Astragalo: rimedio naturale anti stress e stanchezza

Astragalo: rimedio naturale anti stress e stanchezza

Contro lo stress e la stanchezza che accumuliamo di giorno in giorno in nostro aiuto c’è anche una pianta: l’Astragalo. Scopriamo come usarla.

Nel doversi dividere fra lavoro, casa e famiglia, stress e stanchezza sono sempre in agguato nella vita di una donna. Ma se riuscire a ritagliarsi del tempo per rilassarsi, andare in palestra o semplicemente leggere un libro sembra impossibile, dall’oriente arriva l’Astragalo, un rimedio naturale per iniziare la giornata rilassate!
Vediamo dunque cos’è l’Astragalo e come utilizzarlo per bandire stress e stanchezza dalla propria vita.

Astragalo: cos’è

Originaria della Cina, la pianta dell’Astrgalo (il cui nome è scientifico è Astragalus membranaceus, conosciuto anche con il nome di huáng qí) è nota sin dall’antichità per le sue proprietà immunostimolanti. Nonostante sia ora coltivata in tutto il mondo, in serre e vivai, l’Astragalo cresce spontaneamente solo in alcuni Paesi asiatici: Cina, Siberia e Corea.
I principi attivi più importanti di questa pianta si trovano dentro le radici, utilizzate dalla medicina cinese contro i malanni stagionali e per proteggere da malattie epatiche.
Fra le più importanti proprietà dell’Astragalo vi è quella adattogena, ovvero la capacità di aumentare la resistenza allo stress. È inoltre in grado di diminuire la stanchezza fisica, grazie alla capacità di aumentare la crescita e la longevità cellulare.

Abbasso lo stress con le gocce di Astragalo

Indicato per migliorare la qualità del riposo notturno, grazie alle proprietà rilassanti, aumentare le capacità mnemoniche, contrastare l’affaticamento e l’esaurimento psicofisico.
Insomma un vero toccasana, in grado di prevenire e contrastare anche le conseguenze che lo stress ha sulla salute: abbassa la pressione arteriosa, elimina le tossine dal fegato e lo protegge.
Ma come assumere questo rimedio? È possibile assumerlo sotto forma di tisana o con gocce di tintura madre. Per una corretta posologia è consigliato consultare un esperto o chiedere in erboristeria.


Astragalo: controindicazioni ed effetti indesiderati

Questa pianta, in quanto immunostimolante, è sconsigliata alle persone già in cura con farmaci dal medesimo effetto.
È inoltre consigliato evitare l’assunzione di Astragalo in gravidanza e durante il periodo dell’allattamento, in quanto fra gli effetti indesiderati troviamo stanchezza e abbassamento della pressione arteriosa.
Infine, va specificato che non vi sono studi approfonditi sulla sicurezza di questa pianta, è dunque consigliato, soprattutto per soggetti affetti da alcune patologie, consultare il medico prima di assumere l’Astragalo.

Ti potrebbe interessare anche

Rimedi Naturali

Olio di tea tree: come usarlo come deodorante

Rimedi Naturali

L’infuso energizzante per concentrarsi meglio durante l’inverno

Olio tea tree o melaleuca: proprietà, controindicazioni, usi
Rimedi Naturali

Olio tea tree o melaleuca: proprietà, controindicazioni, usi

Semi di carambola: rimedio anti gastrite
Rimedi Naturali

Semi di carambola: rimedio anti gastrite

Amamelide: proprietà, controindicazioni e rimedi
Rimedi Naturali

Amamelide: proprietà, controindicazioni e rimedi

Piedi freddi: pediluvio serale con lo zenzero
Rimedi Naturali

Piedi freddi: pediluvio serale con lo zenzero

Nepitella o mentuccia: proprietà, controindicazioni e usi
Rimedi Naturali

Nepitella o mentuccia: proprietà, controindicazioni e usi

Rimedi Naturali

Cinorrodi di rosa canina quando raccoglierli e come utilizzarli

Salute

Riposino pomeridiano: perché fa bene

Schiacciare un pisolino dopo pranzo è benefico per tutto l’organismo, pelle compresa. Scopriamo caratteristiche, benefici e rituali per ricaricare al meglio le batterie.

Leggi di più