Lavori d’estate in giardino

Giugno, luglio e agosto: il pollice verde non va in vacanza. Ecco lavori, cure, piante e fiori del giardino in estate

giardino d'estate

Arriva l’estate! Sia che non vediate l’ora di trascorrere intere giornate stese al sole in spiaggia, sia che rimaniate in città, nei mesi più caldi non potete dimenticarvi del vostro giardino. Non sono pochi i lavori che possiamo fare, e le gioie che piante e fiori potranno darci anche in questo periodo dell’anno – ma anche ortaggi e frutti! Quindi… all’opera!

Le cure per il giardino d’estate

Diciamo la verità: già a partire da giugno caldo e sole fanno sì che non possiamo non dedicare un po’ di tempo al giorno al nostro giardino. E meglio ancora se, magari durante il fine settimana, riusciamo a ritagliarci qualche ora all’insegna del pollice verde.

Innaffiare, fertilizzare, proteggere da parassiti e infestanti

Le cure da dedicare al giardino in estate
Le coccinelle sono amiche del nostro giardino

I primi accorgimenti di cui il giardino necessita in estate? Innaffiature più frequenti, ovviamente. Ma dobbiamo anche mantenere nutriente il terreno: fertilizzante ogni 3 settimane, e perfino ogni 2 nel periodo più torrido. Attenzione poi ai parassiti, che si presentano puntuali in moltissimi giardini proprio nei mesi estivi – meglio ricorrere ai rimedi naturali, non dannosi per le piante, e agli insetti utili. Qualche indicazione? Aceto di mele, olio, peperoncino; e spazio alle coccinelle!

E se i caldi di primavera e inizio estate hanno fruttato una rapida crescita delle nostre piante e dei nostri fiori preferiti, non dimentichiamoci che anche le infestanti si saranno sviluppate: arrestiamone lo sviluppo e la diffusione. Infine, è buona pratica ricorrere alla pacciamatura, con paglia, foglie secche e cortecce per proteggere le radici delle piante dal sole, e mantenere il terreno più umido.

Prato e siepi

girasole
Girasoli, i principi dell'estate

Per mantenere in salute il nostro prato d’estate, dedichiamogli lunghe innaffiature ogni sera (oppure ogni mattina sul presto) o al massimo a giorni alterni. Come per le piante, non dobbiamo mai irrigare durante le ore più calde, per evitare che l’acqua evapori. Quanto alle siepi, l’estate è un periodo importante per le nostre sempreverdi: concimiamo, rinforziamo, eliminiamo rami e foglie secche.

Piante e fiori

Piante e fiori del giardino in estate
Piante e fiori del giardino in estate

A inizio estate il nostro giardino è un tripudio di fiori e colori, ma il nostro pollice verde non può dormire sugli allori. Procediamo a curarle, potando ed eliminando foglie e fiori appassiti. E, come per il prato, aumentando le innaffiature – senza mai versare l’acqua direttamente sulle foglie.

In particolare badiamo alle regine di maggio, le rose: concimiamo e potiamo i rami selvatici sotto l’innesto, perché non sottraggono energia alla pianta; irrighiamo e potremo mantenerle fiorite fino a fine giugno. A giugno – attenzione attenzione! – fioriscono i principi dell’estate: i girasoli. Altre piante che resistono bene al caldo? Lavanda, Nuova Guinea, Nasturzio.

Verso l’autunno

Infine, tra un’operazione di mantenimento del giardino e l’altra, arrivano luglio e agosto. E con essi anche il momento di preparare le talee di gerani e margherite e seminare i bulbi che fioriranno nel giardino in autunno: largo a dalie, ciclamini, iris, peonie, tulipani e compagnia.


Vedi altri articoli su: Giardinaggio |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *