Grassi, sottili o trattati? Fai splendere i tuoi capelli ad ogni età

Lunghe sessioni di piastra, colorazioni aggressive… A quanti stress sottoponiamo le nostre chiome! Scopri i segreti di una buona haircare routine in base al tipo di capello.

I capelli meritano le stesse attenzioni che riserviamo quotidianamente al viso. Corti, lunghi, color unicorno o sale-e-pepe: non importa. Dallo shampoo quotidiano all’appuntamento con le forbici del parrucchiere, ecco gli accorgimenti da seguire per avere una chioma curata in ogni momento.

Grassi e sottili

I capelli fini spesso risultano “piatti” e poco brillanti. L’obiettivo è aggiungere volume e lucentezza. Come? Iniziamo dal lavaggio. Le chiome sottili, soprattutto se si vive in ambienti inquinati, tendono a sporcarsi con più facilità. Hanno dunque bisogno di lavaggi frequenti per risultare del tutto pulite. Per shampoo, conditioner e trattamenti specifici, la scelta cadrà su prodotti privi di siliconi, sostanze che appesantiscono – e di conseguenza appiattiscono – le radici. Prima di asciugare, effettua un ultimo risciacquo con acqua fredda. Aiuterà a chiudere le cuticole e farà sembrare i capelli più spessi. Anche se oil based, l’olio di argan è il prodotto ideale per il nutrimento post-lavaggio. Ricco in fenoli naturali benefici per i follicoli, se usato in piccole quantità non li farà apparire unti.

I nostri consigli

Asciugarli a testa in giù, iniziando dalle punte, stimolerà l’afflusso di sangue ai bulbi piliferi, favorendone lucentezza e ricrescita. Una soluzione a lungo termine per conferire volume e dimensione alla chioma sono i colpi di sole intorno all’attaccatura dei capelli. I tagli scalati medio-corti (lunghezza massima alle spalle), meglio ancora se con frangia e riga laterali e strati texturizzati, sono un’ottima soluzione per dare corpo alla chioma. Da evitare, invece, le code di cavallo e in genere le acconciature costrittive, che possono causare l’indebolimento e la rottura del capello.

Secchi e spessi

Avere i capelli spessi regala una marcia in più per quanto riguarda il volume, ma richiede qualche attenzione aggiuntiva sul fronte dello styling. I capelli spessi non di rado sono anche secchi. L’obiettivo è, dunque, aggiungere idratazione e nutrimento per ottenere ciocche morbide e setose al tatto. Fare il pieno di impacchi e maschere a base di olio di cocco, miele e avocado è il primo step per combattere secchezza, ruvidità e avere chiome corpose dall’effetto glossy. Se vuoi evitare la rottura del capello e il temuto effetto crespo, non lasciare i capelli umidi avvolti nell’asciugamano per più di cinque minuti.

Come curarli

La tua beauty routine prevede l’utilizzo di un primer per il viso? È arrivato il momento di acquistarne uno anche per i capelli. Applicane una piccola quantità subito dopo shampoo e conditioner. I prodotti di nuova generazione proteggono le chiome dai raggi UV, dall’umidità e dagli effetti dannosi di phon e piastra. Inoltre, prolungano la durata della piega. Durante la bella stagione, asciugare i capelli all’aria aperta aiuterà a trattenere i lipidi naturali. Quando si usano phon e piastra, invece, la temperatura non deve essere troppo alta (per la piastra non superare i 185°). Per la beauty routine notturna, infine, punta sul cuscino e investi in federe di seta che aiutano a trattenere la naturale idratazione del capello.

