Se vuoi arricchire questa ricetta puoi aggiungere un contorno di spinaci o un'altra verdura leggermente amarotica, che crei contrasto con le prugne.
Ricette Secondi Piatti

Faraona alle prugne

Un piatto dai profumi inconfondibili: il sapore dolce delle prugne coniugato a quello deciso della faraona.

Siete alla ricerca di un secondo di carne profumato e gustoso, ma al contempo non volete eccedere con i livelli di colesterolo. Nessun problema. Perché non provate la faraona alle prugne?

È una ricetta che unisce il sapore deciso della faraona a quello delicato delle prugne secche, creando un sapore unico ed inconfondibile.

La faraona ha una carne magra: infatti il grasso è prevalentemente sottopelle e rappresenta al massimo il 4% dei nutrienti. È ricca di proteine (circa il 24%) ed è più aromatica rispetto a quella del pollo. Apporta circa 133 kcal ogni 100 g.

Le prugne secche, a differenza di quelle fresche, sono un vero e proprio concentrato di valori nutrizionali. Sono ricche di minerali come il potassio, il magnesio ed il fosforo; di vitamine, in particolare la A, la C, la E, la K e quelle del gruppo B. contengono anche beta-carotene e luteina, che esercitano una azione antiossidante. Sono ricche anche di fibra e di aminoacidi come la lisina, la metionina, la tirosina ed il triptofano. Per effetto del processo di essiccazione, il contenuto di zuccheri, in particolare fruttosio e saccarosio, è elevato e prontamente disponibile, rendendole un buon ricostituente in caso di affaticamento fisico. Sono ottime in caso di stitichezza ostinata, grazie alla presenza delle fibre e del fruttosio (se siete alla ricerca di ricette che aiutino a ritrovare la normale regolarità seguite i nostri consigli). Inoltre le fibre solubili contribuiscono ad abbassare i livelli di colesterolo LDL.

Se le calorie non vi spaventano e siete alla ricerca di una ricetta molto gustosa, sempre a base di prugne, seguite le nostre istruzione per preparare degli squisiti involtini di prugne e bacon.

Se invece ti piace l’accostamento tra carne e frutta perché non provare la lonza di maiale alle mele?

  • Resa: 6 Persone servite
  • Preparazione: 25 minuti
  • Cottura: 1 ora 5 minuti

Ingredienti

  • 1 kg faraona
  • 200 g Prugne secche
  • 50 g cipolla
  • 50 g carota
  • 50 g sedano
  • 40 g uvetta secca
  • 40 g pinoli
  • 2 cucchiai olio extravergine d’oliva
  • vino rosato
  • aglio
  • sale
  • pepe o peperoncino

Preparazione

  1. Innanzitutto pulire la faraona, fiammeggiarla e tagliarla a pezzi.
  2. Poi lavarla e asciugarla con carta assorbente da cucina.
  3. A parte preparare un soffritto classico, con l’aglio, la cipolla, le carote e il sedano tritati (in caso di difficoltà a digerire l’aglio, usare invece lo scalogno).
  4. Aggiungere i pezzi di faraona e farli rosolare.
  5. Unire il vino e farlo evaporare quasi completamente.
  6. Salare, pepare e unire le prugne snocciolate, l’uvetta e i pinoli (se non si gradiscono i pinoli, sostituirli con le noci tritate).
  7. A questo punto porre la faraona nel forno e cuocere a 170° C per circa 1 ora, aggiungendo all’occorrenza acqua calda al fondo di cottura.
  8. Servire con un contorno di verdure verdi, come spinaci, erbette e catalogna, dal sapore leggermente amaro, in modo da creare un binomio quasi perfetto.


Melanzane alla pizzaiola in padella
Ricette Secondi Piatti

Melanzane alla pizzaiola in padella

Stocco alla messinese
Ricette Secondi Piatti

Stocco alla messinese

Shirataki
Ricette Secondi Piatti

Shirataki: cosa sono e idee per ricette

Involtini di melanzane alla siciliana
Ricette Secondi Piatti

Involtini di melanzane alla siciliana

Taccole al pomodoro: la ricetta
Ricette Secondi Piatti

Taccole al pomodoro: la ricetta

Agnello con carciofi
Ricette Secondi Piatti

Agnello con carciofi

Pesce in umido in bianco
Ricette Secondi Piatti

Pesce in umido in bianco

Baccalà alla livornese
Ricette Secondi Piatti

Baccalà alla livornese