Ammoniaca: tutti gli usi tra le mura domestiche

Come utilizzare l'ammoniaca in casa.

Ammoniaca: come utilizzarla
Ammoniaca: come utilizzarla.

È quasi impossibile trovare un qualcosa che tra le pareti domestiche non possa essere pulito, sgrassato, lavato con l’ammoniaca, davvero molto utile per eliminare sporco e macchie da numerosi tipo di superfici.

Attenzione, però, a non miscelarla mai con la candeggina: ne verrebbe fuori una reazione chimica alquanto velenosa.

Dalla cucina alla moquette

L’elenco dei tanti utilizzi dell’ammoniaca inizia dai fornelli e dalle altre superfici che si trovano in cucina e che possono essere facilmente sgrassate usando proprio questo elemento. Diluita in acqua, è ottima anche per detergere il forno a caccia di grasso e pezzi di alimenti bruciacchiati.

Vetri e specchi saranno più brillanti del solito se lavati con un po’ di ammoniaca, idem le guarnizioni tra una mattonella e l’altra della cucina e del bagno.

Sempre miscelata nell’acqua l’ammoniaca ci aiuta anche nella pulizia di pavimenti e mobili in legno, così come per eliminare le macchie di vino sui vestiti (si consiglia sempre di usarne poca su un pezzetto di stoffa per testare la reazione del tessuto).

Una miscela di acqua, ammoniaca e sapone andrà bene per pulire le scarpe che non sopportano il lavaggio, mentre ammoniaca e acqua nebulizzate con uno spray ci aiutano nella pulizia della moquette e dei tappeti.

Trova impiego anche nel comune bucato, per esempio per togliere l’odore di muffa dagli strofinacci o asciugamani: basta fare un lavaggio a vuoto con mezza tazza di ammoniaca. Funziona anche come ammorbidente perché riduce l’elettricità statica. Inoltre, miscelata al 50% con acqua è utile per eliminare anche le macchie più resistenti.

Nessuna macchia vi resisterà grazie all’utilizzo dell’ammoniaca.


Vedi altri articoli su: Consigli per la casa | Pulizie di Casa |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *