Mara Maionchi: tutte le scoperte della talent scout

Mara Maionchi non è solo un giudice di X Factor, ma anche un famoso talent scout che ha scoperto moltissimi talenti, ecco quali!

Giudice di X Factor, discografica e talent scout, Mara Maionchi è una vera forza della natura. A 78 anni è inarrestabile e non ci pensa proprio a ritirarsi dal mondo della musica. Nella sua vita d’altronde le sette note hanno avuto un ruolo fondamentale e le hanno consentito di scovare grandissimi artisti, collaborando con loro.

Ha lavorato con Lucio Battisi, litigato (per poi fare pace) con Adriano Pappalardo, ha fatto irruzione nella sede di un noto giornale per una copertina dedicata alla Vanoni, ma soprattutto ha colto per prima il talento di Gianni Nannini, Mango e Tiziano Ferro, portandoli al successo internazionale. Non amare Mara Maionchi è impossibile, sia come persona che come professionista, e lei è in grado di conquistare tutti grazie a genuinità e spontaneità.

Mara Maionchi: chi è e la sua carriera da talent scout

Classe 1941, Mara Maionchi nasce a Bologna il 22 aprile, ma si trasferisce a Milano nel 1966. Una casualità di eventi la porta a diventare talent scout dell’Ariston Records e le permette di mettere in campo le sue competenze in ambito musicale. Nel corso degli anni entra in contatto con grandi nomi della musica come Ornella Vanoni e Mino Reitano, ma soprattutto conosce Alberto Salerno, il noto discografico che qualche tempo dopo diventerà suo marito. 

Fra le sue collaborazioni più note c’è senza dubbio quella con Battisti e Mogol per Numero Uno, la casa discografica fondata dai due artisti. Nel 1975 arriva alla Dischi Ricordi dove ottiene il ruolo di direttore artistico. In quegli anni scopre grandi talenti come Gianna Nannini, portando al successo anche Umberto Tozzi e riscoprendo Fabrizio De André. Come direttore artistico della Fonit-Cetra riesce a cogliere il talento di star come Renzo Arbore e Mango, portandoli a diventare stelle della musica. Nel 1983 Mara Maionchi decide di fare il grande passo e fonda insieme al marito il suo marchio discografico: la Nisa.

Al culmine della sua carriera, forte delle sue competenze e della sua esperienza, Mara riesce a scorgere in un giovane cantante, Tiziano Ferro, un talento inespresso. La discografica scommette su di lui e poco dopo lo renderà una popstar acclamata in tutto il mondo. Nel 2006 un nuovo passo importante: con il marito e le figlie, Giulia e Camilla, crea Non ho l’età, un’altra casa discografica. Tre anni dopo la Maionchi sceglie di raccontare la sua vita esagerata in un romanzo con lo stesso titolo.

Il suo successo attira l’attenzione di Rai Due, che la sceglie come giudice della prima edizione di X Factor. Mara tornerà nello show anche quando verrà spostato su Sky, sempre nelle vesti di giurato. Ricoprirà lo stesso ruolo anche in altri programmi come Amici e Io Canto. Nel 2010 il salto nel mondo del cinema con un cameo – molto apprezzato – nel film La banda dei Babbi Natali con Aldo, Giovanni e Giacomo.

Mara Maionchi: la lotta contro il tumore e la forza di una talent scout

Forte e sincera, Mara Maionchi non ha mai nascosto la sua battaglia contro il cancro. Nel 2015 per la prima volta ha deciso di raccontare la lotta al tumore nel corso di un’intervista radiofonica nel programma I Lunatici di Radio 2. “Finora sto bene, ho fatto gli esami un mese fa e tutto è stato positivo – aveva detto  – . Questo mi fa piacere. Speriamo in bene, cerchiamo di stare tranquilli. Questo è un problema che quando ti visita ti lascia sempre qualche perplessità. Purtroppo ci sono state tante persone che sono più sfortunate di me, la nostra vita è da vivere insieme giorno per giorno, essere felici è quasi un obbligo, non sappiamo mai cosa accadrà, non c’è certezza del domani, bisogna godersi ogni ora fino alla fine”.

