Come superare la fine di un amore

Ci siamo passati tutti, accettare e superare la perdita di un amore non è facile ma ci sono alcuni punti da tenere a mente che possono aiutarci.

Come superare la fine di un amore
Come superare la fine di un amore

Esiste un rimedio rapido ed indolore per superare la fine di un amore?

Chiunque di noi ci sia passato sa che quando una relazione finisce è inevitabile stare male. Si soffre con un’intensità così forte da voler cercare a tutti i costi un rimedio per poter spegnere al proprio interno quel caos emotivo generato dalla rottura.

La triste verità è che voi li amate ancora e loro non vi amano più. Vi hanno detto che è finita e voi state malissimo.

Una delusione d’amore è come una bomba che vi esplode nel cuore e nella testa, sconquassando tutto il vostro essere. Lacrime, singhiozzi, disperazione ed una folla di perché.

Perché è finita? Dove ho sbagliato? Che cosa ho fatto per meritare questo?

Il tempo guarisce ogni ferita

Il vero guaio è che nessuno sa quando esattamente arriverà quella mattina, se fra un mese o un anno in cui ci si sentirà meglio.

E nel frattempo farete un gran numero di cose stupide di cui ci pentirete amaramente e che abbassano notevolmente il livello della vostra autostima già troppo provata.

Eppure un giorno vi alzerete e lui o lei non sarà più al centro del vostro mondo, penserete ad altro. Ma non bisogna necessariamente stare dentro questa sofferenza per troppo tempo, ci sono molti elementi che possono aiutarvi ad uscirne presto e vittoriose.

La fine dell’amore può giungere improvvisa oppure può essere stata anticipata da molti segnali che non sono mai stati colti ma non cambia il dolore che ne consegue.

Alcune persone si infilano in spirali di sofferenza senza fine perché non riescono a superare la perdita, altre utilizzano la fase di rottura come un punto di svolta nella propria vita prendendo decisioni che mai avrebbero preso durante la relazione.

Scoprite il vostro vero potenziale

Come sociologo il mio obiettivo è trasformare l’enorme energia che si vive in questa fase come forza propulsiva per cambiare, prendersi cura di se, iniziare a fare quello che si è sempre rimandato per paura.

Mai come in questa fase ciascuno ha la forza per poter mettere tutto in discussione.

Il dolore della perdita cancella i vecchi ostacoli, tutto diventa fattibile ma c’è spesso un errore di fondo.

Questa voglia di cambiamento nasce dal voler sorprendere l’ex, dal volergli dimostrare quanto si vale, nella speranza che possa tornare ad innamorarsi di voi.

Viceversa, se davvero volete smettere di soffrire e superare la fine di un amore in fretta dovete mettere voi stessi al centro, guardarvi come persone meritevoli di essere felici.

Smettetela di sentirvi in colpa

Un altro elemento importante che intacca la propria autostima in questa fase è sentirsi in colpa.

Chiunque può sbagliare, nessuno è perfetto, ma quando si viene lasciati ci si convince che tutte le colpe sono le nostre, l’altro è un essere perfetto e senza peccato.

Ed invece l’altro è una persona come voi, che ha commesso degli errori, che può essere stato più o meno sensibile quando ha preso la decisione di lasciarvi.

Spesso è quello che ha messo la parola fine ad una relazione che comunque era già terminata da tempo, altre  volte è quel carnefice che vi lascia già avendo un’altra persona pronta a sostituirvi.

In entrambi i casi siete voi a soffrire!

Prima vi scrollate di dosso l’immagine perfetta del vostro ex, l’unico essere capace di farvi tornare ad essere felici, prima tornerete a splendere.

Prenditi cura di te. Lui è andato.

Commenti