Organizzare i lavori in casa: crea il tuo planner

Non sapete da dove cominciare con le pulizie di casa? Ecco qualche consiglio.

Pulire casa: ecco come.
Pulire casa: ecco come.

Pulire, lavare, stirare, la spesa, i bambini, quante cose ci sono da fare ogni giorno e se siamo donne che lavorano fuori casa il carico aumenta ancora di più e rischia di diventare davvero ingestibile.

La casa perfetta

Ma come fanno le altre ad avere case sempre impeccabili e tutto in ordine e pulito in ogni momento della settimana? Certe volte sembra che tutta l’energia che mettiamo nel pulire e riordinare una stanza sia una goccia nel mare di quello che l’intera casa richiede.

Ve lo diciamo subito, non sappiamo come fanno le casalinghe perfette ad avere sempre tutto in ordine e pulito, ma abbiamo un modo infallibile per non rischiare di impazzire alla ricerca della perfezione.

Il primo punto da sottolineare è che la perfezione non esiste; le case che si vedono nelle riviste sono l’equivalente delle fotomodelle nei servizi fotografici: spesso ritoccate, sicuramente molto truccate, ovviamente molto lontane dalla realtà. Ci piacciono molto di più le case vere!

Il planner settimanale

Quando siamo al lavoro siamo abilissime a destreggiarci tra riunioni ed appuntamenti, abbiamo agende funzionali e non ci scappa niente, perché allora non applicare la stessa tecnica alle pulizie della nostra casa?

Un planner fa al caso vostro! In esso saranno segnati i principali lavori da fare in casa con scadenza settimanale, ovviamente sarà personalizzato a seconda delle dimensioni della casa, delle proprie abitudini e della quantità di componenti della famiglia.

In linea di massima i lavori prevedono che ogni giorno ci si occupi un po’ del bucato – in questo caso un tipo di lavaggio al giorno – e un po’ del riordino, soprattutto se in presenza di bambini. Poi si suddividono i lavaggi dei pavimenti, lo spolvero e la pulizia dei sanitari un po’ per ogni giornata.

In questo modo non saremo occupate più di un’oretta o poco più al giorno e anche se la casa non sarà impeccabile, avremo fatto tutto ciò che serve per non ritrovarci la domenica a dover pulire e riordinare tutto insieme.

Il planner annuale

Ovviamente ci sono dei lavori che non hanno scadenze settimanali, come ad esempio i cambi degli armadi stagionali, la rimozione delle muffe o le pulizie di frigoriferi e lavatrici.

Anche in questo caso dovrete elaborare un planner che sarà personalizzato a seconda delle esigenze della propria famiglia e della propria casa. Utilizzando questo tipo di organizzazione faremo la pace con il nostro appartamento e non ci ritroveremo più a guardare il bagno sconsolate senza avere la minima idea di come cominciare per fare tutto.

Organizzare i lavori della colf

Se siete tra le donne fortunate che possono permettersi di assumere una donna per le pulizie potete pensare di utilizzare un planner per indicare alla persona come e quando desiderate che i lavori vengano eseguiti.

Ovviamente dovrete organizzare un planner specifico che preveda che i lavori vengano svolti nei giorni in cui è prevista la presenza della colf ed in cui inserire anche quello che rimane da fare a voi a seconda della vostra disponibilità e delle vostre necessità.

Prima di cominciare

Un consiglio: se la vostra casa ha bisogno di una squadra di disinfestazione prima di poter utilizzare il planner in modo abituale, non cercate di fare tutto subito, ma aggiungete alla pianificazione settimanale il riordino o la pulizia di un pezzettino che non vi richieda più di mezz’ora al giorno.

Magari ci metterete un mese o più, ma alla fine arriverete a regime senza stress e magari anche senza accorgervi.


Vedi altri articoli su: Consigli per la casa | Pulizie di Casa |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *