Rabbia furiosa: ecco come gestirla

Rabbia furiosa: ecco come gestirla

Siamo proprio sicuri che reprimere la rabbia faccia bene alla salute? Tutto quello che c’è da sapere sulla rabbia e su come gestirla.

A chi non è mai capitato di arrabbiarsi? Sicuramente tutti nella vita abbiamo provato questo sentimento e lo abbiamo etichettato come negativo, oppure, ci hanno additati come persone irose e irragionevoli. Siamo proprio sicuri che la rabbia sia un’emozione sbagliata? Siamo proprio convinti che reprimerla faccia bene alla nostra salute? Alcuni studi confermano che reprimere questa sensazione non fa bene al nostro corpo e che la rabbia va, in un certo senso analizzata, studiata, compresa e capita. Qual è la fonte della nostra rabbia? Perché accade?

Somebliss

Barbara Pozzo, una terapista della riabilitazione specializzata in medicina manuale, sul suo sito Somebliss racconta spesso ai suoi lettori come cercare di trovare pace tra sentimenti negativi che inevitabilmente ci attanagliano. E come cercare di scardinare la rabbia dalla nostra vita, sentimento che spesso tende a nascondere qualcos’altro come ad esempio la paura o il dolore. “Va bene provare rabbia, il che è molto diverso dall’essere crudele” spiega la Pozzo tra le varie pagine del suo sito ed in effetti molto spesso, le persone che si arrabbiano vengono scambiate per crudeli, poco amorevoli e poco grate. Ma esistono dei modi per razionalizzare la rabbia o almeno per imparare a gestirla? La freneticità della vita quotidiana ci porta ad essere sempre di corsa, ci sentiamo sempre indietro, sempre in dovere di fare di più. E questo, spesso, ci fa perdere di vista l’obiettivo finale facendo nascere in noi la rabbia, spesso furiosa. Quante volte nella nostra vita abbiamo detto di sentirci furenti di rabbia? Sarà successo mille volte, con i genitori, mariti, figli, colleghi ma, se da un lato esternare il proprio disagio, magari con la classica sfuriata fa bene (anzi benissimo), dall’altra parte è importante capire e gestire la rabbia. Ecco qualche consiglio su come fare.

Analizza

La rabbia spesso maschera altre emozioni e quelle principali sono la paura e il dolore. Se riusciamo ad analizzare la differenza tra queste emozioni sarà più facile gestire la rabbia. È complicato ammettere di aver paura è molto più semplice sentirsi arrabbiati esternando questo sentimento senza andare a fondo alla situazione che, immancabilmente si ripresenterà.

La rabbia è sana

Da sempre ci sentiamo dire che arrabbiarsi è sbagliato e, se siamo donne non solo è sbagliato ma anche sconveniente e poco dignitoso eppure questo sentimento ci permette di allontanarci da situazioni che non ci piacciono più o che ci fanno soffrire. Esiste poi la rabbia cronica che è una patologia  e come tale va seguita ma è possibile cercare di tenerla a bada con dei piccoli accorgimenti.

Fuori controllo

A volte la rabbia diventa “fuori controllo”, tu stesso te ne rendi conto e ti senti spesso arrabbiato e triste. Ecco cosa puoi fare. L’attività fisica è il miglior sfogo per la rabbia, qualsiasi attività meglio se all’aria aperta (come andare in bici) ma anche sport che ti lascino sfogare (sollevamento pesi, palestra). Ascolta il tuo corpo, magari è la mancanza di sonno a provocarti questi istinti rabbiosi, allontana da te le persone che ti fanno cedere alla rabbia. Fai una pausa quando ti accorgi di essere arrabbiato, respira a lungo ma soprattutto permetti a te stesso di vivere questa emozione e di capirla.    



Paura dei ragni: come superare l'aracnofobia
Myself

Paura dei ragni: come superare l’aracnofobia

Mio padre tradisce mia madre: cosa posso fare?
Myself

Mio padre tradisce mia madre: cosa posso fare?

Amare il proprio corpo: consigli su come imparare a piacersi
Myself

Amare il proprio corpo: consigli su come imparare a piacersi

Tradimento di un'amica se lui la tradisce, devo dirglielo
Myself

Tradimento di un’amica: se lui la tradisce, devo dirglielo?

Perché non fare gli auguri di buon anno all'ex fidanzato
Myself

Perché non fare gli auguri di buon anno all’ex fidanzato

Sogni erotici femminili più ricorrenti: i significati
Myself

Sogni erotici femminili più ricorrenti: i significati

Myself

Mi sono innamorata del mio migliore amico

Chi è che non soffre di carenza d'affetto? Ecco come uscirne
Myself

Carenza d’affetto? Ecco come uscirne

Myself

Mi sono innamorata del mio migliore amico

Aiuto! A quante di voi è capitato di innamorarsi del proprio migliore amico? Che fare? Confessare i propri sentimenti o non rovinare l’amicizia? I nostri consigli.

Leggi di più