Sformatini di salmone e bietole

Cosa preparare per l'antipasto delle feste? Una cupoletta di salmone e bietole già porzionata in monodosi è l'idea elegante e perfetta per ben iniziare il pranzo delle grandi occasioni

Il salmone: è lui il re incontrastato delle tavole natalizie! Partendo dall’antipasto, lo possiamo gustare ed esaltare al meglio in tanti modi diversi, in differenti squisite ricette tutte da provare, dal classico salmone al forno fino alla rivisitazione degli spaghetti cacio e pepe.

Oggi vi propongo un’idea raffinata, ma di semplice realizzazione, per l’antipasto: sformatini monoporzione di salmone, ricotta e bietole. Uno scrigno verde e sottile di foglie di bietola racchiude un cuore deliziosamente buono. Una doppia farcitura di salmone e ricotta delicatissima e soffice all’assaggio, per un incontro felice di sapori e colori.

Potete preparare gli sformatini alla vigilia, conservarli in frigorifero all’interno degli stampini di cottura, ben sigillati in carta stagnola e farli poi scaldare prima del pranzo il giorno di Natale.

Serviteli insieme ad una micro brunoise di verdure e burro speziato alla cannella: sarà il tocco chic, la ciliegina sulla torta di un antipasto che farà faville e rimarrà nel cuore ai vostri commensali: fidatevi!

    Ingredienti

    • 250 grammi panna fresca
    • 300 grammi bietole
    • 200 grammi polpa di salmone fresco
    • 100 grammi ricotta
    • 1 albume
    • burro
    • sale e pepe
    • noce moscata

    Preparazione

    1. Lavate con delicatezza le foglie di bietola (o spinaci o coste se preferite) cercando di mantenerle integre il più possibile.
      Scottatele uindi 4-5 minuti in acqua bollente salata poi scolatele con una schiumarola e fate ascigare foglia a foglia su carta assorbente.
    2. Imburrate 4 stampini monoporzione di alluminio e foderateli con le foglie di bietola facendole debordare.

      Preparate la farcia: per quella rosa, frullate il salmone con 200 grammi di panna, un pizzico di sale e pepe. Aggiungete mezzo albume e amalgamate bene.

      Per la farcia bianca, invece, lavorate la ricotta con un cucchiaio di legno insieme ai 50gr di panna rimasti e il restante mezzo albume, sale, pepe e noce moscata.

      Riempite gli stampini prima con la farcia bianca e poi con quella rosa quindi chiudeteli con le foglie debordanti (eventualmente aggiungete altre foglie per sigillare meglio gli sformaini in modo che non vi siano aperture).

    3. Accendete il forno e portatelo a 200°.

      Coprite bene ogni monodose con alluminio e fate cuocere gli stampini in una pirofila, a bagnomaria, per 25 minuti.

      Fate intipidire gli sformatini pochi minuti prima di rigirarli direttamente sui piatti di portata insieme a burro aromatizzato alla cannella.


    Vedi altri articoli su: Ricette Antipasti | Ricette con il salmone | Ricette di Natale | Ricette Light |

    Commenti

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *