Cucina nera, quale scegliere

È una scelta di design, basta soltanto seguire qualche trucco per l'effetto che desideriamo.

Cucina nera, quale scegliere?
Cucina componibile Metod-Kungsbacka di Ikea con pannello in legno riciclato rivestito con una lamina in plastica riciclata da bottiglie in PET.

Per qualcuno potrebbe sembrare un azzardo, ma a pensarci bene decidere di acquistare una cucina nera potrebbe rivelarsi una scelta di stile. Il nero, si sa, è chic, e se questo vale per un bell’abito, perché non potrebbe valere anche per i mobili con cui pensiamo di arredare la cucina? Tutto si può fare, ovviamente seguendo qualche regola di arredamento che garantisca un risultato d’effetto ma, soprattutto, di bellezza.

Perché scegliere una cucina nera

Cucina nera, quale scegliere?
Cucina nera e gialla composta da moduli della serie Metod di Ikea.
Scegliere una cucina nera, per esempio, potrebbe servire nel caso la stanza sia a vista sul soggiorno e puntiamo a un ambiente unico: in questo caso il colore scuro è l’ideale per diventare un tutt’uno elegante con i mobili dell’altra stanza.

Anche se abbiamo un mobile, la cucina nera va benissimo, evitando così un distacco troppo netto tra i due colori. Sicuramente se optiamo per elettrodomestici bianchi oppure color inox, pensili e sportelli della cucina in nero daranno un effetto cromatico perfettamente in linea con tutto il resto dell’ambiente.

Non dimentichiamo che, come per la moda, anche per l’arredamento il nero si abbina a qualsiasi altra tinta, e per giunta le cucine nere, ovviamente se di qualità, si mantengono meglio delle altre che, magari, con l’uso e il tempo tendono a ingiallirsi. Ovviamente teniamo in considerazione le dimensioni della stanza e la luce: in una piccola e scarsamente illuminata la cucina nera non è certo una buona scelta perché la renderebbe troppo angusta.

Quale scegliere?

Dopo aver visto che c’è una e più ragioni per arredare con una cucina nera, bisogna capire qual è quella che fa per noi. Se piace il legno, possiamo optare per una cucina moderna in nero alla quale si abbineranno bene le finiture e un pavimento in rovere chiaro: garantito l’effetto minimal lineare e sofisticato.

Coraggiosa, ma sicuramente d’effetto la scelta di una cucina in legno interamente nera con al centro un’isola di un colore più chiaro, per esempio in noce.

Un’ottima scelta è il nero opaco, più resistente e di lunga durata rispetto al lucido che è troppo delicato. Una superficie in laccato opaco, invece, è il massimo contro le impronte e i graffi, facile da pulire e resistente ad eventuali urti. Ma, comunque, anche il nero lucido resta sempre una scelta seducente che rende la cucina sicuramente moderna e dinamica.


Vedi altri articoli su: Arredamento | Consigli per la casa |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *