ricetta della torta paesana ma infinite varianti, frutto delle personali modifiche introdotte da ogni famiglia. A variare non sono solo gli ingredienti, ma anche le dosi, mai le stesse di volta in volta; questo è infatti il classico dolce preparato ad occhio, in cui l’esperienza ricopre un ruolo fondamentale. Unico punto in comune tra le diverse versioni, la costante presenza dei due ingredienti principali, il pane raffermo e il latte in cui viene immerso.

Ed è proprio da qui che deriva uno dei nomi attribuiti al dolce, il dialettale “michelacc“, da mica (pane) e lac (latte). Ma, come per le ricette, anche i nomi non si limitano ad uno solo. Torta di pane, torta nera, torta paesana, torta di latte, torta paciarella, torta di Canegrate o papina di Cabiate. Parole diverse per indicare lo stesso tipico dolce brianzolo.

Come sostituire le uova nei dolci

La ricetta proposta oggi è l’ennesima variante di torta paesana, questa volta preparata senza l’utilizzo di uova. Al loro posto una purea di mele, utile per legare e addensare l’impasto, grazie in particolare alla pectina in essa contenuta.

Ma diverse sono in realtà le possibili alternative alle uova nei dolci. Una banana schiacciata, una purea di zucca, yogurt di soia, semi di lino o di chia, maizena o fecola di patate e addirittura aceto di mele che, come le uova, aiuta la lievitazione.

Riciclare il pane raffermo: pangrattato e polpette di pane

Se vi è piaciuta l’idea di riutilizzare il pane raffermo, ecco altre due occasioni in cui potrete rifarlo: quando deciderete di preparare del pangrattato o le polpette di pane al sugo di pomodoro. Per quanto riguarda il pangrattato, tagliate il pane a tocchetti e frullate poi in un tritatutto. Ricordate, per un buon risultato è essenziale che il pane sia ben duro. Qui potete comunque trovare le varie info.

Le polpette di pane al sugo di pomodoro sono, proprio come la torta paesana, un piatto povero e di recupero, ma molto invitante. L’impasto è formato da pane raffermo bagnato nel latte e poi strizzato, uovo, parmigiano grattugiato, pangrattato, sale e pepe. Una volta formate, le polpette vengono cotte nel sugo di pomodoro. Ed ecco ricetta completa e un piccolo approfondimento.

  • Resa: 1 torta da 20 cm di diametro
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 60 minuti

Ingredienti

  • 150 grammi pane raffermo
  • 1 litro latte intero
  • 60 grammi purea di mele
  • 100 grammi biscotti Digestive
  • 50 grammi cioccolato fondente
  • 1 cucchiaio cacao amaro
  • 80 grammi miele
  • 1 manciata pinoli
  • 1 limone scorza grattugiata

Preparazione

  1. Tagliate a cubetti il pane raffermo, ponetelo in una ciotola, versatevi sopra il latte tiepido, coprite con pellicola e lasciate riposare per un paio d’ore.
  2. Torta paesana senza uova
    Poi tritate con un frullatore i biscotti insieme al cioccolato fondente.
  3. Torta paesana senza uova
    Una volta che il pane ha riposato per due ore e assorbito tutto il latte, riprendete la ciotola e versate all’interno anche la purea di mele, il trito di biscotti e cioccolato fondente, cacao, miele, pinoli e scorza grattugiata del limone.
  4. Torta paesana senza uova
    Nella ricetta viene utilizzata una purea di mele acquistata, ma se preferite potete anche prepararla a casa. Ed ecco come fare. Prendete una o più mele (dipende dalla loro grandezza), pelatele, tagliatele a dadini e fatele cuocere in padella, insieme ad una spolverata di zucchero. Quando saranno abbastanza morbide (occorreranno circa dieci minuti), toglietele dal fuoco e schiacciatele con una forchetta, riducendole a purea.
  5. Torta paesana senza uova
    Tornando alla nostra ciotola con l’impasto, mescolate bene tutto e trasferite poi in una tortiera già foderata con carta forno. Livellate e infornate a 180° per circa un’ora. Ma cominciate a controllarne la cottura dopo 40 minuti.


Pasta frolla per biscotti con e senza uovo
Ricette Dolci e Dessert

Pasta frolla per biscotti con e senza uova

Biscotti al burro, morbidi e golosi
Ricette Dolci e Dessert

Biscotti al burro, morbidi e golosi

Dolcetti al cocco senza cottura, freddi o al cioccolato
Ricette Dolci e Dessert

Dolcetti al cocco: senza cottura, semplici o al cioccolato

Marron glace ricette e come farli
Ricette Dolci e Dessert

Marron Glacè: ricette e come farli

Mele cotte al forno, al microonde o in padella
Ricette Dolci e Dessert

Mele cotte: al forno, al microonde o in padella

Biscotti con farina di avena senza zucchero
Ricette Dolci e Dessert

Biscotti con farina di avena senza zucchero

Prugne sciroppate fatte in casa
Ricette Dolci e Dessert

Prugne sciroppate fatte in casa

Biscotti senza lievito al cioccolato
Ricette Dolci e Dessert

Biscotti senza lievito al cioccolato

4 ricette con la Portulaca Oleracea
Consigli di cucina

4 ricette con la Portulaca Oleracea

La Portulaca Oleracea è una pianta spontanea diffusa in tutto il mondo: si usa sia in cucina sia in campo medico e le sue origini sono antichissime

Leggi di più