Zucca delica, tutti i modi per cucinarla
Consigli di cucina

Zucca delica, tutti i modi per cucinarla

La zucca delica è una delle varietà più amate e diffuse in Italia

Al forno, saltata o ripiena: alcune idee e consigli per cucinare la zucca delica

La zucca delica

La zucca delica è una delle varietà più diffuse e amate in Italia, anche dai grandi chef. Di forma tondeggiante e appiattita, questa tipologia di zucca ha una buccia verde scuro con leggere solcature che, quando è matura, diventano marroncine. La polpa giallo acceso è soda e compatta e ha un sapore molto dolce e delicato. È relativamente piccola: il suo peso, infatti, si aggira tra 1 chilo e 1,50 chili ed è molto apprezzata sia per la sua versatilità in cucina sia per le sue caratteristiche organolettiche. La delica, detta anche veneta o mantovana, è la più compatta e meno filosa, quindi la più adatta per ottenere creme e mousse.

Le origini della zucca delica

La zucca delica, oggi largamente diffusa nel nostro Paese, nasce in realtà da un incrocio e le sue origini sono giapponesi. E’ una varietà di zucca molto precoce, tant’è che possiamo acquistarla già a inizio estate. In controstagione, invece, l’Italia importa questa tipologia di zucca dal Cile e da altri Paesi del Sudamerica. La coltivazione della zucca delica è diffusa soprattutto in Lombardia, ma anche in Veneto ed Emilia Romagna. Della zucca, compresa questa varietà, si può mangiare tutto. Oltre alla polpa, infatti, anche la buccia è ottima da cuocere nelle zuppe. I fiori, le foglie e i germogli, invece, possono essere utilizzati per insaporire i primi piatti e le minestre. I semi, infine, sono un ottimo snack da cucinare in padella o al forno (in molti supermercati si trovano già pronti).

Come conservarla

La zucca delica, se mantenuta intatta, si conserva fino a sei-sette mesi. E’ importante però tenerla in un luogo privo di umidità e con una temperatura superiore ai 12 gradi. Se invece l’avete tagliata, potete conservarla in frigorifero per un massimo di 4 giorni, avendo cura di coprire la polpa con della pellicola trasparente per evitare che si secchi.

Proprietà della zucca

La zucca è un ortaggio ricco di nutrienti e privo di calorie. Contiene molte vitamine e minerali come calcio, sodio, potassio, fosforo, magnesio e, come tutti gli ortaggi di colore arancione, è ricca di caroteni dalle proprietà antiossidanti e anti-infiammatorie. È molto utile per l’azione diuretica e calmante e possiede un alto numero di fibre che aiutano a riequilibrare la flora intestinale. La polpa della zucca può essere utilizzata per lenire le infiammazioni della pelle. I semi di zucca, infine, contengono la cucurbitina, una sostanza che aiuta a contrastare patologie dell’apparato urinario e a prevenire la cistite.

Al forno

Ma come cucinare la zucca delica? Uno dei modi più light e gustosi è sicuramente al forno, ottima da servire come contorno. Lavate accuratamente la zucca e asciugatela con un canovaccio pulito, poi tagliatela in quattro spicchi. Con un cucchiaio eliminate i semi (che potete tenere da parte per tostarli e servirli come snack) e i filamenti interni e scavate perfettamente le fette. Tagliate i quattro spicchi a fette non troppo spesse e uniformi. Infine rivestite una placca da forno con della carta forno, adagiate le fette e irroratele con miele e un filo di olio d’oliva, aggiungendo poi a piacere timo, rosmarino, sale e pepe. Unite infine l’aglio in camicia schiacciato e lasciate cuocere nel forno già caldo a 180° per circa 40 minuti.

Vellutata di zucca

Per preparare la vellutata di zucca, pulire una zucca delica, privarla di semi e dei filamenti interni, fino a ottenere 800 grammi di polpa pulita e tagliarla a tocchetti. In un tegame versate 3 cucchiai di olio extra vergine d’oliva e aggiungete 100 grammi di cipolla tritata finemente. Lasciate appassire a fuoco basso assieme a due foglie di salvia e un rametto di rosmarino. Eliminate poi il rosmarino e aggiungete in pentola la polpa a cubetti e un litro di brodo vegetale. Cuocete per 20 minuti; quando la zucca sarà morbida, togliete dal tegame e mettete da parte un po’ di brodo, poi frullate con un frullatore a immersione. Aggiungete infine un pizzico di sale e, a piacere, la scorza grattugiata di un limone. Frullate tutto un’ultima volta e impiattate la vellutata, guarnendola con semi di zucca e un filo di olio a crudo.

Zucca delica ripiena

Per preparare la zucca delica ripiena, preriscaldate il forno a 180°, poi lavate e infornate una zucca delica (da circa mezzo chilo) per 25 minuti. Una volta sfornata, lasciatela intiepidire per mezz’ora. Incidete la parte superiore, creando un foro, e mettete da parte il tappo ottenuto. Svuotate la zucca, senza però staccare la polpa, e mettetela a testa in giù per farla raffreddare ancora qualche minuto. Intanto preparate una mistura con un pizzico di paprika dolce e sale; passate con le dita la mistura sulle pareti interne della zucca. Preparate il ripieno: lavate 75 grammi di funghi champignon e metteteli in una padella con olio, uno spicchio d’aglio e prezzemolo. Lasciate cuocere con il coperchio per 5 minuti, poi scoperchiate per fate evaporare l’acqua. Mettete infine i funghi in una ciotola assieme ad alcuni tocchetti di formaggio e a 100 grammi di patate a cubetti precedentemente lessate. Riempite la zucca con funghi, formaggio e patate, infornatela per 10 minuti a 200° e servite con il ‘tappo’.

Lasagne con zucca e salsiccia

Per preparare le lasagne con zucca e salsiccia, tagliate a fette di circa 2-3 mm di spessore 600 grammi di polpa di zucca delica già sbucciata. Tagliate a cubetti 200 grammi di fontina. Tritate poi 200 grammi di cipolla e lasciate appassire per 15 minuti in una padella con olio, due foglie di salvia e un rametto di rosmarino. Sbriciolate poi un chilo di salsiccia e aggiungetela in pentola. Fatela rosolare e sfumate con il vino bianco, poi lasciate cuocere per altri 10 minuti. Prendete una teglia, cospargete il fondo con un filo d’olio e disponete il primo strato di fette di zucca, poi distribuite il ragù di salsiccia e aggiungete abbondante formaggio grattugiato e la fontina. Formate altri due strati in questo modo, terminando con il ragù, il formaggio grattugiato e la fontina. Infornate a 170° per 30 minuti.



Salsa verde per bollito tutte le ricette
Consigli di cucina

Salsa verde per bollito: tutte le ricette

Come pastorizzare le uova con bimby e senza
Consigli di cucina

Come pastorizzare le uova con Bimby e senza

Come conservare il lievito madre
Consigli di cucina

Come conservare il lievito madre

Come scrivere sulle torte
Consigli di cucina

Come scrivere sulle torte

Tortini svuota frigo
Consigli di cucina

Tortini svuota frigo

Colazione sana idee e ricette per dimagrire
Consigli di cucina

Colazione sana: idee e ricette per dimagrire

Come conservare i pancake
Consigli di cucina

Come conservare i pancake

Come conservare il lievito di birra
Consigli di cucina

Come conservare il lievito di birra

Come pastorizzare le uova con bimby e senza
Consigli di cucina

Come pastorizzare le uova con Bimby e senza

Pastorizzare le uova è un modo sicuro per preparare dolci e creme.

Leggi di più