Come fare a superare un tradimento

Come fare a superare un tradimento

Come riuscire a superare un tradimento che ha distrutto tutto ciò a cui si credeva e che porta con sé uno stravolgimento totale della propria vita?

Quando un tradimento viene scoperto porta con sé uno stato di incredulità tale da far credere che qualsiasi scelta sia giusta e sbagliata allo stesso tempo.

Quando una donna scopre che il proprio compagno o marito la sta tradendo la prima reazione è sempre quella dell’allontanamento. Se mi hai tradito non mi meriti quindi fai subito le tue cose ed esci fuori da casa.

A questa reazione dettata dall’impulso fa seguito un periodo di riflessione molto intensa. La mente non riesce a trovare un equilibrio, i pensieri si moltiplicano, i ricordi di ciò che si è costruito con l’altro iniziano a prendere il sopravvento ed ecco che lentamente inizia a crescere il desiderio di perdonare il tradimento.

Perché accade? Perché si cerca di tornare in equilibrio con la propria mente che non fa altro che elaborare scenari sempre più cupi in assenza dell’altro.

Inoltre spesso l’altro fa di tutto per farsi perdonare, mette in risalto che l’altra non ha mai  contato nulla, che se ha tradito è solo perché si sentiva trascurato e non più al centro dell’attenzione.

Odio ed amore entrano in contrasto

Molte donne tradite iniziano addirittura a sentirsi in colpa. Se lui mi ha tradito è perché non sono stata attenta ai suoi bisogni, mi sono concentrata troppo sui figli o sul lavoro. Lentamente la vittima diventa carnefice e viceversa.

Da dove nasce questo capovolgimento dei ruoli?

Dal rifiuto di voler guardare in faccia la realtà, dal desiderio di tornare a vivere con il proprio uomo. Se non lo giustifico non posso perdonarlo, quindi è necessario che mi assuma un po’ di colpe che in realtà non ho.

Una volta tornati insieme però il clima non è mai lo stesso. Nelle fasi iniziali le emozioni che si vivono sono più intense, sembra essere tornata l’armonia, l’attenzione al particolare, la passione, l’amore. Ma in genere questa fase idilliaca dura poco, forse qualche mese, e lentamente si fa strada la strana consapevolezza che forse lui e l’altra continuino ancora a vedersi.

Il dubbio aumenta i contrasti

Se lo ha fatto una volta, se cioè è stato capace di tradire, è capace di nuovo a farlo.

La gelosia prende il sopravvento, il controllo ossessivo dei social, della chat, delle mail, di ogni elemento utile capace di confermare che lui non ha mai spesso di tradire.

Ma c’è un elemento che porta con sé alla distruzione del rapporto: la superiorità morale.

Molte mogli non fanno altro che ricordare ai propri mariti di cosa sono stati capaci, un gesto che loro non avrebbero mai avuto il coraggio di fare. Questo lentamente avvelena il nuovo rapporto.

Tuttavia questa presunta superiorità morale aggiunta alla paura che l’altro continui ad essere un traditore spesso mettono la parola fine ad un rapporto che poteva essere salvato.

Posso perdonare ma non posso dimenticare è solo un altro modo per dire “Non Voglio Perdonare”. Ogni volta che si vuole perdonare non bisognerebbe mai dimenticarlo.

Come superare un tradimento: il perdono

Il perdono non è mai così semplice come si crede, per essere tale deve essere totalitario, non deve guardarsi indietro, non deve far ritenere di essere superiori moralmente all’altro. Per questa ragione molti matrimoni falliscono dopo che si era tentato di salvarli.

Perdonare è un lavoro profondo che deve coinvolgere entrambi i coniugi, i quali una volta ritrovata l’armonia di coppia devono continuare ad alimentarla.

Per superare un tradimento è giusto prendersi il proprio tempo necessario per elaborare una tale ingiustizia; non bisogna mai accelerare le tempistiche ma imparare a tenere a freno le paure, perché sono proprio esse la base delle decisioni sbagliate.

