Cucina con penisola, 3 errori da evitare

Se stai per progettare la tua nuova cucina e hai intenzione di realizzarla includendo una penisola, scopri con noi 3 errori da non commettere.

Cucina con penisola
Cucina con penisola.

Pratica, versatile, funzionale e dal forte impatto estetico, la penisola, tipico elemento delle cucine all’americana, sta riscontrando molto successo nelle soluzioni d’arredo moderne e contemporanee delle abitazioni italiane, molto spesso adottata come divisorio per separare l’area cucina dal soggiorno oppure come sostituta del tavolo da pranzo.

Progettare una cucina con penisola ha molti vantaggi, però trattandosi di un elemento ricco di personalità che permette di essere adoperato per svariati usi, è facile incorrere in errori, talvolta anche banali.

Gli errori da evitare

Per evitare di commettere potenziali scivoloni e quindi rovinare l’effetto estetico complessivo della cucina, evita sapientemente di scegliere uno stile diverso della penisola rispetto al resto della modulistica della cucina. Mantieni lo stesso stile e design per dare uniformità e continuità alla cucina e di conseguenza un aspetto armonioso e piacevole alla vista, evitando anche di esagerare nelle dimensioni (ad esempio se la cucina è arredata seguendo i toni del nero è preferibile mantenere questo stile anche per la penisola!). Mai e poi mai accostare colori che non c’entrano nulla con il resto.

È molto importante che la zona penisola sia illuminata a dovere con faretti led o luci pendenti appese al soffitto (ecco i lampadari più trendy per la cucina) e se ne hai la possibilità dota la penisola di una torretta elettrica. In una cucina solitamente si tende ad illuminare la zona piano cottura, lavello e il tavolo, ma se hai intenzione di includere la penisola nella tua cucina, ricorda che è altrettanto importante riservarle la giusta illuminazione.

Altro errore che spesso fa chi possiede una penisola è quello di non sfruttarla a sufficienza, limitandosi ad usarla come semplice piano di appoggio per accatastare oggettistica, portaspezie e stoviglie. La penisola è multifunzionale e offre un’ampia superficie che permette di essere adoperata per cucinarci sopra ma anche come tavola per consumare la colazione, un pranzo veloce ed informale o un aperitivo serale se avete spesso amici a cena. In quest’ultimo caso sarà necessario corredarla di almeno un paio di sgabelli da bar, anche se in realtà l’assenza di sgabelli è in ogni caso sconsigliata quando si parla di penisola.

Che si tratti di blocco penisola a “L” o a “C”, questo elemento garantisce comunque alti livelli di praticità e convivialità necessari a chi vive questo ambiente, oltre che un tocco estetico unico che sposa la filosofia dell’open space e perciò va sempre valorizzata e resa protagonista dell’angolo cucina.


Vedi altri articoli su: Arredamento |

Commenti