Ricette Dolci e Dessert

Zuppa inglese

Si potrebbe definire come l’alternativa al cucchiaio alla classica torta: ecco la ricetta per preparare una deliziosa zuppa inglese!

La leggenda narra che la zuppa inglese fu inventata in Francia durante la guerra dei cent’anni contro l’Inghilterra e che quindi il suo nome sia stato coniato in modo ironico per prendersi gioco dei rivali. Se sia vero oppure no, il dato certo e inconfutabile è la bontà di questo famosissimo dolce al cucchiaio! Strati di pan di spagna (o savoiardi) imbevuti nel liquore color amaranto, l’alchermes, si alternano a morbide cucchiaiate di crema pasticcera alla vaniglia e al cioccolato.

Alcune versioni diffuse della zuppa inglese aggiungono alla ricetta anche la confettura di albicocche o pezzetti di frutta fresca. Alcune altre, invece, ne preparano una variante al caffè che richiama molto l’altro rinomato dolce al cucchiaio per eccellenza: il tiramisù.

Savoiardi

La ricetta che vi propongo io è quella più classica e fedele alla tradizione che vuole la zuppa inglese composta di molteplici strati di savoiardi, crema pasticcera e crema al cioccolato.  La presentazione che ho scelto, invece, richiama lo zuccotto.

L’idea in più:

Per una presentazione più chic ed elegante potete preparare la zuppa inglese in versione monoporzione componendola direttamente in coppe individuali (come quella da champagne o da gelato). Il tocco finale? Una spolverata di cacao mescolato con un cucchiaino di cannella!
Per far risaltare la cromaticità così peculiare di questa “torta” morbida, potete utilizzare uno stampo trasparente.

Ingredienti

  • crema pasticcera
  • 150 grammi cioccolato fondente
  • 350 grammi Savoiardi
  • 200 grammi liquore alchermes
  • 150 grammi acqua
  • 80 grammi zucchero
  • cacao amaro

Preparazione

  1. Tritate il cioccolato fondente e tenetelo da parte.

    Preparate la crema pasticcera seguendo le indicazioni che trovate nella nostra ricetta base.
    Ancora calda, dividetela in due ciotole e aggiungete subito a una il cioccolato, mescolando energicamente con una frusta a mano in modo che si sciolga uniformemente.
    Coprite le ciotole con pellicola trasparente direttamente a contatto con la crema (così che non si crei una patina) e fate raffreddare completamente.

  2. Versate in un pentolino l’acqua e lo zucchero e fate bollire per 1 minuto ottenendo uno sciroppo a cui andrete ad aggiungere l’alchermes.
  3. Prendete una coppa trasparente da 1,5 litri di capienza a bordi altri (da zuccotto o da budino), rivestitela internamente con pellicola trasparente e foderatela tutt’intorno e sul fondo con uno strato di savoiardi imbevuti nella bagna liquorosa. Disponete un primo strato di crema pasticcera alla vaniglia, continuate con i savoiardi all’alchermes e poi con la crema pasticcera al cioccolato. Componete un secondo strato e terminate con i savoiardi. Coprite tutto con pellicola e mettete in frigorifero per 3 ore prima di togliere dallo stampo e servire.
  4. Se preferite preparare delle monoporzioni vi basterà disporre gli strati del dolce direttamente in 6
    coppette da gelato e terminare con una spolverata di cacao amaro e, volendo, qualche scaglietta o ricciolo di cioccolato per decorarle ad arte.


Pancake light con yogurt greco senza uova
Ricette Dolci e Dessert

Pancake light con yogurt greco senza uova

Pancake al cacao light
Ricette Dolci e Dessert

Pancake al cacao light

Biscotti con farina di grano saraceno senza zucchero
Ricette Dolci e Dessert

Biscotti con farina di grano saraceno senza zucchero

Torta fredda al limone senza gelatina
Dolci al Limone

Torta fredda al limone senza gelatina

Crema al limone senza uova
Dolci al Limone

Crema al limone senza uova

Muffin al limone senza burro
Dolci al Limone

Muffin al limone senza burro

Torta Savoia al pistacchio
Ricette Dolci e Dessert

Torta Savoia al pistacchio

Biscotti con i corn flakes senza burro
Ricette Dolci e Dessert

Biscotti con i corn flakes senza burro

Durian
Consigli di cucina

Durian: come tagliarlo e aprirlo

Aprire un durian non è così semplice. Ecco come fare, con l’aiuto di un paio di guanti e di un coltello affilato.

Leggi di più