Differenza di età in amore

Scopriamo cosa spinge a cercare un partner più giovane e capiamo quali sono i problemi che la differenza d'età pone alle coppie

Coppie in vacanza
Coppie con differenze di età

Eterna questione dell’amore è la differenza di età. Un tempo si credeva che l’uomo dovesse essere più grande di qualche anno, che lo scarto non dovesse superare i dieci anni e le donne che stavano con uomini più giovani erano rare o mal viste. Cosa è cambiato adesso? Bè l’amore è sempre amore, la chirurgia e i trucchi di bellezza hanno reso più giovani e affascinanti pelli, visi e corpi che un tempo si sarebbero deteriorati in fretta, siamo più sportivi, tonici, più motivati a non invecchiare.

Coppia senior in cucina
Amare e sentirsi giovani oggi pare più facile
Le classi generazionali si sono ravvicinate grazie ai social media, agli smartphone, alla tecnologia in generale e alla società hyper speed che ci caratterizza non soltanto nel mondo occidentale. Essere al passo con i tempi ormai è diventata una questione di volontà, non più di età anagrafica; generazioni diverse hanno più cose in comune e facilità di scambio in termini di interazione sociale. Gli eventi e i locali, per quanto frequentati da una certa clientela, non sono esclusivi di una fascia di età, ma si prestano e si aprono a chi è attratto dal tema o dall’atmosfera di una serata.

Adolescenti in posa glamour
Adolescenti che maturano in fretta
Le ragazze che maturano prima

Si diceva – e lo si dice tuttora – che le ragazze maturano prima, non solo fisicamente, ma anche intellettualmente, sviluppando personalità che in prima età adolescenziale si staccano più velocemente dal mondo bambino rispetto ai coetanei maschili per entrare nella sfera “donna”. Questo sviluppo rapido ed emancipato, oggi privo di barriere sociali e tabù, le porta inevitabilmente a crescere in fretta – delle volte anche troppo – e ad essere attratte da un compagno che ha più vissuto, che può insegnare ed introdurre modi e ambienti superiori, in termini di anni e di evoluzione, per non parlare delle figure paterne che tali adulti possono ispirare. È sempre benefica questa crescita accelerata? Sono davvero più maturi gli uomini che si invaghiscono di ragazze più giovani? Non sempre la risposta è scontata. Se c’è amore e maturità sufficiente da entrambe le parte, la storia è destinata a durare, altrimenti resta un’avventura passeggera e, pur sempre, un bagaglio di esperienza.

Gli uomini con le donne più giovani

Coppia con uomo senior
Quando lui sta con una donna più giovane
Il cliché per eccellenza è quello degli uomini, in genere turbati dalla “crisi degli anta”, che rompono un matrimonio storico per rifarsi una vita o una storia con una donna più giovane, perché questa apporta vitalità, spensieratezza e soprattutto giovinezza. Pare che gli uomini siano più angosciati all’idea di invecchiare: forse lo dimostrano meno con la chirurgia e l’estetica (anche se stanno recuperando a grandi falcate) ma ne soffrono di più. Sono più sensibili a quelle cose che socialmente non è più opportuno fare, agli abbigliamenti che cambiano, agli ambienti ed eventi che si frequentano meno e alla tranquillità domestica che apporta noia e routine. In generale, sono più timorosi del cambiamento e dell’abbandono dello stato giovanile, vorrebbero restare degli eterni ragazzini. Un uomo che frequenta una ragazza o una donna giovane comincia a vestirsi più sportivo e casual, ad abbondare l’atteggiamento serioso e professionale che ha caratterizzato la sua maturità anagrafica ed è attratto da un modo di vivere il tempo libero delle generazioni che lo precedono. La paura di invecchiare e la voglia di arrestare lo scorrere delle lancette, nonché il peso degli impegni e il desiderio di leggerezza, lo portano ad emulare uomini più giovani.

Le donne e i toy-boy

Demi Moore con l’ex marito Ashton Kutcher
E le donne? Non hanno paura di invecchiare? Certo che sì, ma se fate caso alle interviste delle attrici che passano la boa dei 40, tutte dichiarano di sentirsi meglio, di avere una consapevolezza ed una saggezza d’animo che le porta a sbagliare meno e a sapere subito quello che vogliono. Le donne sono più coraggiose di fronte al tempo che passa, sebbene esteticamente siano più soggette ad un invecchiamento evidente e abbiano più occasioni e strumenti per decelerare i segni del tempo, sono più ottimiste nei confronti delle esperienze di vita che hanno loro insegnato qualcosa di fondamentale. Per cui la donna matura, quarantenne e cinquantenne, che si sente più sicura di sé e determinata, assume un fascino particolare, contagioso, che attrae gli uomini che le stanno attorno, anche quelli più giovani che tale consapevolezza ancora non l’hanno raggiunta. È crudele affermare che i toy-boy siano uno sfizio delle cinquantenni emancipate, alla Sharon Stone per intenderci, o alla Demi Moore (gli esempi nel mondo dei vip si sprecano) perché sarebbe riduttivo. Così come gli uomini, anche le donne hanno voglia di freschezza e di novità, di frequentare mondi e ambienti generazionali diversi che le facciano sentire ancora belle e sexy.

