Come arredare il salotto.

5 idee per rinnovare il salotto

Dalla disposizione dei mobili alla scelta dei colori per le pareti. Alcuni consigli su come arredare il salotto.

Il nuovo anno vi ha portato la voglia di rinnovare il vostro appartamento e volete iniziare dal salotto?

Nessun problema: possiamo aiutarvi, proponendovi cinque idee efficaci e non eccessivamente dispendiose per riuscirci.

Bastano poche strategie, semplici e mirate per rinnovare il look del soggiorno.


Per prima cosa provate a cambiare la disposizione dei mobili, del divano, della poltrona, del tavolo, del tappeto, dei quadri o semplicemente degli oggetti presenti sulle mensole o nelle aree a giorno della credenza.

Oppure si può cambiare la disposizione delle lampade, delle fotografie o dei libri negli scaffali.

In questi casi, con pochissimi ed economicissimi gesti, si può dare una ventata di novità al salotto.

A volte può bastare un copridivano nuovo, magari con una fantasia estrosa o floreale, una tovaglia da tavolo in stile vintage con copri-sedie in abbinato o in contrasto.

Altre volte basta semplicemente disporre una pianta o un vaso o un centro tavola (magari conservati da lungo tempo) per dare un tocco di nuovo al salotto.

Oppure potete ricoprire i libri con colori diversi in modo da creare dei giochi cromatici.

Altra strategia: cambiare le tende o aggiungere degli elementi di colore o di decoro al tendaggio.

Come potete notare, anche in questo caso la spesa è veramente minima e la resa scenica notevole.

Una strategia valida, ma un pochino più impegnativa in termini di tempo consiste nel cambiare il colore delle pareti.

Potete giocare su colori pastello o sui bi-cromatismi. In questi casi è sempre bene considerare la tipologia di mobili presenti.

Se non avete la possibilità di ridipingere il salotto, si possono sfruttare le greche e gli stencil per donare un tocco di raffinatezza al soggiorno.

Terzo suggerimento: puntate sui cuscini.

Possono essere sfruttati sia i cuscini del divano e della poltrona, sia inseriti nuovi cuscini. Il tutto sta nello scegliere tessuti e fantasie di tendenza, che ben si adattino all’arredamento presente.

Un suggerimento per chi ha più tempo e fantasia: creare delle librerie in pallet o con delle vecchie scale da lavoro.

Una volta creata la base per disporre i libri, ci si può sbizzarrire nel decorare con un effetto vintage o inserire dei decori che richiamino quelli dei mobili presenti o del tessuto del copridivano. A questo punto disporre i libri e gli altri oggetti e il gioco è fatto!

Se non avete voglia di creare una vera e propria libreria, potete giocare con gli scaffali.

Meglio puntare sugli scaffali a vista (senza le antine e i pannelli di appoggio al muro), da disporre quasi fossero delle mensole, magari sfalsati e in senso crescente o decrescente.

Sugli scaffali potrete disporre delle piccole piante (magari pendenti come l’edera o molto colorate), degli oggetti in ceramica decorata, dei libri, delle foto di famiglia, qualche souvenir di viaggio.

Per chi ama osare di più: colorare il muro dietro lo scaffale con una tonalità diversa dal resto del salotto, per un gradito effetto cromatico.

Non vi resta che mettervi alla prova!



Cibo che fa male ai cani
Animali domestici

Cibo che fa male ai cani

Elettrodomestici

Scaldavivande: come funziona e i modelli più pratici per l’ufficio

Come arredare il salotto in stile retrò
Arredamento

Come arredare il salotto in stile retrò

Educare un gatto: come insegnargli dei comandi
Animali domestici

Educare il gatto: come insegnargli dei comandi

Cambio dell'armadio: guida per scegliere gli accessori giusti
Consigli per la casa

Cambio dell’armadio: guida per scegliere gli accessori giusti

Asciugare il bucato con un deumidificatore
Elettrodomestici

Asciugare il bucato con un deumidificatore

Arredamento

Come scegliere il colore della camera da letto

3 idee per un tocco green al tuo angolo studio
Arredamento

3 idee per un tocco green al tuo angolo studio

Arredamento anni 80: le regole da seguire
Arredamento

Arredamento anni 80: le regole da seguire

Linee decise, colori sgargianti, funzionalità e praticità. Sono queste alcune delle regole da seguire per riprodurre un arredamento anni 80!

Leggi di più