Dieta depurante disintossicante in tre giorni

Primavera/estate e autunno/inverno: i cambi di stagione sono i momenti migliori per la depurazione del nostro organismo. Per essere più in forma e sentirci meglio con frutta, verdura, tisane e sauna

dieta depurativa

Primavera, quasi estate. E autunno, quasi inverno: tutte noi al momento del cambio di stagione notiamo qualcosa che cambia nel nostro organismo, nella voglia e nel “bisogno” di cibo, e nella digestione stessa. Ebbene, i cambi di stagione sono il momento migliore per provare a depurarci da stress, tossine e magari qualche chiletto in più.

A primavera per eliminare quei chiletti di troppo che il lungo inverno ci ha fatto accumulare con un’alimentazione più calorica e a maggior contenuto di grassi, una vita sedentaria e le vacanze, che ormai sembrano un miraggio lontano.

E in autunno, perché con la minore durata e intensità della luce solare si abbassa anche l’umore e d’altra parte incrementa la produzione di melatonina. Che è la responsabile dell’attrazione verso dolci e carboidrati in generale: se in questo periodo prendiamo “misteriosamente” un po’ di peso, è proprio lei la principale indiziata.

Depurarsi con la dieta... e non solo.
Depurarsi con la dieta... e non solo.

Depurarsi e disintossicarsi

Dieta depurante: 3 giorni
Dieta depurante: 3 giorni
Se il corpo ci ha lanciato qualche segnale di pesantezza, mala digestione e gonfiori addominali, perché non ricorrere a una dieta depurativa-disintossicante? Vediamola insieme.

Attenzione: si tratta un’indicazione sommaria, può essere seguita al massimo per tre giorni da persone adulte in buono stato di salute e non sostituisce, ovviamente, il parere di un esperto.

Sapori naturali

Ogni dieta depurante e disintossicante prevede molta frutta e verdura: cruda, bollita o cotta al vapore o alla piastra, e la rinuncia ai cibi sofisticati, che coi loro gusti – in parte artificiali, per quanto riguarda i prodotti dell’industria alimentare – causano assuefazione al nostro organismo.

Cibi e bevande per tre giorni

Alcuni cibi e bevande sono assolutamente esclusi: Niente alcolici e bibite gassate, innanzitutto. Niente carne e insaccati né uova e pesce. Stop anche a dolci e prodotti fritti. Il consumo di latte e suoi derivati va, se non evitato, almeno ridotto. Spazio a frutta e verdura, soprattutto di stagione.

  • Frutta, verdura e legumi per depurarsi.
    Frutta, verdura e legumi per depurarsi.
    In primavera/estate: pomodori, melanzane e peperoni – benissimo cavolo, cetriolo, sedano, zenzero, carote, porri, rape.
  • In autunno/inverno: broccoli, finocchi, rape, cavoli, cavolfiore, verza, zucca, spinaci, radicchio.

Senza dimenticarci di fare spazio, in ogni stagione, alle verdure ricche di clorofilla, che ossigena e depura l’organismo. E alle patate, da sostituire a pasta e pane.

Vanno eliminati o ridotti anche caffè o tè commerciali: largo a tisane e orzo. Assolutamente proibiti zucchero, olio e sale: da sostituirsi eventualmente con malto o stevia, e con olio d’avocado o succo di limone.

Pasto per pasto

Nel dettaglio, la dieta disintossicante da tre giorni prevede:

  • a colazione: consentiti solo fette biscottate integrali, malto, orzo, frutta, latte magro, miele
  • a pranzo e cena: minestra, vellutata o cereali cotti; cibi a base di soia e legumi
  • a merenda: frutta o verdure crude.

Sauna, stretching e tisane: alleati per depurarci

Tisana al finocchio: depurantissima!
Sauna e stretching facilitano l’eliminazione delle tossine: sono consigliati rispettivamente una volta alla settimana e una volta al giorno, per garantire il massimo dei benefici.

Le tisane sono poi ottime quando vogliamo depurarci. In particolare sono ottimi tarassaco, carciofo e finocchio. Ecco qualche suggerimento su come prepararle e quando gustarle:

  • tarassaco: far bollire 25 grammi di radici in mezzo litro d’acqua e lasciar raffreddare, poi scolare. Da bere durante tutto il giorno.
  • carciofo: far bollire 10 grammi di foglie in mezzo litro d’acqua, far riposare 5 minuti e filtrare. Da bere lontano dai pasti
  • finocchio: un cucchiaio di semi per tazza, da lasciare in infusione dai 5 agli 8 minuti, poi filtrare. Una o due tazze al giorno.

Senza aspettarsi miracoli o digiunare per dimagrire, un paio di giorni di dieta depurativa ogni tanto, e soprattutto in concomitanza coi cambiamenti di stagione, ci aiuteranno a sentirci più in forma e meglio. E di buonumore.


Vedi altri articoli su: Dieta |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *