Abbronzatura spray

Voglia di una pelle dorata anche senza sole? Prova l'abbronzatura spray, la nuova tendenza che arriva dagli Stati Uniti, per una tintarella perfetta in pochi minuti, anche a casa

abbronzatura spray

L’abbronzatura spray è una tecnica abbronzante molto diffusa negli Stati Uniti, che sta prendendo piede anche in Italia. Questo metodo veloce ed efficace permette infatti di ottenere una tintarella perfetta in pochi istanti senza bisogno di esporsi al sole. In Italia sono sempre più i centri estetici che offrono l’abbronzatura spray promettendo un risultato sempre più uniforme e naturale.

Come funziona

Si ottiene spruzzando, con uno strumento chiamato airbrush, un liquido sulla pelle. La sostanza infatti innesca un particolare processo chimico d’ossidazione degli zuccheri situati sulla superficie dell’epidermide. Questi, a contatto con il DHA, donano alla pelle un effetto molto simile alla vera abbronzatura. Ovviamente si tratta di un metodo per ottenere una pelle dorata totalmente diverso dalle classiche lampade solari, perché non provoca la produzione di melanina. Per questo non deve essere considerato un modo per preparare l’epidermide alla vera e propria abbronzatura sotto il sole, che richiede sempre l’uso di protezioni solari, che siano alte, medie o basse a seconda del fototipo. Per preparare la pelle all’abbronzatura può essere utile invece assumere degli integratori specifici ed effettuare uno scrub corpo e uno scrub viso.

Quanto dura

Una seduta di abbronzatura spray dura pochissimo, bastano al massimo cinque minuti per colorare tutto il corpo, mentre per il viso è necessario solo un minuto. Subito dopo la seduta non ci si può lavare per diverse ore, in modo da permettere al colore di fissarsi, mentre la tintarella ottenuta in questo modo dura circa una settimana. La durata comunque può variare in base al tipo di pelle e per le prime applicazioni è meglio attendere che il colore sbiadisca, per prenotare poi un’altra seduta.Gli appuntamenti per il trattamento potrebbero essere programmati a distanza di circa cinque giorni l’uno dall’altro.

Chi ha già provato gli autoabbronzanti sa quanto sia difficile ottenere un’abbronzatura “artificiale” abbastanza uniforme e senza macchie. Per questo motivo è fondamentale, quando si ricorre all’abbronzatura spray, scegliere un centro estetico con personale esperto e competente. Il rischio infatti è quello di ritrovarsi con una tintarella poco uniforme e con un colore tendente all’arancione. E’ importante che i prodotti usati siano certificati in modo da non creare delle reazioni allergiche. Si tratta comunque di creme che agiscono sullo strato superficiale della pelle e che non comportano alcun rischio per la pelle. Inoltre, a differenza di quanto pensano in molti, non macchia i vestiti, perché penetra nella pelle.

A casa

Se l’idea di provare l’abbronzatura spray ti stuzzica e hai voglia di realizzarla a casa puoi provare i kit casa per l’abbronzatura spray da usare da sola. Basta solo un po’ di manualità (e magari l’aiuto di un’amica) per usare nel modo giusto l’aerografo con compressore e ottenere un’abbronzatura senza effetti collaterali e in pochissimi minuti.


Vedi altri articoli su: Protezioni Solari e Abbronzanti | Skincare |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *