Come organizzare un matrimonio a casa

Come organizzare un matrimonio a casa

Tutti i segreti ed i consigli per organizzare un matrimonio in casa risparmiando e sfruttando l’accoglienza e la bellezza della propria dimora.

Tutti i segreti ed i consigli per organizzare un matrimonio in casa risparmiando e sfruttando l’accoglienza e la bellezza della propria dimora

Sono sempre di più i futuri sposini che decidono di organizzare un matrimonio a casa e soprattutto in questo periodo nel quale è preferibile sposarsi con pochi invitati. Al di là di ciò ci sono anche coppie che hanno a disposizione ville d’epoca, rustici o comunque location di proprietà degne di nota. Magari case vacanza e sicuramente queste architetture sono ideali come scenografia allo sposalizio. Ecco quindi, al di là della metratura a disposizione, come organizzare nei dettagli il matrimonio perfetto in casa.

Come e dove sistemare gli ospiti

La prima cosa da capire per organizzare un matrimonio in casa è dove sistemare gli ospiti e quali aree funzionali della casa sfruttare. In generale si scelgono più angoli per le diverse attività. Ad esempio si troverà la la zona per il pranzo o buffet, quella della confettata, l’angolo dei musicisti dedicato anche al ballo e all’intrattenimento in genere, ecc.

Certamente in una dimora di medio piccole dimensione non ci potrà stare tutto a meno che non ci siano pochi invitati. È bene muoversi sempre con largo anticipo facendo delle prove tecniche. Il consiglio è quello di sfruttare l’outdoor, ma prevedendo anche un piano b nel caso dovesse esserci brutto tempo. Sì a tensostrutture e tendoni, purché ben fissati e sicuri e ad ogni modo si può evitare il superfluo. Come la confettata se non si ha spazio a sufficienza. Se si opterà per un catering sicuramente questi professionisti capiranno da soli dove è meglio sistemarsi e dove servire al meglio le pietanze o gli appetizer. Ad ogni modo è meglio lasciare spazio nei pressi della cucina ed è bene prevederei anche un numero di sedute adeguato, sia per un pranzo o cena seduti, sia come punti relax per gli ospiti.

Ci sono proprio per questo agenzie e imprese che effettuano noleggi ad hoc per divanetti, sedute e per tutto l’occorrente per party privati e appunto matrimoni in casa. Sarà il caso di farsi fare dei preventivi e valutare con calma anche in base allo stile dello sposalizio e alla cifra che si vorrà spendere. Infatti anche il tema nuziale andrà scelto con cura e non dovrà discostarsi di molto dal mood complessivo della dimora. Per esempio il genere country sarà l’ideale in cascine rustiche, quello principesco giocate sui toni neutri o pastello sarà perfetto in ville d’epoca e così via. Infine non dovranno mancare anche i dettagli elencati e presi in considerazione nei prossimi capitoli per realizzare nel dettaglio un matrimonio in casa da mille e una notte.

Organizzare un matrimonio: il buffet

Il buffet, il pranzo o la cena nel matrimonio sono punti focali dei festeggiamenti e appunto non vanno trascurati. Innanzitutto è bene capire subito quanti saranno gli ospiti e in base a questo muoversi cercando catering o cuochi a domicilio. Questa ultima opzione è particolarmente in voga e permette di godere di un servizio accurato e piatti da chef preparati sul posto. È preferibile per un numero ridotto di persone. Basterà farsi fare dei preventivi accurati e completi e farsi suggerire piatti, dettagli e idee dagli stessi professionisti.

A questo proposito è bene chiedere agli invitati se hanno particolari intolleranze o allergie. In questo modo è possibile scegliere solo alimenti adatti ed eventualmente prevedere pietanze diverse che accontentino anche vegani e vegetariani. Non va tralasciata poi la torta nuziale, anch’essa da ordinare per tempo e da far realizzare in pasticceria o dallo stesso catering o chef se propone questo servizio. Non è importante optare per qualcosa di enorme o eccessivamente scenografico. Anzi, meglio una torta ben fatta e gustosa, che magari sia la degna conclusione del pasto, piuttosto che una scultura dal sapore mediocre o stucchevole.

Le decorazioni

Organizzare un matrimonio a casa senza decorazioni ad hoc non è un matrimonio e, come per tutte le cerimonie, è bene seguire un tema. Questo può essere semplicemente identificato con uno o due colori da utilizzare per le bomboniere, per gli addobbi, per la mise en place, ecc. In genere si sconsiglia di optare per più di due nuance ed è sempre meglio sfruttare colori chiari. Oppure una tonalità chiara e neutra come l’avorio, il beige, l’argento chiaro e una più vivace. Anche in base alla stagione si può azzardare un tema, oppure prediligere colori proprio di questi periodi dell’anno. Per l’autunno ad esempio sì al marrone, all’arancione, al verde muschio e a tutte le nuance delle foglie, per la primavera sì ai colori più freschi e allegri dei fiori che sbocciano e così via.

Sfruttando la location domestica si può ben abbinare un tema come già accennato e ad esempio lo stile country sarà perfetto in una casa rustica. Magari con scuderie e angoli ideali per il photobooth o per qualche scatto di famiglia. Le possibili idee sono infinite ma ciò che è davvero importante è non esagerare con le decorazioni, con i palloncini, i fronzoli, le stelle filanti e simili. Meglio pochi punti focali addobbati con semplicità e armonia che assicureranno anche un notevole risparmio economico.

L’intrattenimento e la musica

Infine per organizzare un matrimonio a casa non si può non prevedere l’intrattenimento e la giusta colonna sonora. Se si dispone di una grande villa si potrà osare con grandi scenografie e magari ingaggiare più professionisti per presentare diversi tipi di spettacoli come il clown o il mago per i bambini, il comico per i grandi, ballerini, ecc. Tutto dipenderà dal budget a disposizione, dalla metratura della dimora e dal numero di ospiti: se si è in pochi si potrà anche scegliere solo una band acustica, un cantante, o un DJ che, se esperto in matrimoni, saprà anche proporre il giusto sottofondo musicale e riuscirà ad accontentare un po’ i gusti di tutti.

È importante però evitare troppo baccano, sia per gli ospiti che per eventuali vicini di casa; la scelta migliore sarebbe musica lounge per l’aperitivo, più movimentata per il dopo cena e dopo il taglio della torta. Durante la cena o il buffet si potrà avere qualcosa di sottofondo ma che sia a basso volume e non invadente perché è bene che gli ospiti mangino senza distrazioni e rilassandosi il più possibile. Il matrimonio a casa è una festa ma che necessita anche attenzione e professionalità tanto quanto le nozze in location diverse dalla propria dimora.



Come essere una testimone perfetta guida utile
Ricevimento matrimonio

Come essere una testimone perfetta: guida utile

Sposa cinese: tutte le usanze sul matrimonio
Matrimonio

Sposa cinese: tutte le usanze sul matrimonio

Idee per la sposa le sorprese che può organizzare durante il matrimonio
Ricevimento matrimonio

Idee per la sposa: le sorprese che può organizzare durante il matrimonio

organizzazione matrimonio
Ricevimento matrimonio

4 elementi per organizzare il matrimonio perfetto

Come si fa a scegliere il tema del matrimonio? Le idee più belle
Ricevimento matrimonio

Come si fa a scegliere il tema del matrimonio? Le idee più belle

Come vestirsi a un matrimonio d'inverno
Ricevimento matrimonio

Come vestirsi a un matrimonio d’inverno

Stanchi del classico banchetto nuziale? Provate il pic nic!
Ricevimento matrimonio

Stanchi del classico banchetto nuziale? Provate il picnic!

Ricevimento matrimonio

Matrimonio country chic, idee

Vera Wang collezione sposa 2020
Abiti da sposa

Vera Wang: collezione sposa 2020

Nel mondo dei matrimoni, il marchio di Vera Wang rappresenta il brand che tutte le spose vorrebbero per le proprie nozze. Ecco la collezione 2020!

Leggi di più