Blush, come scegliere quello giusto

In polvere, in crema o liquido: consigli su come scegliere il blush, anche detto fard, adatto al proprio incarnato

Liquido, in polvere oppure in crema il blush deve adattarsi alle caratteristiche del viso
Liquido, in polvere oppure in crema il blush deve adattarsi alle caratteristiche del viso
  • Liquido, in polvere oppure in crema il blush deve adattarsi alle caratteristiche del viso
  • Blush compatto Make Up Forever
  • Blush compatto Avril Beauté
  • Blush liquido Elf
  • Blush liquido Elf
  • Blush compatto Too Faced
  • Blush in crema YSL
  • Blush in gel YSL
  • Blush in crema Revlon
  • Blush minerale Neve Makeup
  • Blush liquido Essence
  • Blush in crema Maybelline
  • Blush in crema PUPA
  • Blush minerale Maybelline
  • Blush minerale MAC
  • Applicazione blush su viso quadrato
  • Applicazione blush su viso allungato
  • Applicazione blush su viso rotondo
  • Applicazione blush su viso ovale
Il trucco sulle guance è fondamentale per dare al viso un incarnato dall’aspetto sano e luminoso, ma è molto importante scegliere il prodotto giusto da applicare. Sul mercato infatti ci sono diverse tipologie di blush, in polvere, compatti, in gel o in crema, ognuna delle quali si adatta meglio ad un diverso tipo di pelle ed è funzionale all’effetto che si vuole ottenere. Anche il colore del blush o fard è fondamentale per valorizzare al meglio l’incarnato. Quindi per la  scelta del colore sarà necessario tener presente il colore dei nostri occhi, la nostra carnagione ed il colore dei nostri capelli.

Blush rosati

I blush rosati  sono tonalità naturali che rendono caldo il viso e si adattano bene a chi cerca un look naturale, ideale per le donne con carnagione chiara e sconsigliati per le olivastre perché si andrebbe a creare un colorito che ingrigisce l’incarnato.
Il trucco nude è perfetto per tutti i look e i blush rosati sono l’ideale per scaldare e illuminare un make up semplice ed essenziale.

Blush color corallo

I blush corallo sono la tendenza della primavera/estate e si adattano bene a tutte coloro che hanno una carnagione scura. Ideale con l’abbronzatura per le pelli più chiare, danno subito un look fresco ed estivo.

Blush compatto

Si utilizza stendendolo dalle guance alle tempie e la sua formulazione permette di ottenere un effetto sfumato. Questa tipologia è adatta a coloro che voglio un effetto vellutato sulla pelle ed è consigliato per le pelli grasse. Il pennello ideale da usare è di misura grande e soprattutto dalle setole morbide in quanto consente una maggiore sfumatura. Una volta applicato il colore sul pennello si dovrà eliminare l’eccesso di prodotto (semplicemente scrollando delicatamente il pennello per far cadere la polvere in eccesso) e partendo dalla parte centrale della guancia salendo fino alla tempia.

Blush minerali

Tra i blush in polvere si posizionano anche i blush minerali, consigliati per tutte le donne che hanno pelli particolarmente sensibili o problematiche con la presenza di acne o punti neri in quanto la sua formulazione permette alla pelle di respirare proteggendola naturalmente dai raggi UV. Questo tipo di prodotto è invece sconsigliato per le pelli secche in quanto non si presenta con una formulazione particolarmente idratante.

Blush in crema

Il blush in crema si applica sulla parte alta della guancia per dare un look molto naturale e si adatta benissimo alla pelle secca, perché garantisce una maggiore idratazione rispetto a tutte le altre tipologie di fard. Per applicare questo tipo di blush basterà utilizzare le dita oppure una spugnetta partendo dalla parte alta della guancia. L’applicazione con le dita darà un risultato più naturale, ma effettuata con un pennello o una spugnetta il colore risulterà più carico. Grazie all’effetto naturale che caratterizza questo tipo di fard, è particolarmente adatto nelle tonalità naturali come rosa, pesca o corallo.

Blush liquido

Il blush liquido è una tipologia di fard che si adatta a quasi tutte le pelli. Si applica sugli zigomi per dare luce al viso ed è un prodotto consigliato sia per le pelli grasse che non presentino un’eccessiva produzione di sebo, ma anche per pelli non eccessivamente secche. Rispetto alle altre tipologie è il prodotto che garantisce una maggiore durata. Anche in questo caso l’applicazione può essere effettuata con un pennello o con le dita picchiettando il prodotto sugli zigomi per poi procedere alla sfumatura. L’importante con questo tipo di blush è la velocità di applicazione in quanto tende ad asciugarsi rapidamente.

Applicazione del blush o fard

Oltre alle tipologie di blush dobbiamo ricordare che l’applicazione di questo prodotto è differente in base alla tipologia del nostro viso: ovale, squadrato, lungo o arrotondato. Fare un bel sorriso durante l’applicazione del fard permette di evidenziare tutti i punti sui quali si deve applicare il prodotto come zigomi e guance.

La tipologia di viso ovale non richiede particolari tecniche ed è una forma sulla quale è possibile effettuare un mix delle varie tecniche di sculpting. Per un’applicazione ottimale del blush, di qualunque tipologia questo sia, è necessario sfumare il colore dal centro delle guance verso le tempie, ma se volete dare maggiore risalto agli zigomi il blush andrà applicato sotto l’osso. Per dare un effetto tridimensionale al vostro viso il consiglio è quello di stendere il blush con un movimento circolare che, partendo dalle tempie, si chiude sulla mascella.

Il viso rotondo non necessita di particolari tecniche per essere scolpito e allungato. In questo caso per dare colore basterà applicare il blush partendo dalle tempie e scendendo lungo la linea dell’osso zigomatico, con un movimento dall’alto verso il basso. Mentre per creare un effetto snellente del viso basterà applicare il fard lungo l’ovale del viso partendo dalla tempia.

Anche se caratterizzato dall’armonia dei lineamenti il viso quadrato presenta dei tratti spigolosi e pronunciati. Il blush in questo caso dovrà essere applicato con movimenti circolari e uniformi concentrando l’attenzione sulle gote. Mentre se l’effetto cercato è quello di assottigliare il viso, basterà applicare il blush con un movimento che riproduca la forma di una G.

Per un viso allungato è possibile farlo sembrare più tondo applicando il blush con dei movimenti orizzontali partendo dall’orecchio fino ad arrivare alle guance. Con l’applicazione del blush su fronte e mento si andrà a creare un effetto ottico grazie alla creazione di zone d’ombra. Questa tecnica si adatta bene anche alle donne che vogliono rendere meno visibile un’attaccatura del capelli molto alta.


Vedi altri articoli su: Make up |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *