Fototipo della pelle: cos’è e come riconoscerlo

Primavera, estate, autunno e inverno sono le quattro categorie di fototipo della pelle, che si riconosce in base al colore di occhi, capelli e carnagione

fototipo
Il colore dei capelli è uno degli elementi da considerare per individuare il fototipo della pelle

Se è vero che ogni persona è un capolavoro, è vero anche che ogni colore di pelle, capelli e occhi è unico. Eppure esistono quattro macro categorie cui ogni carnagione è riconducibile. Scoprire a quale si appartiene è utile per quelle piccole cose che fanno la differenza: dal scegliere il fondotinta perfetto, all’indossare i giusti colori per esaltare la carnagione in modo naturale, fino alla scelta della protezione solare, che può essere alta, media o bassa.

Significato del fototipo

Il fototipo è una distinzione usata dai dermatologi per determinare il tipo di pelle e la reazione ai raggi ultravioletti del sole. Esistono sei fototipi e sono ordinati in base alla quantità di melanina presente: dal fototipo I – capelli rossi e pelle lattea – in cui la melanina è pressoché nulla, al fototipo VI – pelle scurissima e occhi neri – in cui la presenza di questa molecola è più rilevante.

Come riconoscerlo

La melanina determina il colore della pelle mentre l’emoglobina è la principale responsabile del sottotono, quella sfumatura che caratterizza il colore della pelle. Sono solo due i sottotoni esistenti: caldo e freddo. Per riconoscerlo esiste un metodo veloce e sicuro: osservate le vene del polso alla luce del giorno. Se tendono al verde, avrete un sottotono caldo e la vostra carnagione avrà una sfumatura dorata, se tendono al blu il vostro sottotono è freddo e la sfumatura della pelle sarà rosata. In base al colore di occhi, capelli e pelle, gli esperti di immagine individuano quattro fototipi e li classificano secondo le stagioni. Se avete un sottotono caldo potreste essere autunno o primavera, se il vostro sottotono è freddo sarete estate o inverno. Per ogni stagione sono possibili tre sottotipi, in base al contrasto più o meno apparente fra capelli, pelle e occhi. Pronte a scoprire qual è la vostra stagione?

Inverno

Biancaneve incarna perfettamente le caratteristiche di questo fototipo per il drammatico contrasto di colori. I capelli sono generalmente scuri, dal castano intenso al nero corvino e i riflessi non sono particolarmente evidenti. Lo stacco fronte-attaccatura dei capelli non è definito perché è presente una leggera peluria; spesso i capelli alla nascita erano più chiari e col tempo si sono scuriti. Gli occhi possono essere marrone scuro, nocciola o grigio-verde, più raramente smeraldo o azzurro topazio. La carnagione varia sensibilmente e spazia dall’avorio all’ebano ma il sottotono della pelle è sempre freddo rosato.

Autunno

I tipi autunno sono i più variabili e sono caratterizzati dal rosso, declinato in ogni sfumatura. I capelli variano dal castano con riflessi mogano al rosso ramato, Isla Fisher è un classico esempio. I biondi sono caratterizzati da sfumature calde e dorate, come Blake Lively. Gli i occhi sono solitamente verdi con pagliuzze dorate ma è possibile che siano anche azzurro acceso, color oliva e marrone dorato. La pelle è sempre chiara: quasi trasparente, pesca o beige chiaro e il sottotono è sempre caldo.

Primavera

I tipi primavera si caratterizzano per l’armonia e l’assenza di contrasti. I capelli sono tendenzialmente chiari, dal biondo al rosso, i riflessi sono sempre caldi e durante la stagione estiva tendono a schiarirsi. Gli occhi sono azzurri, verdi o nocciola. La pelle è color pesca con un sottotono caldo. L’attrice Kate Hudson è l’esempio perfetto.

Estate

È la stagione della pelle più delicata e fredda. I capelli sono spesso biondo cenere, a volte castano scuro ma i riflessi non sono mai caldi ne rossi. Gli occhi sono cangianti perché interagiscono col tempo atmosferico e i principali colori sono celeste, verde petrolio e un nocciola-grigio. La pelle è chiara con un sottotono freddo rosato. Gwyneth Paltrow, Jennifer Aniston e Diane Kruger rappresentano la categoria al meglio.


Vedi altri articoli su: Skincare |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *