Pelle grassa e scrub

Pelle grassa e scrub: le cose da sapere

Cosa dobbiamo sapere su pelle grassa e scrub? Scopriamolo nell’articolo.

Pelle grassa e scrub, un binomio che sembra perfetto. È realmente così? Vediamo quali scrub è meglio utilizzare sulla pelle grassa e perché.

Come trattare la pelle grassa? Lo scrub è adatto? Questa è una delle domande che più spesso ci facciamo quando abbiamo una pelle grassa.

Scopriamo le cose principali da sapere su pelle grassa e scrub.

Le caratteristiche della pelle grassa

L’aspetto della pelle grassa lo conosciamo tutti: brufoletti, pori dilatati, untuosità, punti neri, un accenno di acne.

La causa della pelle grassa è da ricercare nel super lavoro delle ghiandole sebacee, che producono più del dovuto. È una condizione tipica dell’adolescenza, ma spesso si manifesta anche in età adulta e non sempre è facile conviverci.

La pelle di questo tipo appare sempre lucida e piuttosto unta, il makeup fa fatica a durare durante la giornata e spesso neanche l’uso della cipria opacizzante o delle salviette assorbi sebo riesce a risolvere il problema.

Pelle grassa e scrub: quale scegliere?

Innanzitutto, la pelle grassa va trattata con prodotti specifici e studiati appositamente, per evitare che le ghiandole sebacee, se irritate da prodotti non adeguati, producano ancora più sebo, in quello che è chiamato effetto rebound.

La skincare è fondamentale e comincia con una buona detersione, in cui deve comparire anche lo scrub.

Lo scrub viso è un prodotto che produce una leggera esfoliazione dello strato superficiale della pelle, eliminando cellule morte e impurità, per un aspetto più luminoso e una pelle più liscia e compatta.

Lo scrub deve pertanto essere efficace ma delicato, deve quindi purificare senza essere troppo aggressivo.

In commercio esistono tanti scrub perfetti per la pelle grassa, per scegliere quello più adatto alle proprie necessità va letta la lista degli ingredienti.

Vanno scelti prodotti contenenti sostanze dall’azione purificante, come il tea tree oil, la menta piperita, dall’azione astringente, la citronella, opacizzante o acido salicilico, esfoliante chimico.

I granuli possono essere naturali, come lo zucchero o i semi tritati di nocciolo di pesca o albicocca.

Ogni quanto utilizzare lo scrub?

Lo scrub andrebbe utilizzato almeno una volta alla settimana, insistendo sulle zone del viso che presentano maggiori imperfezioni, quindi lati del naso, fronte e mento. L’azione di sfregamento deve comunque essere dolce, per evitare di irritare la pelle.

Scrub handmade

Lo scrub è uno dei prodotti più facili da realizzare anche a casa e, se utilizzato subito, non ha problemi di conservazione.

Scrub efficaci ma dolci sono quelli a base di miele e argilla, con zucchero, bicarbonato o farina di mais.

Ti potrebbe interessare anche

Skincare

Tutto quello che dovete sapere sul retinolo e sugli effetti sulla pelle

Skincare

5 consigli su come affrontare il tempo che passa

Radiofrequenza, ringiovanire senza bisturi si può
Skincare

Radiofrequenza, ringiovanire senza bisturi si può

Biorivitalizzazione, che cos'è e come si pratica presso i centri Dr Lips
Skincare

Biorivitalizzazione, che cos’è e come si pratica presso i centri Dr.Lips

Stop alle gambe pesanti con questi prodotti anti gravità
Skincare

Stop alle gambe pesanti con questi consigli e prodotti anti gravità

Beauty tips salva ambiente: le abitudini che fanno bene alla pelle e al pianeta
Skincare

Beauty tips salva ambiente: le abitudini che fanno bene alla pelle e al pianeta

Come evitare un'insolazione in estate
Skincare

Come evitare un’insolazione in estate

Crema solare per cicatrici: quale usare
Skincare

Crema solare per cicatrici: quale usare

Mascara semipermanente: costo e quanto dura
Make up

Mascara semipermanente: costo e quanto dura

Per avere delle ciglia folte e uno sguardo da cerbiatta molte donne ricorrono al mascara semipermanente. Ma come funziona e quanto dura? Scopritelo qui.

Leggi di più