Lo scrub viso

Lo scrub viso è utile per eliminare le cellule morte e levigare la pelle, oltre a prepararla per l'abbronzatura

26/05/2014

Creme, sieri e lozioni sono i metodi che si possono utilizzare per prendersi cura delle pelle. Ma prima occorre preparare il corpo a ricevere i trattamenti con una pulizia profonda: lo scrub. Il termine significa letteralmente “sfregare” e si riferisce alla procedura che permette di rimuovere le cellule morte superficiali per rivelare lo strato sottostante di pelle nuova. Mentre il peeling agisce chimicamente, lo scrub è un tipo di esfoliazione manuale: è una crema particolare composta da piccole sfere che contengono sali o gerilli di semi. Attraverso lo “sfregamento” si stimola il rinnovamento delle cellule.

Come farlo

Si applica preferibilmente sulla pelle inumidita e si massaggia con movimenti circolari dal basso verso l’alto per trenta secondi. Si risciacqua accuratamente con acqua tiepida. Dopo il trattamento la pelle è più sensibile ed è consigliabile idratarla con prodotti delicati, come il gel di aloe o con creme contenenti calendula, che allevia i rossori.

Quando farlo

È importante eseguirlo regolarmente una o due volte a settimana, secondo il tipo di pelle e la sensibilità. Lo scrub andrebbe effettuato la sera, in modo tale che la pelle, durante la notte, possa ripristinare il proprio equilibrio.


Leggi anche: Come fare lo scrub al corpo con ingredienti naturali

A cosa serve

I benefici di questa tecnica sono molteplici: rimuove le impurità, stimola la circolazione e aumenta il ritmo del naturale rinnovo cellulare. Favorisce il miglioramento di danni causati dal sole e aiuta a ridurre le rughe sottili. Libera inoltre i pori ostruiti facilitando l’estrazione di punti neri e prevenendo la formazione di comedoni. Inoltre aiuta ad illuminare l’incarnato e ad affinare la grana della pelle. Grazie a tutti queste benefici, lo scrub viso può essere fatto anche durante la pulizia viso fai da te.

[dup_immagine align=”alignleft” id=”113796″]A casa, fai da te

Gli scrub in commercio sono tanti ma è possibile realizzarli anche a casa, utilizzando ingredienti sani e reperibili in cucina. Il metodo più veloce è aggiungere del bicarbonato di sodio al proprio detergente e massaggiare delicatamente il viso. Per illuminare l’incarnato è possibile realizzare uno scrub con mirtilli, yogurt bianco e farina d’avena. Per farlo basta schiacciare alcuni mirtilli, unire un cucchiaio di yogurt e uno di avena, mescolare, applicare sul viso, massaggiare e lasciare in posa per dieci minuti. Le pelli sensibili possono affidarsi a uno scrub fatto con un cucchiaio di miele, uno di zucchero e qualche goccia di olio d’oliva.

Abbronzatura per l’estate

L’esfoliazione con lo scrub è fondamentale per preparare la pelle ad un’abbronzatura dorata e uniforme. Andrebbe fatto quindi non solo sul viso ma su tutto il corpo. Un piccolo trucco è usare uno scrub a base di sali del mar Morto a cui unire i fondi del caffè. In questo modo le proprietà di sali e caffeina aiuteranno a ridurre la ritenzione idrica. Naturalmente durante l’esposizione solare occorre sempre proteggersi con crema solare, sia che sia ad alta, media o bassa protezione, a seconda del vostro tipo di pelle.


Potrebbe interessarti: Scrub labbra fatto in casa: 5 ricette naturali per labbra screpolate e secche