Fagioli all’uccelletto

Un piatto della tradizione toscana genuino e gustoso: i fagioli all'uccelletto sono un contorno delizioso ma anche un ottimo secondo piatto.

Fagioli all'uccelletto: una ricetta squisita direttamente dalla Toscana.
Fagioli all'uccelletto: una ricetta squisita direttamente dalla Toscana.

È un piatto tipico della cucina toscana, soprattutto di Firenze, ma diffuso anche nella zona del Mugello. Parliamo dei fagioli all’uccelletto, ricetta prelibata la cui fama è legata alla semplicità dei suoi ingredienti, alla facilità di preparazione del piatto e al suo sapore intenso ma allo stesso tempo delicato.

Ingredienti

Per 4 persone sono necessari:

  • 400 g di fagioli cannellini secchi,
  • 400 g di pomodori pelati,
  • 3 spicchi d’aglio,
  • 1 rametto di salvia,
  • sale e pepe nero q.b.,
  • origano q.b.,
  • 100 ml di olio extravergine di oliva.

Procedimento

Vediamo ora le varie tappe per preparare questo piatto.

  • Il primo passaggio consiste nel cuocere i fagioli, che vanno posti in un tegame di terracotta e coperti con quattro dita di acqua. È necessario portarli velocemente a ebollizione e, successivamente, abbassare la fiamma e far cuocere a fuoco lento, salando solo a fine cottura. In questo modo risulteranno teneri, ma non si sfalderanno. Per una migliore cottura dei fagioli sarebbe consigliabile metterli a bagno per una notte e sciacquarli prima di cuocerli.
  • Ultimata la cottura, far rosolare l’aglio e la salvia con l’olio, in un tegame di terracotta, ed aggiungere i pomodori pelati. Cuocere fino ad ottenere un sugo abbastanza denso.
  • Aggiungere i fagioli, salare, pepare e cuocere per circa 20 minuti.
  • Insaporire con un pizzico di origano.

I fagioli all’uccelletto rappresentano un ottimo accompagnamento per vari piatti, soprattutto per le carni, ma possono rappresentare anche un valido secondo piatto, se accompagnati con del pane. Sono indicati anche per le diete vegetariane e vegane: fagioli, insieme agli altri legumi, sono una delle migliori fonti di proteine vegetali. In particolare i fagioli cannellini rappresentano una buona fonte di minerali come fosforo, potassio, ferro e magnesio e di acido folico. Sono poveri di grassi e ricchi di carboidrati complessi e di fibra.

Per quanto riguarda il simpatico nome del piatto, nessuno è mai riuscito a scoprire l’origine dell’espressione “all’uccelletto”, visto che di uccelletti non vi è traccia. Probabilmente è legato agli aromi utilizzati nella ricetta (la salvia, l’origano ed il pepe nero), gli stessi impiegati per gli arrosti di uccelletti.

Versione light

Si possono ridurre le calorie di questa ricetta, dimezzando il contenuto di olio: si possono stufare i fagioli, anziché soffriggerli. Basta porli in un tegame con coperchio e farli andare a fuoco lento, insieme agli altri ingredienti. I tempi di cottura saranno un pochino più lunghi, ma il piatto sarà comunque saporito.


Vedi altri articoli su: Ricette a base di legumi |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *