Quiche di Zucchine al Curry

Non chiamatela torta salata, lei è una vera quiche! Ma che differenza c’è tra torta salata e quiche? Scopriamolo insieme con questa ricetta

13/06/2013

Sommario

Non chiamatela torta salata, lei è una vera quiche! Ma che differenza c’è tra torta salata e quiche? Scopriamolo insieme con questa ricetta

Tempo di preparazione:
20 minuti
Tempo di cottura:
35 minuti
Quantità:
6 porzioni

Ingredienti Ricetta

  • Zucchine 2
  • Cipolla 1
  • Uova 2
  • Latte intero 200 g
  • Pasta brise 1 rotolo
  • Curry qb
  • Sale e pepe qb
  • Noce moscata qb
  • Parmigiano qb

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 1
  • Calorie 250 kcal
  • Grassi 15 g
  • Carboidrati 21 g
  • Zuccheri 4 g
  • Fibre 1,5 g
  • Proteine 7,5 g
  • Colesterolo 108 mg

Zucchine, zucchine e ancora zucchine! Insieme ai pomodori, l’ortaggio più famoso dell’estate sono proprio le zucchine!

Se è vero che ci piacciono tanto le zucchine e di frequente le scegliamo come ingrediente base delle nostre ricette, che siano verde scuro, verde chiaro o trombette, è sempre utile avere a disposizione una grande varietà di proposte tra cui poter scegliere. Solo in questo modo, infatti, potremo portare in tavola un piatto sempre nuovo e dal gusto unico!

Ecco dunque per voi quest’oggi la ricetta della Quiche di zucchine al curry.

Ma che differenza c’è tra la quiche e la torta salata?

Partendo dal presupposto che molto spesso si ignora l’esistenza di una differenza e che, di conseguenza, i due termini sono erroneamente usati in modo interscambiabile, in realtà una differenza di fondo c’è eccome.

E, a ben guardare, ce ne sono due:

Innanzitutto l’impasto: la torta salata, per definizione, è una torta racchiusa in un guscio di pasta sfoglia. La quiche, invece, è avvolta dalla pasta brisé. Sorella, ma non gemella, della sfoglia, la pasta brisè presenta un impasto neutro, senza uova, preparato solo con farina, acqua ghiacciata e burro freddissimo.

Seconda differenza, la farcia: sebbene entrambe le torte possano essere farcite a piacimento con carne, salumi, pesce, crostacei, verdure, formaggi, ecc.. la differenza maggiore si sostanzia proprio nella modalità di composizione del ripieno. Se, nel caso delle torte salate, la farcia si prepara e si amalgama tutta insieme per essere poi stesa sulla base di pasta sfoglia, per la quiche esiste un elemento invariabile, una costante che la rende unica: il cosiddetto apparecchio per quiche.  Preparato con 10 uova ogni litro di latte, sale, pepe e noce moscata, questo impasto liquido viene generosamente e delicatamente versato nella quiche sopra alla base di ripieno prescelta e precedentemente preparata.


Leggi anche: Menù per la prima comunione: consigli e idee

Non chiamatela torta salata, allora! Quella che vi propongo questa sera è una vera signora quiche!

Bon appétit!

[dup_immagine align=”aligncenter” id=”25280″]

Preparazione

  1. Affettate le zucchine alla mandolina a rondelle abbastanza spesse.
    Tritate la cipolla e scottatela per un paio di minuti in una padella con goccio d’olio.
  2. Unite le zucchine alle cipolle, cuocete a fiamma media per circa 5-7 minuti mescolando di tanto in tanto. Spegnete la fiamma, salate pepate e lasciate intiepidire.
  3. Preparate l’apparecchio per quiche: sbattete le uova in una terrina. Salate, pepate e insaporite con abbondante noce moscata. Aggiungete al composto il latte, un cucchiaino di curry e 1 cucchiaio abbondante di parmigiano grattugiato e sbattete ancora.
  4. Preriscaldate il forno a 190°.
    Foderate con la pasta brisè uno stampo da 30 cm imburrato e infarinato (eliminate l’eccedenza di pasta passando un mattarello sui bordi). Disponete le zucchine con cura sulla pasta, versatevi il mix di uova e latte coprendole bene e infornate per 35 minuti.
  5. Sfornate, fate intiepidire qualche minuto, trasferite la quiche sul piatto da portata e servite.