Colorati e iper-trattati

Shatush, hairstrobing, flow colors… Sperimentare nuove tecniche e tonalità è bello, ma la conseguenza nel lungo periodo potrebbe essere una perdita di idratazione e pigmentazione naturale. Per mitigare gli effetti di ogni colorazione sulla struttura del capello, vai dal parrucchiere o applica la tinta fai-da-te ad almeno due giorni di distanza dall’ultimo shampoo: il sebo proteggerà dall’ipersensibilizzazione. Il lavaggio successivo, inoltre, dovrebbe essere effettuato almeno 48 ore dopo la colorazione, il tempo necessario affinché i pigmenti possano fissarsi completamente. Una delle cause di disidratazione è l’eccesso di detersione. Un utilizzo sproporzionato di prodotto, rispetto alla lunghezza e alla densità della chioma, e un risciacquo troppo veloce e poco accurato possono danneggiare la chioma.

Lavarsi i capelli: istruzioni per l’uso

L’applicazione dello shampoo dovrebbe concentrarsi sulle radici e il risciacquo, soprattutto se i capelli sono molto lunghi, dovrebbe durare almeno quattro minuti. Un eccesso di colorazioni e trattamenti chimici può inoltre causare capelli sfibrati e doppie punte. Come intervenire? Il nutrimento è essenziale. Scegli formule senza risciacquo per sieri e maschere con ingredienti dalle proprietà riparatrici e ristrutturanti, come semi di lino e olio di mandorle dolci. Una spuntata ogni sei-otto settimane è importante per avere una chioma healthy e senza doppie punte. Anche se spesso si tratta di un gesto involontario, infine, trattieniti dal toccarti o tirarti spesso i capelli: più la gestualità è ripetuta e aggressiva, più facilmente si sporcano e si spezzano.

Capelli maturi

Più invecchiamo, più i capelli perdono la loro capacità di pigmentarsi. La produzione di sebo diminuisce. Negli anni della maturità, di conseguenza, non è infrequente avere capelli secchi e fragili. I capelli possono danneggiarsi più rapidamente quando sono umidi. È consigliabile utilizzare un asciugamano morbido ed evitare frizioni aggressive, limitandosi a tamponare delicatamente lunghezze e cuoio capelluto. Per quanto riguarda l’alimentazione, bisogna incrementare le riserve di ferro nell’organismo (cioè la ferritina, che serve a produrre le proteine che strutturano il capello). Tra gli alimenti più ricchi di ferro è possibile scegliere tra carne rossa, zucca, semi di lino, uova, legumi, frutta secca, cereali integrali. Per rinforzare le lunghezze dall’esterno, punta su maschere senza risciacquo a base di the verde, olio di argan, aloe vera e avocado. La mancanza di sebo sottrae corpo al capello: occorre uno styling strategico a partire dalle radici utilizzando una spazzola piatta in ceramica. Per combattere l’opacità e aggiungere brillantezza, infine, punta su uno shampoo antigiallo – disponibile nelle tonalità silver e viola-blu – da utilizzare una o due volte alla settimana.



Come curare i capelli in estate
Hairstyle

Come curare i capelli in estate

Maschera fai da te per capelli ricci
Hairstyle

Maschera fai da te per capelli ricci

Maschera per capelli fai da te con miele
Hairstyle

Maschera per capelli fai da te con miele

far crescere i capelli più in fretta
Hairstyle

5 modi per far crescere i capelli più in fretta

Hair SPA: i trattamenti che fanno bene ai capelli
Hairstyle

Hair SPA: i trattamenti che fanno bene ai capelli

Dyson airwrap: perché costa così tanto l'arricciacapelli
Hairstyle

Dyson Airwrap: perché costa così tanto l’arricciacapelli

Capelli corti, le tendenze del 2020
Hairstyle

Capelli corti, le tendenze del 2020

I tagli di capelli più famosi di film e serie tv
Hairstyle

I tagli di capelli più famosi di film e serie tv

Quanto costa rifarsi il mento
Bellezza

Quanto costa rifarsi il mento

Correggere difetti e migliorare l’aspetto estetico. Scopriamo tecniche e costi per rifarsi il mento, una parte del viso spesso trascurata.

Leggi di più