Mara Maionchi: Gianna Nannini e Tiziano Ferro, gli artisti scoperti negli anni

I nomi che sono maggiormente legati a Mara Maionchi sono quelli di Tiziano Ferro e Gianna Nannini, due artisti scoperti dalla talent scout. Era il 1997 quando Ferro partecipò all’Accademia di Sanremo, in seguito divenne corista nel tour di ATPC e Sottotono. Un anno dopo venne notato dalla discografica che gli fece firmare, insieme al marito Alberto Salerno, il suo primo contratto.

“Tiziano Ferro? Mi ha odiato per un periodo – ha raccontato Mara qualche tempo fa -. Quando si è presentato a Sanremo non è passato ma non era ancora pronto. Arrivò decimo. Ha avuto qualche piccolo premio che lo ha ripagato di alcune spese che sicuramente avevano fatto i suoi genitori, ma la verità è che gli è andata bene a non essere scelto”. Fu la Maionchi la prima a cogliere il talento di Tiziano, ma anche ad aiutarlo a migliorare alcuni aspetti della sua musica, dal timbro alla scrittura dei testi.

“Quella timbrica speciale che aveva avuto sempre era una cosa – ha spiegato -, ma la qualità delle canzoni l’ha guadagnata. Se gli fosse andata bene immediatamente, il tempo non gli avrebbe concesso di scrivere pezzi così particolari”. Mara ha svelato di essere stata a volte un po’ dura con Ferro per aiutarlo a esprimersi al meglio. “A 18 anni veniva a far sentire le sue canzoni a me – ha confessato – e si sentiva continuamente dire di ‘no, fa schifo, non va bene’, due volte a settimana. Facendo avanti e indietro da Latina. Poi quando abbiamo ascoltato Tiziano in classifica in Italia e in Francia… è stato un regalo”.

Non solo il cantautore di Latina, Mara Maionchi ricorda molto bene anche il primo incontro con Gianna Nannini e l’evoluzione dell’artista. A raccontarlo qualche tempo fa fu la stessa Nannini: “Andavo alla Ricordi alle 7 del mattino – ha ricordato -, quando non c’era ancora nessuno, per esercitarmi al piano e telefonare a mia nonna, preoccupatissima: era convinta fossi andata a caccia di uomini […] Mara è sempre stata una grande talent-scout, oltre che una donna simpaticissima. Le suonai le mie prime canzoni al piano. Si commosse. E mi fece il primo contratto, per la Numero Uno, la casa di Battisti”.

Foto credits Agenzia Fotogramma



Stoccolma de La Casa di Carta: chi è Esther Acebo
TV

Stoccolma de La Casa di Carta: chi è Esther Acebo

L'isola dei famosi senza censura: dove vedere il reality
TV

L’Isola dei famosi senza censura: dove vedere il reality

La Dea Fortuna, il miglior Ferzan Ozpetek in un film su felicità e disincanto
TV

La Dea Fortuna, il miglior Ferzan Ozpetek in un film su felicità e disincanto

John Moore in L'alienista: chi è Luke Evans
TV

John Moore in L’alienista: chi è Luke Evans

Selvaggia Lucarelli parla di fake news in televisione
TV

Selvaggia Lucarelli parla di fake news in televisione

Qual è il monastero toscano dov'è stata girata La Casa di Carta
TV

Qual è il monastero toscano dov’è stata girata La Casa di Carta

Luoghi delle riprese di Carnival Row con Orlando Bloom e Cara Delevigne
TV

Luoghi delle riprese di Carnival Row con Orlando Bloom e Cara Delevingne

Sfera Ebbasta: tutti i tatuaggi sul corpo e i loro significati
TV

Sfera Ebbasta: tutti i tatuaggi sul corpo e i loro significati

Selvaggia Lucarelli parla di fake news in televisione
TV

Selvaggia Lucarelli parla di fake news in televisione

Ospite del programma “Fake -LaFabbricaDelleNotizie”, condotto da Valentina Petrini , Selvaggia Lucarelli parlerà di odio sul web e di razzismo

Leggi di più