Angelos Bratis: la sfilata S/S 2015 alla Milano Fashion Week

Una donna sirena che emerge dalle acque dell'Egeo: è questo il tema della nuova collezione primavera estate 2015 di Angelos Bratis. Il designer greco, per la prima volta alla Milano Fashion Week, ha stupito tutti con le sue linee geometriche e i colori del mare

Una donna sirena per Angelos Bratis alla sfilata S/S 2015 alla Milano Fashion Week
Una donna sirena per Angelos Bratis alla sfilata S/S 2015 alla Milano Fashion Week
  • Una donna sirena per Angelos Bratis alla sfilata S/S 2015 alla Milano Fashion Week
  • Linee geometriche per i caftani di questa nuova collezione adatti ad ogni tipo di femminilità
  • Non solo blu, Bratis punta anche sul rosa elettrico, con questo abito morbido ed elegante
  • Grande maestria  nell'accostare i colori, come in questo caftan che unisce il rosa, l'azzurro e il blu
  • Angelos Bratis, pupillo di Armani, ha scelto come location  per la sua prima volta alla Milano Fashion Week, il Teatro di Armani in via Bergognone.
  • Abito in giallo oro. Un colore che richiama l'energia e la forza del sole della Grecia
  • Una sirena che emerge dalle acque, è questa la donna di Angelos Bratis
  • Il bianco delle rocce della Grecia negli abiti di Angelos Bratis
  • Abito lungo in oro e  rosa elettrico di Angelos Bratis
  • Il designer greco gioca anche con le lunghezze alternando abiti lunghissimi, con tagli fino  al ginocchio
  • I colori del mare ispirano lo stilista che con i tagli asimmetrici riproduce il movimento della brezza marina
  • Femminile, ma non sfacciata, la donna di Angelos Bratis  sa di essere bella, ma non si esibisce
  • Il tortora è uno dei colori è utilizzati da Angelos Bratis come in questo abito sensuale, che cado morbidamente sulla shilouette
  • I gioielli sono di Maria Mastori, pezzi scultorei in foglia d'oro, ottone e legno
  • Il taglio di sbieco è il segno distintivo di Angelos Bratis
  • Abiti lunghi e tessuti che ondeggiano dolcemente sul corpo: la donna di Angelos Bratis sembra appena uscita dal Mar Egeo
  • Per la sua donna sirena Angelos Bratis punta sui colori del mare: il grigio, l'azzurro e il bianco, ma anche il nero

Alla Milano Fashion Week va in scena la sfilata di Angelo Bratis, che fa il suo esordio con la collezione primavera-estate 2015. Abbiamo avuto il piacere di assistere all’incantevole fashion show del nuovo pupillo di Giorgio Armani che ha ottenuto per la sua prima volta a Milano una location d’eccezione, ossia l’Armani Teatro di via Bergognone.
Una collezione, quella dello stilista di origine greca, ispirato all’estate e alla sua terra, con una donna eterea, che sembra una sirena spuntata dalle acque del Mediterraneo e si veste con i colori del mare: il blu, il celeste e il grigio.

Grafismo e linearità

Come sempre purista lo stile di Bratis, che si ispira a Re Giorgio, scegliendo per la sua collezione linee geometriche e semplici. Per questa collezione primavera estate 2015 lo stilista ha raccontato di essersi ispirato ai dipinti erotici e al modernismo architettonico di Yannis Moralis, celebre artista entrato a far parte del dibattito culturale in Grecia negli anni 70. Con l’arte di Moralis, Angelos Bratis condivide un approccio astratto e matematico, ma soprattutto una visione minimale e grafica. Sofisticata ed eterea la donna di Angelos Bratis, che veste le sue modelle con abiti e caftani, semplici e versatili, adatti ad ogni tipo di femminilità, ma anche crêpe de chine, cady semi-stretch e foulard in twill di seta che appaiono come moderni pezzi di design.

Una sirena nell’Egeo

Il giovane stilista racconta una storia d’amore nelle isole dell’Egeo durante una vacanza estiva, con una collezione che richiama, in ogni dettaglio, i paesaggi, le spiagge, le rocce candide e le colline della Grecia. Le silhouettes sono morbide, vestite con ampi abiti realizzati in tessuto per camice da uomo, kimono e caftani. Il taglio è di sbieco, in pieno stile Bratis, con i volumi svincolati dal corpo e liberi, come sospinti dalla brezza marina. Linee asimmetriche che troviamo soprattutto nelle casacche e nei pantaloni a pigiama, che ondeggiano ad ogni passo.

Angelos Bratis veste una donna eterea, simile ad una sirena, che è consapevole della propria femminilità, ma non ha bisogno di esibirla in maniera sfacciata. Lo dimostrano le linee fluide, pulite ed eleganti degli abiti da sera: dei morbidi tubini che scivolano sul corpo nei colori tortora, nero, bianco e celeste, abilmente mixati dal designer greco. Mentre la giacca asimmetrica maschile con un’ampia cerniera sul lato diventa un vero must have.

Bratis gioca non solo con i colori, ma anche con le lunghezze, e così troviamo in questa nuova collezione abiti cortissimi, ma anche gonne fino al ginocchio e sotto la caviglia. A dare fluidità e movimento i drappeggi, abbinati a sandali che fanno sembrare le modelle di Bratis appena uscite dall’acqua. Complici anche i capelli dal finish wet e il make up minimal.


Vedi altri articoli su: Collezioni | Fashion Weeks | Milano Fashion Week | Sfilate |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *