H&M e Neflix: una collection dedicata a Stranger Things © Fotogramma

H&M e Netflix: una collection dedicata a Stranger Things

Una collection ideata dal colosso svedese del fast fashion H&M è nei negozi di tutto il mondo e on-line.

H&M e Netflix hanno collaborato alla collection dedicata a Strangers Things. Quali capi vi sono piaciuti di più?

La collection: i pezzi must have

Composta da una serie di capi da donna e da uomo ispirati alla Hawkins Community Pool di Stranger Things, è caratterizzata dal suo stile anni ’80. Due i temi ricorrenti della capsule per i capi e gli accessori: il colore rosso e il logo con la scritta “Lifeguard Hawkins Pool“. 

Entrati già a far parte dei must have della nostra estate 2019 il costume intero rosso, la visiera con la scritta Lifeguard Hawkins Pool. Altro cult la T-shirt con la scritta Hawkins, disponibile nei colori rosso, bianco, nero.

Gli anni ’80 rivivono anche nelle stampe floreali della camicia da uomo, dei costumi a pantaloncini corti, come nel bikini o la tutina da donna. Senza dimenticare altri due masterpieces: la canottiera da uomo e la t-shirt unisex bianca con bordi in rosso. Nella capsule collection presenti anche gli occhiali da sole e le ciabatte da mare.

La logomania di quegli anni è  presente in tutta la collezione. Riproposta nella ciabatta di gomma, nel telo da mare o sul marsupio con la scritta della serie tv “Stranger Things“.

La collection: dove è stato fatto lo shooting

La location scelta della campagna di Stranger Things, per la capsule collection di H&M,è la piscina comunale di Hawkins. Il testimonial della linea di abbigliamento è Dacre Montgomery, che interpreta Billy Hargro nella fortunata serie di Netflix. La realizzazione della campagna pubblicitaria è stata affidata al noto fotografo e regista britannico Matt Jones, che si è totalmente ispirato alla serie tv.

Stranger things: la serie tv

Grazie ai Fratelli Matt e Ross Duffer nel 2016 Netflix ci ha catapultati nel mondo della cittadina di Hawkins, nell’Indiana. Gli anni ’80 sono ritornati a vivere e con loro anche la cultura di quel periodo. Accolta dalla critica, la serie tv è stata apprezzata per la caratterizzazione dei personaggi, per il cast e l’atmosfera che omaggia il cinema di fantascienza degli anni ’80.

Nel mese di luglio la fortunata serie Stranger Things è arrivata alla 3° stagione e ci ha riportati a Howkins, per la precisione all’estate del 1985.

In tre anni – la prima puntata risale al 15 luglio 2016 – la serie tv da fonte di ispirazione è divenuta puro stile. Numerosi i designers che si sono ispirati a Stranger Things e ai suoi anni ’80; grazie alle tendenze vintage ammirate nelle puntate del sequel hanno influenzato le loro collezioni.

Lo stile dei personaggi

L’identità stilistica dei personaggi delle serie tv è avvenuta, per molto tempo, senza la possibilità di attingere gli outfit che caratterizzavano il look dei personaggi dai famosi brand. Veniva infatti considerata pubblicità occulta. Dall’inizio degli anni 2000 la tendenza è cambiata, forse si è totalmente ribaltata. Il livello qualitativo dei “costumi” si è alzato parecchio sviluppando un cambiamento nel rapporto stesso tra tv e moda.

Oggi si indossano abiti dalla firma riconoscibile. Gli stessi press office dei brand, inviano i capi direttamente sul set. Nel caso di Stranger Things, si creano capsule collection ispirate proprio alla serie televisiva.

I protagonisti diventano immediatamente modelli o testimonial di campagne pubblicitarie globali, ricercatissimi dai brand. Gli attori, che prima apparivano sugli editoriali di famose rivista di moda con abiti firmati, ora appaiono sui social media. Diventano loro il “messaggio” di condivisione per la serie tv ma anche per il marchio indossato.

Stranger things e i temi che tratta

Questo il  principale motivo per il quale molti marchi vogliono apparire nelle serie e negli show, cercando di veicolare l’immagine proprio su quelle serie tv seguite dai più giovani. Stranger Things è incentrata sulla vita di un gruppo di adolescenti, che nella terza stagione crescono e cominciano ad entrare nel mondo degli adulti.

Millenians, Gen Z, ma non solo, sono caduti nel mondo fantastico di Stranger Things, vivendo le avventure dei protagonisti. Grazie all’ambientazione minuziosamente riprodotta si sono lasciti travolgere dallo stile. La perfezione delle scenografie e degli oggetti di scena hanno ricreato in maniera impeccabile quasi maniacale, lo stile degli anni ’80. Questo ha contribuito ha rendere la serie di Netflix ancora più credibile e coinvolgente. Se una volta erano la moda e l’arte a cogliere l’umore dei tempi, oggi sono le serie tv. Si pongono infatti come rappresentazioni del nostro quotidiano, dei nostri bisogni, delle nostre necessità come dei nostri malesseri. Per i Millenians, come per la Gen Z, immedesimarsi nei personaggi diventa ritrovare il proprio vissuto, la propria storia. Il contagio con il mondo della moda avviene in maniera inevitabile.

Netflix  ha stravolto il ruolo stesso del brand, con un impatto anche sul futuro della moda e sullo stesso concetto di capsule collection. Adolescenti, avventura e amore inseriti in un contesto anni ’80, una scenografia che si porta dietro oggettistica e abbigliamento. Questo un perfetto mix votato al sicuro successo. Attori emergenti, che interpretano personaggi carismatici nei quali riconoscersi o idealizzarsi, diventano facilmente influenti dal punto di vista mediatico. Scelti astutamente dai brand come testimonial di moda o di capsule collection, arrivano a coinvolgere, ad attrarre una fetta di mercato altrimenti difficile da raggiungere. Quale? Quella degli adolescenti e della Gen Z, due obiettivi troppo importanti per il mercato legato al fast fashion.

Le collaborazioni

Stranger things è forse una delle serie tv che più ha legato il piccolo schermo al grande mondo della moda. I protagonisti sono diventati icone di stile. Gli stessi capi indossati da Eleven, Max, Mike, Will e dagli altri personaggi, li troviamo nella capsule collection di H&M.

Per questa produzione Netflix, e in tutte le stagioni di Stranger Things, le collaborazioni con importanti designers sono state molte. Levi’s è apparso con un modello di jeans anni ’80, Nike ha realizzato una collezione di sneaker retrò dedicata alla “Hawkins High School“. Luis Vuitton ha fatto sfilare per la collezione SS18 una teenager con una t-shirt con la stampa della prima locandina di Strangers Things. Converse è il brand ai piedi di diversi personaggi,  Paul&Bear ha realizzato delle  t-shirt dedicate alla seconda stagione.

Netflix con questa terza stagione di Stranger Things ci ha paralizzati di fronte al piccolo schermo. H&M lo ha fatto di fronte alle sue vetrine con la collection dedicata alla Hawkins Community Pool di Stranger Things. Foto © Fotogramma

Ti potrebbe interessare anche

Abbigliamento

La camicia: il capo che ci risolve sempre il look!

Abbigliamento

Giacche invernali low cost, quali scegliere

Abbigliamento

Black and white, l’abbinamento perfetto per ogni occasione

Benvenuto autunno: ecco i trend moda della stagione A/I 2019-2020
Abbigliamento

Benvenuto autunno: ecco i trend moda della stagione A/I 2019-2020

Autunno in jeans, ma quali modelli andranno di moda?
Abbigliamento

Autunno in jeans, ma quali modelli andranno di moda?

Come abbinare la felpa oversize
Abbigliamento

Come abbinare la felpa oversize

Cappotti e giacche: i trend dell'autunno
Abbigliamento

Cappotti e giacche: i trend dell’autunno

Il tartan è la stampa di stagione
Abbigliamento

Il tartan è la stampa di stagione

Abbigliamento

Costumi 2019, quelli più amati dalle influencer

Dai costumi glitter a quelli super sgambati, dalle mutandone retrò a bikini fluo. Ecco a voi i costumi più amati dalle influencer per quest’estate 2019.

Leggi di più