Differenza di età: 10, 15, 20 anni

Si ha la tendenza a dire che fino a 10 anni la differenza non sia lampante, anche se una donna più grande di una decina d’anni fa sempre più scalpore che un lui, vecchio retaggio di un cliché da estinguere. Essere giovanili e portare bene i propri anni può far “ringiovanire” di 5 anni o più agli occhi degli osservatori e la distanza tra coniugi si assottiglia. Altra questione è quando si va oltre, sebbene più rara: che dire di un lui o una lei che ha ben 15 o 20 anni di più dell’altro? Potrebbe quasi sembrarne il padre (caso più frequente) o la madre e che affinità di coppia può esserci, nonché intesa sessuale? Sono passeggere quelle unioni così distanti in termini di età?

Coppia che discute sul divano
La differenza di età separa una coppia?
Per alcune donne la rassicurante presenza di una figura paterna può effettivamente favorire il perdurare di una relazione a lungo termine; per alcuni uomini la naturale tendenza a ricreare un rapporto materno con la donna può produrre dinamiche che invece lo allontanano dall’attrattiva della coppia e tale bisogno si soddisfa anche con coetanee e con donne più giovani. Sono diversi il ruolo e l’aspettativa riposti in un partner più grande, da un punto di vista maschile o femminile. Inoltre, la categorizzazione per sesso è riduttiva: non sempre è il bisogno di una figura rassicurante a far scattare l’attrazione verso un uomo o una donna più avanti con gli anni, spesso è la maturità intellettuale dell’individuo che lo porta a cercare affinità con classi generazionali superiori perché il confronto con la propria è insoddisfacente.

Papà senior con baby in braccio
Diventare papà dopo i 50 anni
La questione figli in una coppia

Ancor più delicato è l’argomento figli in una coppia tanto diversa. Spesso il partner più grande ha già alle spalle una famiglia, molte volte con figli grandi, e quello che intendono creare è un ambiente familiare diverso. In una situazione in cui lei è più giovane, il bisogno di maternità della donna emerge e l’uomo può ritrovarsi ad essere papà in età avanzata, quando magari potrebbe già essere nonno. La possibilità di essere nuovamente genitore rafforza il desiderio di giovinezza che lo ha portato all’unione con una donna più giovane, anche se il disagio sociale può pesare in maniera considerevole e va affrontato con forza d’animo e determinazione. Nel caso inverso, invece, la natura frappone l’età biologica della mamma come la maggiore difficoltà al concepimento, sebbene le donne, di recente, diventino mamme in età sempre più matura: se l’uomo non ha l’esigenza impellente di avere figli biologici con la partner, deve essere pronto ad accettare una semplice vita di coppia, considerando la differenza di età che va accentuandosi con il tempo.

La ricetta per far durare l’amore

Arriviamo al dunque: come far durare il rapporto di una coppia che agli occhi di tutti non è equilibrata, in termini di differenza di età? Affermare che il sentimento, quand’è puro e sincero, basta ad assicurare felicità eterna, è illusorio. La differenza conta e si manifesta nella frequentazione delle rispettive amicizie, delle sfere sociali, degli ambienti lavorativi; diventa un ostacolo quando ci sono figli già grandi, magari quasi coetanei della compagna o del compagno di uno dei genitori. Con l’andare del tempo, uno dei partner invecchia prima – entra nell’età senile – e l’altro resta ancora inevitabilmente più giovane, lo scarto di età si manifesta più visibilmente anche quando la salute c’è. In questo caso è la coesione e l’affiatamento della coppia che vengono messi alla prova, che superano o meno gli sguardi estranei e giudicanti degli altri, che accettano differenze di gusto e di vedute, che si ammorbidiscono o si irrigidiscono per venire incontro all’altro. Come in tutte le coppie – ma in queste ancora di più – l’equilibrio, l’amore e l’impegno premiano gli sforzi per tenere unita una relazione che, se è destino, durerà.


Vedi altri articoli su: Vita di Coppia |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *