Insalata di polpo con patate
Ricette

Insalata di Polpo con Patate

Una delizia tutta Mediterranea

L’insalata di polpo con patate è un piatto fresco e leggero che rivela il gusto squisito del polpo. E ‘una delizia tutta mediterranea da gustare come antipasto o secondo piatto, servita calda o fredda e accompagnata naturalmente da un buon bicchiere di vino bianco secco. Il condimento semplice a base di olio d’oliva e succo di limone esalta il sapore del polpo e delle patate. Questo è modo gustoso per mangiare il polpo, un mollusco a basso contenuto calorico, un’ideale fonte di proteine, sali minerali (soprattutto ferro), vitamine e antiossidanti, senza troppi grassi. Il nome polpo deriva dal greco, octo otto e pous piede, con otto piedi.   Il tempo e il modo di cottura sono fondamentali per ottenere carni tenere e morbide.  Comunque, non lasciatelo troppo sul fuoco perché la carne potrebbe indurirsi. Il tempo consigliato e’ circa quaranta minuti per 950 grammi. Consiglio inoltre di battere la carne (vedi nota) prima della cottura.

Inslata di polpo

 

  • Resa: 4 porzioni ( 4 Persone servite )
  • Difficoltà:
  • Preparazione: 60 minuti
  • Cottura: 40 minuti
  • Cucina:

Ingredienti

  • 950 grammi polpo
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • 1 cipolla media gialla
  • 2 alloro foglie
  • 2 chiodi di garofano
  • 2 spicchi d’aglio tagliati finemente
  • 8 patate medie
  • 1 cucchiaio prezzemolo tritato
  • 1 cucchiaio aceto bianco
  • 2 cucchiai capperi lavati e asciugati
  • 1 cucchiaio succo di limone
  • 3 cucchiai olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

Preparazione

  1. Lavare e pulire il polpo, svuotando il sacco d’inchiostro e togliendo gli occhi e il dente con un coltello affilato
  2. Preparare una pentola di brodo vegetale con abbondante acqua, carota, sedano, alloro, cipolla, chiodi di garofano e aceto. Portare a ebollizione e immergere solo i tentacoli (tenendo la testa) 4-5 volte per arricciare e ammorbidire. Poi immergere l’intero polpo in acqua, coprire e cuocere a fuoco basso per ca. 40 minuti
  3. Nel frattempo tagliare le patate e cuocerle finché sono tenere in acqua salata
  4. Quando il polpo è pronto, toglierlo dall’acqua con delle pinze, recidere la testa (non c’è molta buona carne in questa) e tagliare i tentacoli a pezzetti ca.2, 5 cm di lunghezza
  5. In una ciotola preparare il condimento unendo l’olio d’oliva, succo di limone, sale, pepe, prezzemolo e aglio
  6. In una ciotola capiente unire il polpo, le patate, i capperi e condire con il condimento. Mettere in un piatto di portata o in una conchiglia. Potete servire questo piatto caldo o freddo. È possibile, in alternativa, disporre le patate in un piatto di portata e mettere il polpo in centro, poi versare sopra il condimento.
  7. Nota: Quando si acquista il polpo, è importante verificarne la freschezza dal colore che deve essere brillante e intenso. La carne del polpo è morbida e tenera, ma può anche essere gommosa e dura a seconda della preparazione. Tradizionalmente, il polpo era battuto sulle rocce per intenerirne la carne. Se non si dispone di una costa rocciosa appena fuori dalla porta della cucina, si può ammorbidirla con un pesta carne per 10 minuti.
  8. Paola Lovisetti Scamihorn


ramen
Ricette Piatti Unici

Ramen, la ricetta originale

Ciambella bicolore
Ricette Dolci e Dessert

Ciambella bicolore

Purè di patate senza latte
Ricette vegane

Purè di patate senza latte, una ricetta vegana

Carré di maiale con castagne e pancetta
Ricette Secondi Piatti

Carrè di maiale con castagne e pancetta

Savoiardi senza glutine
Ricette senza glutine

Savoiardi senza glutine

Calamarata allo scoglio
Ricette Primi Piatti

Calamarata allo scoglio

Datteri ripieni salati
Ricette Antipasti

Datteri ripieni salati

Cannelloni con zucca e salsiccia
Ricette Primi Piatti

Cannelloni con zucca e salsiccia

Taralli pugliesi fatti in casa ricetta originale e con il bimby
Ricette con il Bimby

Taralli pugliesi fatti in casa: ricetta originale e con il Bimby

I taralli sono una preparazione tipica della tradizione culinaria pugliese. Si possono preparare in casa con la ricetta tradizionale o con il Bimby.

Leggi di più