Spesso è la paura di restare sola che spinge una donna a voler perdonare a tutti i costi il tradimento del marito ma fin quando non si è davvero elaborata l’intera situazione e l’altro non è davvero pentito, perdonare è semplicemente inutile.

Il tradimento può dare origine al cambiamento

Spesso un tradimento risveglia in noi la voglia di cambiamento assopita da tempo. Dobbiamo imparare a guardarci dentro, trovare il tempo necessario per farlo e non essere sempre sopraffatti dalla quotidianità piena di impegni ed obblighi.

Se non siete in grado di affrontare psicologicamente da soli tutte le difficoltà che un tradimento comporta, il mio consiglio é quello di confrontarvi con uno psicologo o un professionista in grado di farvi comprendere come perdonare l’altro, di come affrontare la quotidianità di coppia ma soprattutto come migliorare gli aspetti della vostra personalità che v’impediscono di essere soddisfatti della vostra vita.

Valorizzando i vostri punti di forza e le vostre qualità, vi aiuterà a:

●      riavere, riscoprire, ricostruire una motivazione nella vita

●      fornire gli strumenti giusti per ritrovare la forza interiore

●      ritornare alla realtà: riappropriarvi della vostra quotidianità

●      capire se e in che modo cambiare stile di vita o semplicemente apportando le giuste modifiche

●      perdonare davvero il partner

●      sentirsi più sicure di sé

Normalmente un tradimento porta con sé una falsa convinzione, se lui mi ha preferito un’altra é perché “non sono abbastanza…”

Potete aggiungere a questa frase quelle che ritenete essere i vostri limiti. Non sono abbastanza bella, giovane, in forma, attraente, etc…

In realtà è tutto un vostro dialogo interno, inizia e finisce dentro di voi. L’altra non è né migliore né peggiore di voi, spesso l’altra non è altro che la conseguenza di un rapporto che non funzionava da tempo.

Come superare un tradimento: la vendetta

La vendetta come rimedio è sempre la soluzione più scontata e appetibile, ma fate attenzione, questa può essere una scelta sbagliata, la soluzione più effimera e relativamente efficace che si possa scegliere.

Vendicarsi del vostro partner ripagandolo della stessa moneta non funziona.

Oltre a potervi pentire amaramente questa è un’azione che può ripercuotersi negativamente sia su di voi che sul malcapitato che avete usato al solo fine di vendetta.

Fortunatamente ad ogni modo il desiderio di vendetta non è mai immediato, dopo aver scoperto di essere state tradite il malessere psicologico è così intenso da far mettere da parte un’idea del genere.


Vedi Anche


Ti potrebbe interessare anche

Convivenza: alcuni consigli per viverla al meglio
Vita di Coppia

Convivenza: alcuni consigli per viverla al meglio

Come rafforzare fiducia e complicità nel rapporto, alcuni consigli
Vita di Coppia

Come rafforzare fiducia e complicità nel rapporto, alcuni consigli

Amiche
Vita di Coppia

Come aiutare un’amica che soffre per amore

Tornare con l'ex?
Vita di Coppia

Tornare con l’ex, la scienza dice che fa male alla salute

Coppia felice
Vita di Coppia

Stare bene in coppia? Bisogna prima stare bene con se stessi

Pinocchio
Vita di Coppia

3 segni per capire che è un bugiardo

Ballare in cucina
Vita di Coppia

Volersi bene ogni giorno: alcuni consigli pratici

Coppia infelice
Vita di Coppia

Perché gli uomini preferiscono essere lasciati anziché lasciare?

Come superare la paura di parlare in pubblico
Myself

Come superare la paura di parlare al pubblico

Che tu debba fare un discorso in pubblico per lavoro o per un’occasione speciale, ci sono dei trucchi per affrontare la paura di parlare in pubblico.

Leggi di più