L’oroscopo della Fashion Week

L’oroscopo della Fashion Week

La settimana della moda milanese è appena finita ma ne sentiamo già la mancanza. Ad ogni segno la sua sfilata perfetta, con l'oroscopo della settimana 39.

23/09/2014

[dup_immagine align=”alignleft” id=”137128″]Ariete

Massimo Rebecchi. Ispirazioni vintage e fantasie optical per look sofisticati, eleganti, ma semplici. Le linee sono morbide ma non troppo, gli shorts sono protagonisti, gli accessori centrali. In due parole: sporty chic.

 

 

 

 

 

 

[dup_immagine align=”alignleft” id=”137127″]Toro

Iceberg. Fatevi guidare dall’allegria e fatevi scaldare dal calore della California. La nuova collezione Iceberg è urban, facile da indossare ma non anonima, piena di righe, frutta, colori sgargianti e tacchi altissimi. Rilassatevi.

 

 

 

 

 

 

[dup_immagine align=”alignleft” id=”137126″]Gemelli

Francesco Scognamiglio. Vi sentite sofisticate, ma moderne. Sempre. Per questo gli abiti Scognamiglio vi rappresentano con le loro trasparenze, i pantaloni a vita alta, le stampe floreali e bluse dal tessuto in chiffon. Dimenticavo i colori: tenui e pastello, ovviamente.

 

 

 

 

 

 

[dup_immagine align=”alignleft” id=”137125″]Cancro

Angelos Bratis. Per questo stilista di origine greca la donna è una sirena che emerge dal Mediterraneo e prende il colori dei riflessi dell’acqua. Ocra, rosa, azzurro, blu, grigio. Sofisticata ed eterea è una donna come possiamo esserlo tutte. Speciale.

 

 

 

 

 

 

[dup_immagine align=”alignleft” id=”137122″]Leone

Jil Sander. Declinazione del tema femminile/maschile. Un limite che si percorre senza paura, si esplora, si celebra, si indossa con una gonna portafoglio e un maglioncino, una felpa morbida, un abito lungo. L’eleganza è minima e precisa.

 

 

 

 

 

 

[dup_immagine align=”alignleft” id=”137123″]Vergine

Alberta Ferretti. Concedetevi romanticismo, materiali leggeri, tessuti sottili. Concedetevi colori tenui e stampe floreali. I tessuti sono diafani, le trasparenze sensuali ma mai aggressive. Le atmosfere sono bucoliche. Le avevamo dimenticate.

 

 

 

 

 

 

[dup_immagine align=”alignleft” id=”137124″]Bilancia

Armani. Se la tua sfilata si apre con un cortometraggio diretto da Sorrentino, fresco fresco di Premio Oscar, sei un big. Questo è chiaro. Se quella proposta è una storia d’amore tra le spiagge di Lipari e Stromboli già sai che se ne vedranno delle belle. Provateci voi ad abbinare bagliori metallici e tinte sabbia. Lui può.

 

 

 

 

 

[dup_immagine align=”alignleft” id=”137121″]Scorpione

Philipp Plein. Stampe 3d, colori dell’abisso: apritevi allo stupore. Fonte d’ispirazione sono le barriere coralline, le profondità dell’oceano, i pesci tropicali. I toni accesi, gli abiti illuminati da righe e accessori imprenscindibili, sono un vero spettacolo per gli occhi. Non lo siete anche voi?

 

 

 

 

 

[dup_immagine align=”alignleft” id=”137119″]Sagittario

Costume National. Una donna che potremmo definire hippie 2.0 che butta un’occhio agli anni 70, li scompone e li ricompone nel segno della modernità. Non male eh? Pensate che anche Lady Gaga ama molto questo brand. È una garanzia.


Leggi anche l'Oroscopo

 

 

 

 

 

 

[dup_immagine align=”alignleft” id=”137118″]Capricorno

Fendi. Il sapore dell’artigianalità è inconfondibile così come la passione tutta italiana di esprimere i propri valori. Architettura, ricerca, modernità, tradizione tutto di fonde in questa collezione che incanta. Fatta di piume, perché no, sfumature di grigio, silhouette morbide, frange e accessori, doverosi.

 

 

 

 

 

[dup_immagine align=”alignleft” id=”137117″]Acquario

Just Cavalli. Partiamo dai colori: giallo, viola, verde, rosso. Echi hippie risuonano a fianco di quelli country. Se poi l’accessorio re sono gli occhiali piccoli e tondi alla John Lennon, il mix perfetto è perfettamente compiuto.

 

 

 

 

 

 

[dup_immagine align=”alignleft” id=”137116″]Pesci

Gucci. Pronte per un tuffo negli anni Settanta? Ce lo regala la collezione primavera-estate firmata Gucci. Domina lo stile hippie-chic, con tessuti leggeri, jeans dal taglio boy-friend e stile militare. Non manca la pelle, il cuoio, la seta e nemmeno il profumo d’Oriente.