Come pulire e cucinare l’ananas

L'ananas è un frutto delizioso, dai mille usi e dalle molte risorse. Impariamo insieme a pulirlo e vediamo quali sono le ricette migliori

ricette ananas

Non solo bellissimo da vedere e buonissimo da mangiare, l’ananas è un frutto particolarmente speciale per chi ama portare in tavola dessert scenografici degni di un ristorante!
La parte edibile è la polpa: soda e succosa, questa si può gustare sia cotta che cruda, tagliata ad anelli oppure a spicchi, a cubetti o a sottilissime fettine tipo carpaccio, intera oppure frullata.
La sua scorza e il bel ciuffo dell’ananas, invece, non potendo essere mangiati, possono però essere utilizzati come elementi decorativi: il frutto intero infatti (sia in versione grande che in versione baby monoporzione) può essere scavato e utilizzato come scenografico contenitore per una fresca macedonia o per un sorbetto o un semifreddo.

Come pulire l’ananas

come pulire ananas
Tagliate le estremità dell'ananas ed eliminate la buccia
L’ananas è un frutto che si presta a essere utilizzato in vario modo, anche per creare una simpatica coreografica. Se non abbiamo particolari esigenze, il metodo più semplice di pulire l’ananas è quello di stenderete il frutto sul tagliere e tagliate via il ciuffo e la base. Tenete ora il frutto in piedi ed eliminate la buccia con un coltello affilato con movimenti dall’alto in basso. Con la punta di un coltellino a punta (scavino) eliminate “gli occhi” di buccia rimasti sulla polpa e poi procedete nella preparazione scelta.
Un altro metodo che ci permette di utilizzare anche la buccia come contenitore consiste nel lavare l’ananas sotto acqua corrente. Poi asciugatelo e sdraiatelo su un tagliere. Eliminate il ciuffo e conservatelo. Tagliate anche un poco il fondo in modo da renderlo piano così che possa stare perfettamente “in piedi”. A questo punto incidete con un lungo coltello affilato la polpa tutto lungo il bordo (lasciando mezzo centimetro dalla buccia) con movimenti dall’alto verso il basso. Con un forchettone da carne infilzate a fondo la polpa dell’ananas e tiratela verso l’alto facendola ruotare leggermente in modo da estrarla. Ora potete usare il cilindro di polpa per ottenere delle perfette fette ad anello.
Se utilizzate le baby ananas, potete anche tagliarle intere a metà per il lungo (polpa e ciuffo compreso), scavare con uno scavino la parte centrale della polpa ottenendo un involucro della dimensione perfetta per due palline di gelato.

Ananas a barchetta

Un modo fresco di servire l’ananas a spicchi consiste nell’utilizzare come base la stessa fetta di ananas. Tagliate un ananas intero per il lungo in quattro fette. Eliminate il torsolo più duro centrale da ogni fetta. Fate aderire la lama del coltello alla buccia e portate via la polpa in un solo pezzo. Tagliatela poi in modo trasversale e ricomponete poi la fetta alterando gli spicchi (uno verso l’alto e uno verso il basso).

Ricette con l’ananas

Vi serve un’idea su come utilizzare le fette di ananas? Potete farle flambé in padella con burro e liquore oppure cuocere l’ananas alla piastra o alla griglia e servirlo caldo, aromatizzato con cannella, noce di cocco grattugiata o scorzette di lime e arancia. Un’altra ottima e semplicissima ricetta è quella dell’ananas caramellato, servito con panna montata.
Questo frutto dal gusto delicato ben si sposa con moltissimi altri sapori sia sul versante dolce (l’abbinamento con frutta a nocciolo come pesche e albicocche o con frutta tropicale come il passion fruit è vincente ed elegante) che su quello salato (felicissima è per esempio l’accoppiata tra ananas e carne bianca o salumi oppure ananas e salmone crudo). A questo proposito, avete mai provato il pollo al curry con l’ananas?


Vedi altri articoli su: Consigli di cucina |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *