Ribes nero: proprietà terapeutiche e sostanze nutritive

Con i più comuni frutti di bosco, il ribes nero condivide la freschezza e il gusto. Ma li supera come proprietà terapeutiche e nutritive

ribes nigrum

Non c’è nulla di più fresco e invitante che una bella macedonia con i frutti di bosco, magari impreziosita con una generosa spruzzata di panna montata alla faccia della linea. Ma se lamponi, mirtilli e more sono senza alcun dubbio succulenti, il Ribes Nigrum, altrimenti volgarmente conosciuto come ribes nero, va molto più in la della squisitezza del suo gusto. Si sta infatti affermando da qualche tempo anche il suo uso in campo “terapeutico” grazie alle sue proprietà nutrizionali e all’abbondanza di sostanze che contiene e che lo rendo un eccellente antiossidante e un potente alleato contro infiammazioni e allergie, tanto che da più parti è addirittura definito una sorta di “cortisone naturale”. Una biglietto da visita importante quindi che rende il ribes nero uno di quei fortunati casi in cui la natura ci regala qualcosa al contempo di buono e sano…

Ribes Nero: proprietà nutrizionali e effetti sulla salute

Ribes nero
Il ribes è uno di quegli arbusti spontanei che predilige per la sue crescita luoghi ombrosi e umidi, come tipicamente sono i boschi. Si trova facilmente dalle nostre parti essendo originario proprio dell’Europa e della parte occidentale dell’Asia Può raggiungere fino a due metri di altezza e i suoi fiori sono poco appariscenti a dispetto invece della abbondanza dei suoi frutti, le caratteristiche bacche di colore scuro che sono assai diverse da quelle del ribes “comune” o ribes rosso sia per colore che per sapore, consistenza e per il caratteristico intenso profumo che le gemme condividono con le foglie e i rami tutti molti ricchi di oli essenziali. Ma quello che stupisce del ribes nero è l’abbondanza di “doni” che la Natura gli ha elargito. Infatti è ricchissimo di vitamina C, caratteristica che a dire il vero condivide con gli altri frutti del bosco, ma soprattutto ha una grande dotazione di antiossidanti ed antinfiammatori, dovuta alla particolare abbondanza che lo caratterizza di una famiglia di pigmenti chiamati antocianidi e che sono i principali responsabili di queste proprietà. Tali pigmenti hanno anche benefiche influenze sul sistema cardiovascolare, essendo potenti anti-aggreganti utili a prevenire coaguli e trombosi e svolgendo un compito di rinvigorimento e “impermeabilizzazione” dei capillari, salvaguardandoli dalla eccessiva fragilità.

Ribes nero: antiinfiammatorio e antiallergico

Ribes nero
Ma non è finita qui: il ribes nero sembra avere anche la capacità di proteggere e salvaguardare la vista, di “frenare” problemi intestinali come per esempio la diarrea, possedere proprietà depurative, drenanti e diuretiche, nonché da ultimo, essere utilizzato come antiallergico. Per tutta questa impressionante gamma di proprietà, il ribes nero è uno degli ingredienti più utilizzati e ricorrenti nelle tisane e ha trovato, oltre a ciò, applicazioni mediche e terapeutiche assai diffuse. Le sue proprietà antinfiammatorie, per esempio, lo rendono un prezioso complemento terapeutico nei casi di artrite e reumatismi e, in generale, nelle infiammazioni alle articolazioni. A tale scopo, viene prodotto dai suoi semi un olio particolarmente indicato. Come antiallergico può essere impiegato sia in casi di allergie da contatto o acute – dermatiti, orticarie, reazioni all’utilizzo di farmaci o all’assunzione di alimenti – sia in casi cronici come le tipiche riniti e congiuntiviti allergiche legate alla primavera.
Inoltre è efficace contro l’emicrania e, oltre alle già descritte proprietà protettive delle vene, è utilizzabile anche come tonico, per stimolare il sistema immunitario o nei casi di pressione bassa. Per quest’ultimo motivo, deve essere utilizzato con attenzione da chi ha tendenze all’ipertensione.


Vedi altri articoli su: Salute |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *