Torta di polenta

A merenda o a colazione questo dolce semplice ma gustoso, a base di farina di mais e mandorle, farà impazzire di gioia i vostri bambini!

La torta di polenta è tipica della bassa Lombardia e in particolar modo del varesotto, ragion per cui si è guadagnata il nome (datole dai milanesi) di dolce di Varese, è un dolce morbido e dal gusto delicato preparato con farina finissima di mais fioretto e mandorle in polvere.

Le sue origini sono contadine, come fa intuire la povertà del suo ingrediente principale, la farina di mais appunto, generalmente utilizzata per la preparazione dell’altrettanto umile polenta. Tali origini non hanno nulla da invidiare a quelle più nobili di altri dolci, tant’è che questa torta soprannominata per la sua bontà Amor Polenta, è diventata famosissima anche al di là del territorio lombardo, spopolando in tutta Italia e in particolare in Emilia dove ha trovato notevoli favori, anche come merenda.

Questo dolce tipico è caratterizzato anche da una forma particolarissima: si prepara in uno stampo della stessa capienza di quello per plumcake, ma con una bombatura e diverse scanalature che equivalgono alla grandezza di una fetta e che donano alla torta un fascino speciale.

La ricetta è molto semplice, sia per gli ingredienti utilizzati, tutti facilmente reperibili, che per i passaggi che la contraddistinguono. In altre parole nonci sonos cuse per non provarlo!

Consiglio:

Essendo a base di farina di mais, questo dolce, al pari della polenta, si sposa perfettamente con il latte. Per mantenerlo morbido, conservatelo per un massimo di 4 giorni ben chiuso in pellicola trasparente. E se volete dare un tocco di gusto in più e rinnovarlo, provate a far tostare qualche fetta (anche nel tostapane) e spalmarla con un miele intenso (come quello di castagno).

Con il bimby

Per preparare la torta di polenta con il bimby dovrete prima di tutto mettere nel boccale lo zucchero e polverizzarlo per 30 secondi a vel. 8 (tenente un po’ da parte per la decorazione finale). Aggiungete le mandorle e tritate finemente 10 secondi vel. turbo. Unite il burro e lavoratelo per 1 minuto a vel 4. Dal foro del coperchio, con le lame in movimento, aggiungete le uova, la farina di mais e quella bianca. Unite infine il lievito e l’amaretto.

E se volete preparare un pranzo o una cena legata alla cucina tipica lombarda, prima di questa torta, proponete il classico e buonissimo risotto alla milanese o la cotoletta!

 

  • Resa: 6 Persone servite
  • Preparazione: 20 minuti
  • Cottura: 40 minuti

Ingredienti

  • 110 grammi farina di mais fioretto
  • 70 grammi farina 00
  • 1 pizzico sale
  • 120 grammi burro
  • 75 grammi mandorle pelate finemente tritate
  • 10 grammi lievito per dolci
  • 1 bicchierino liquore all’amaretto
  • 3 uova
  • zucchero a velo

Preparazione

  1. Lavorate il burro insieme allo zucchero con le fruste elettriche fino a ottenere un composto chiaro, soffice e leggero.
  2. Aggiungete le uova, una alla volta, sempre sbattendo poi unite la farina di mais, la farina bianca, le mandorle e il lievito.
    Aggiungete in ultimo il liquore.
  3. Imburrate e infarinate lo stampo per l’amor polenta (o uno stampo da plumcake) e versatevi l’impasto.

    Fate cuocere in fono già caldo a 180° C per 40 minuti circa. Fate raffreddare, spolverate con lo zucchero a velo e servite.


Vedi altri articoli su: Ricette Dolci e Dessert |

Commenti

  • Lucia

    Salve! Vorrei provare la ricetta di questo pan polenta perché a me non viene così delicato…forse dipende dalla farina di mais? Io uso quella tipo fioretto,ma mi viene sempre un impasto troppo granelloso mentre alcuni pan polenta sono sofficissimi. Grazie!!!

  • Arianna Stefanoni

    Ciao Lucia, dovresti cercare la versione finissima o, se hai un tritatutto molto potente, frullarla per ottenere una grana più fine. Buona torta! :-)

  • mimma

    prima di pubblicare le ricette, andrebbero controllati gli ingredienti, o quanto meno, rispondere ……….

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *