Fashion victim

5 fashion must da avere per essere alla moda

Ci sono capi che non possono mancare nel guardaroba. Qui trovate 5 fashion must per comporre un look impeccabile e sempre alla moda.

I must sono capi e accessori imprescindibili per vestire alla moda. Il numero è contenuto, ma comunque importante. E allora, come sceglierli? Ce ne sono 5 che da soli bastano a comporre un look (impeccabile): il trench, la camicia bianca, i jeans blu, la It bag e le décolleté.

Ci sono capi e accessori che non possono mai mancare nel guardaroba. Che li si chiami fashion must, evergreen o must have, la sostanza è quella: sono dei veri e propri pilastri dello stile. Ma quali sono?

Qui ne trovate 5 per essere (sempre) alla moda!

1. Il trench

Il trench è un capo di abbigliamento con origini storiche. La sua comparsa viene fatta risalire al XIX secolo ed è considerato un diretto “discendente” del trench coat, ovvero il “cappotto da trincea” (letteralmente) utilizzato dai soldati al fronte.

Il trench è un impermeabile, ma non tutti gli impermeabili sono trench. Nessun gioco di parole, ma un dato di fatto: il trench presenta delle caratteristiche sartoriali ben precise. Le principali e quelle che lo caratterizzano sono le maniche raglan, le spalline retaggio di quelle originali militari, l’abbottonatura doppiopetto, la falda sulla schiena, la cintura e i cinturini ai polsi.

Il trench viene proposto in diverse lunghezze e colori, ma il modello per così dire “classico” è a tre quarti e khaki.

Oggi, il brand emblema di questo capo è Burberry.

2. La camicia bianca

Femminile e maschile, sensuale e severa, elegante e informale. La camicia bianca è un classico intramontabile (ecco quali indossare questa primavera).

Le sue origini affondano (molto) indietro nel tempo, ma è stata Coco Chanel all’inizio del ‘900 a renderla un simbolo dell’emancipazione femminile, proponendola come alternativa ai corsetti. Negli anni seguenti, Christian Dior l’ha trasformata in un capo di lusso, conquistando le dive di Hollywood e le protagoniste del jet set internazionale. E poi è arrivato Gianfranco Ferrè.

Il grande stilista italiano, mancato a 63 anni nel 2007, ha fatto della camicia bianca il paradigma del suo stile e l’ha consacrata tra i fashion must senza tempo: «Nel lessico contemporaneo dell’eleganza, mi piace pensare che la mia camicia bianca sia un termine di uso universale. Che però ognuno pronuncia come vuole».

3. I jeans blu

Sono nati come indumento da lavoro e oggi sono uno dei capi più indossati al mondo. La ragione non è una, ma sono tante. I jeans sono robusti, comodi, pratici e incredibilmente versatili. Soprattutto nella loro versione blu scuro: un classico senza tempo e un vero e proprio passepartout.

Anche loro hanno una storia centenaria (addirittura, l’origine del tessuto viene fatta risalire al XV secolo), ma l’invenzione del jeans moderno è opera di Levi Strauss, che nel 1853 fondò a San Francisco la Levi Strauss & Co. per produrre abbigliamento per i cercatori d’oro. La trasformazione fashion è avvenuta il secolo dopo e da lì è iniziata una lunga avventura di moda e di stile che continua ancora oggi (e non mostra i segni del tempo, anzi).

4. La It bag

La It bag è una borsa di alta moda dal design esclusivo, inconfondibile e immediatamente riconoscibile.

La stilista alla quale viene attribuita la definizione delle “status bag” è Giuliana Camerino, fondatrice della maison veneziana Roberta di Camerino. Ma di fatto, le grandi case di moda hanno creato modelli che sono diventati iconici e hanno contribuito alla nascita del fenomeno della “It bag” prima che il concetto stesso di It bag si affermasse.

Tra le It bag iconiche ci sono la Kelly e la Birkin di Hermès, la Bamboo e la Jackie di Gucci, la 2.55 di Chanel e la Monogramme di Saint Laurent.

5. Le décolleté

Sembra impossibile ma, a quanto pare, le scarpe più sensuali dell’universo femminile all’origine erano calzature da uomo. Nel XV secolo, le décolleté erano indossate in una versione flat dai soldati di fanteria e solo nel XVII secolo sono entrate a fare parte dell’abbigliamento delle donne.

Come rivela il nome, la peculiarità delle décolleté sono lo scollo profondo che lascia scoperto il piede (e slancia la gamba) e il tacco (che può essere di forma e altezza diverse). Sono décolleté anche le Slingback, aperte sul tallone, le D’Orsay, che invece sono aperte di lato.


Vedi Anche


Ti potrebbe interessare anche

Plissé, uno dei trend di stagione
Abbigliamento

Plissé, uno dei trend di stagione

Mix & Match
Abbigliamento

Mix and match: istruzioni per l’uso

La moda minimal: 5 influencer da seguire
Abbigliamento

La moda minimal: 5 influencer da seguire

Sì al nero d'estate, 3 abbinamenti da copiare
Abbigliamento

Sì al nero d’estate, 3 abbinamenti da copiare

5 teli da mare per non passare inosservate quest’estate
Abbigliamento

5 teli da mare per non passare inosservate quest’estate

Il giallo è il colore dell'estate
Abbigliamento

Il giallo è il colore dell’estate

Abbigliamento

Moda estate 2019: tutti i colori della stagione

Bracciali, orecchini e collane: i gioielli dell'estate
Abbigliamento

Bracciali, orecchini e collane: i gioielli dell’estate

Tartan anche in primavera
Abbigliamento

Stampa tartan: un must anche in primavera

Dai mesi freddi alla bella stagione, il tartan è un must anche della primavera. Ecco tutti i suoi segreti e come indossarlo!

Leggi di più