Restare amici con l’ex fidanzato: sì o no?

Restare amici con l’ex fidanzato: sì o no?

Per molti è un'illusione, alcuni ci sono riusciti; ma è possibile che una storia d'amore finita diventi una bella amicizia?

-
12/05/2019

Ecco la domanda del secolo a cui diamo una risposta altrettanto epica: ma perché dovreste aver bisogno di restare amici con un ex fidanzato? Scherzi a parte, se una relazione è stata sana col passare del tempo può essere possibile recuperare i rapporti per mantenere una simpatia discreta o magari un vero rapporto di amicizia, ma non chiediamo troppo se c’è stata una forte attrazione.

Quando è possibile l’amicizia con un ex?

L’amicizia tra uomo e donna già per molti è considerata un miraggio anche se la vita di tutti i giorni ci può confermare in realtà il contrario; recuperare però un rapporto di amicizia con un ex è davvero cosa per pochi. Quando questo può essere davvero possibile? Se si è stati molto amici prima di avere avuto una relazione e se questa non è durata così tanto. Questo è un caso in cui, se non ci si è lasciati troppo male e se è passato il tempo fisiologico per far diminuire le emozioni, è possibile riprendere in qualche modo l’amicizia da dove la si era lasciata. Agevola molto avere un gruppo di amici in comune che consente un riavvicinamento mediato.


Leggi anche: Si può restare amici con l’ex? Solo in questi casi

Altro caso di possibile ripresa delle relazioni con un ex: se si tratta di un amore avuto da giovani, 18 – 20 anni e si recupera il rapporto in età adulta o quando entrambi hanno ormai stabilmente un nuovo partner. La ripresa delle relazioni potrebbe essere semplificata dalle reciproche storie solide e si potrà ricordare il passato come a un bel ricordo di un’altra età.

Davvero si tratta di amicizia?

Che ci crediate o no, a meno che non si sia trattato di una storiella avuta alle scuole medie o di un’avventura, la complicità, l’attrazione, la sintonia non sono cose che spariscono col tempo. Se una persona ci è piaciuta tanto, a meno che non ci abbia deluso in maniera veramente importante, è difficile che smetteremo di provare comunque qualcosa. Forse davvero solo se si è prima stati molto amici di una persona che poi per un periodo è diventato il nostro compagno, potrebbe avere senso per entrambi recuperare il rapporto in maniera importante, ma la verità è che è una cosa molto rara.

Attenzione a non forzare le cose, la nostra esigenza di restare amici potrebbe non essere reciproca o, peggio ancora, potrebbe essere una sofferenza per l’altra persona o un modo per restarci vicine anche se abbiamo deciso di chiudere la relazione. Qualunque sia la storia avuta l’ingrediente fondamentale comunque è sempre il tempo; è necessario che ne passi molto perché si possa anche solo pensare di tornare ad avere un rapporto di natura diversa con qualcuno che abbiamo amato.

Eleonora Tosco
  • Scrittore e Blogger