Salmone al cartoccio

Per cucinare il salmone nel modo più semplice e senza aggiungere troppi ingredienti, la cottura al cartoccio è la scelta migliore. Il calore e il vapore faranno cuocere senza bruciare, conservandone intatto il profumo e il sapore.

18/11/2017

Sommario

Per cucinare il salmone nel modo più semplice e senza aggiungere troppi ingredienti, la cottura al cartoccio è la scelta migliore. Il calore e il vapore faranno cuocere senza bruciare, conservandone intatto il profumo e il sapore.

Tempo di preparazione:
5 minuti
Tempo di cottura:
20 minuti
Quantità:
2 persone

Ingredienti Ricetta

  • Salmone fresco 2 tranci
  • Vino bianco qb
  • Pomodorini 8
  • Sale qb
  • Olio evo qb
  • Prezzemolo fresco tritato qb

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 1
  • Calorie 300 kcal
  • Grassi 18 g
  • Carboidrati 6 g
  • Zuccheri 6 g
  • Fibre 0,7 g
  • Proteine 28 g
  • Colesterolo 55 mg

Il salmone è un pesce dalle carni grasse ma ricche di omega 3 e di grassi polinsaturi, che contribuiscono ad abbassare il livello di colesterolo totale e ad alzare il colesterolo buono, l’HDL. Le sue carni sono una fonte importante di energia e di proteine.

Il salmone che consumiamo deriva per lo più dagli allevamenti norvegesi, che hanno un sistema di controllo innovativo e sicuro, che garantisce un’ottima qualità delle carni e una sicurezza dal punto di vista alimentare.

Le carni di questo pesce sono molto apprezzate per la loro consistenza, piacevolezza e versatilità in cucina. Le varietà in commercio sono tante, ognuna con una particolare caratteristica: il salmone king, lungo più di un metro, ha una colorazione tra il rosa e l’arancio scuro; quello dell’Atlantico, che arriva a pesare anche oltre i 5 kg, viene definito il più prelibato.

Il salmone migliore, quello più ricercato, è quello selvaggio, che risale la corrente per tornare al suo fiume. Solitamente le carni più pregiate sono quelle di esemplari che provengono dall’Alaska, dal Canada e dalla Scozia.

Bisognerebbe mangiare il salmone almeno una volta a settimana, ma hanno le stesse caratteristiche anche altri pesci molto più facili da reperire ed anche più economici, come gli sgombri, le sarde e le sardine del Mediterraneo.

Per cucinare il salmone nel modo più semplice e senza aggiungere troppi ingredienti, la cottura al cartoccio è la scelta migliore. Il calore e il vapore che si creano all’interno del cartoccio faranno cuocere senza bruciare il pesce, conservando intatto il profumo e il sapore.

Un consiglio per questa ricetta: non usare troppo olio perché il salmone è già abbastanza grasso e durante la cottura rilascerà del condimento ‘naturale’.


Leggi anche: Salmone surgelato, come cucinarlo

Leggi anche questa ricetta: salmone in crosta di mandorle, pistacchi e semi.

Preparazione

  1. Preparare il cartoccio: mettere il salmone nella carta d’alluminio, un filo d’olio, un po’ di sale, il prezzemolo tritato, i pomodorini e un goccio di vino bianco.
  2. Chiudere il cartoccio; far cuocere in forno per 20 minuti a 200°.
  3. Impiattare e servire caldo.