Stress post-vacanza: addio in sole 3 mosse

Sentirsi stanchi, depressi, pessimisti al rientro in ufficio è normale. Ecco alcuni consigli per ritrovare presto l'equilibrio e il sorriso

03/09/2013

Al rientro dalle vacanze siete tristi, fate fatica a concentrarvi e a dormire, avete sbalzi d’umore, mal di testa e dolori allo stomaco? Niente paura, si tratta di sindrome da rientro, stress post-vacanza o Post-Vacation Blues, come lo chiamano gli inglesi. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, è un problema che interessa il 50% dei vacanzieri. Ecco quindi tre mosse per riprendere velocemente il ritmo e le energie!

Alimentazione

Durante le vacanze ci si lascia andare e si accumula qualche chilo, ma non iniziate diete ferree appena disfatta la valigia. Tornate gradualmente a un regime alimentare sano, raggiungerete comunque il vostro peso forma, aiutandovi anche con un po’ di palestra. Preferite alimenti ricchi di magnesio, un anti-stress naturale, come verdura verde, cerali integrali, legumi, frutta secca, soprattutto mandorle, e cacao. Non esagerate però con cioccolato e dolci: l’appagamento è solo temporaneo e potrebbe lasciare un senso di vuoto maggiore di quello colmato.

Stress di notte

Scegliete verdura e frutta di stagione, in particolare l’uva, così ricca di melatonina, l’ormone che regola il ciclo sonno-veglia. L’uva poi favorisce la produzione di un altro ormone importante, la serotonina, che stimola il benessere finisco e mentale.


Leggi anche: Il calendario scolastico 2019/2020, tutte le festività e le chiusure

Stress da lavoro

Anche la ripresa del lavoro deve essere graduale. Fate qualche pausa in più, approfittate di tutti i momenti al sole e all’aria aperta, incontrate vecchi amici e raccontatevi le rispettive vacanze.
Importante per superare lo stress post-vacanza è lo sport: con il movimento il cervello produce sostanze chimiche che favoriscono il buonumore, le endocrine. Non importa quale sia il vostro sport preferito: nuoto, corsa, zumba, tennis… tutte le attività fisiche possono aiutarvi a ritrovare il vostro equilibrio. Scegliete quella che preferite e portatela avanti con regolarità!

[dup_immagine align=”alignright” id=”40318″]Rimedi naturali

La natura anche in questo caso ci può venire in aiuto. Oltre ai fiori di Bach, potete provare con l’omeopatia, che consiglia granuli di Nux Vomica 30 CH o di Gelsemium 30 CH, oppure con i fiori australiani, usati da secoli dagli aborigeni per curare gli squilibri emozionali. I fiori australiani sono usati nelle essenze del dottor Ian White, distribuite in Italia da Green Remedies. L’essenza Ottimismo, come dice il nome aiuta a ritrovare positività, fiducia e benessere. Per una maggior carica di energia, meglio scegliere le essenze Macrocarpa e Banksia Robur, mentre, per aumentare la concentrazione bastano 7 gocce dell’essenza Concentrarion per 2-3 volte ogni giorno.