pistacchi
Consigli di cucina

Alla scoperta dei pistacchi: “oro verde” che piace e fa bene

I pistacchi, buoni e con benefici effetti sulla salute. Non solo: anche con una storia antichissima, e un vero orgoglio siciliano

Vi confessiamo che è uno dei nostri gusti di gelato preferiti. E allora, tra un cono e una coppetta, ci è venuta un po’ di curiosità e siamo andate a indagare: sapevate che i pistacchi sono una frutta secca dalle mille proprietà e dai mille benefici?

Pistacchi: frutta secca che fa bene alla salute… e all’amore

Oltre che sfizioso e buono, il pistacchio è molto utile alla salute: ricco di antiossidanti, protegge le cellule dai radicali liberi e aiuta a prevenire le malattie cardiache, ad abbassare il colesterolo e a prevenire i tumori. E poi: luteina, importante per pelle e vista, betacarotene, precursore della vitamina A, e gammatocoferolo – vitamina E.

Pistacchio: sfizio in mille specialità
Pistacchio: sfizio in mille specialità

E, come si sa, i pistacchi sono anche la frutta (secca) dell’amore: non solo perché ci invogliano a cenette stuzzicanti adattissime per un tête à tête, ma anche perché sono dei veri alleati per la virilità, dal momento che contrastano le disfunzioni erettili maschili.

Un antichissimo frutto prezioso

La pianta del pistacchio è originaria del bacino mediterraneo: dalla Persia alla Turchia. Pensate che era nota e coltivata come frutto prezioso già dagli antichi ebrei. E la parola “pistacchio” compare già nell’Antico Testamento e più precisamente, nella Genesi (cap. XLIII) come uno dei doni da Giacobbe al Faraone nel 802 a.C. E, nell’Oriente islamico, Avicenna lo prescrisse nel Canone della medicina contro le malattie del fegato e come afrodisiaco.

L’oro verde di Bronte

Le belle piante di pistacchi
Le belle piante di pistacchi
Uno dei pistacchi più famosi al mondo proviene da casa nostra: dalla bella Bronte, in Sicilia. Dove se ne coltiva una varietà pregiatissima, da cui si ricavano pesto, gelato, biscotti, creme, cioccolato e altre specialità. Se state programmando una puntata in Sicilia, sappiate che ogni anno a fine settembre nel centro storico di Bronte si tiene la Sagra del Pistacchio, con ambientazioni contadine, oggetti antichi, degustazione e vendita del pistacchio locale. E partecipano migliaia di turisti, anche dall’estero.

Una specialità: la granita di pistacchi

Se vi è venuta voglia di pistacchio e con questo caldo sentite il bisogno di rinfrescarvi un po’, non c’è niente di meglio di una granita: tritiamo un paio di etti di pistacchi e a parte scaldiamo in un pentolino mezzo litro d’acqua e un paio di etti di zucchero, mescolando senza far bollire, e lasciamo raffreddare con in più un goccio di latte di mandorla: mettiamo in gelatiera o in frigo per mezz’oretta mescolando di tanto in tanto.

E poi… godiamoci questo scorcio di Sicilia! Pensate che gli effetti benefici del pistacchio sono stati dimostrati grazie a studi condotti su volontari amanti di questa frutta secca. Non sappiamo voi, ma noi ci offriamo per i prossimi.



Ricette con fiori di acacia
Consigli di cucina

Ricette con fiori di acacia

Come conservare le olive
Consigli di cucina

Come conservare le olive

Come fare la pizza senza lievito
Consigli di cucina

Come fare la pizza senza lievito

Caffè americano: come farlo a casa
Consigli di cucina

Caffè americano: come farlo a casa

Come utilizzare il cioccolato rimasto delle uova di Pasqua
Consigli di cucina

Come utilizzare il cioccolato rimasto delle uova di Pasqua

Salsa Worchestershire ricetta e come usarla
Consigli di cucina

Salsa Worchestershire ricetta e come usarla

Come sterilizzare i vasetti per la marmellata
Consigli di cucina

Come sterilizzare i vasetti per la marmellata

Salsa avocado per pesce
Consigli di cucina

Salsa avocado per pesce

Uova in purgatorio, la ricetta napoletana
Cosa Cucino Stasera

Uova in purgatorio, la ricetta napoletana

Uova all’occhio di bue cotte dolcemente in un goloso sugo di pomodoro. Ecco come si preparano le famose uova in purgatorio, le uova al pomodoro di Napoli.

Leggi di più